Fiorentina, parla Astori: "La squadra sarà competitiva"

Il difensore italiano prende la parola dal ritiro di Moena: "La società è ambiziosa", e sul prossimo capitano dice: "Non spetta a me decidere".

Fiorentina, parla Astori: "La squadra sarà competitiva"
Fiorentina, parla Astori: "La squadra sarà competitiva" | www.violanews.com

La Fiorentina continua la sua preparazione alla prossima stagione in quel di Moena. Nella quarta giornata di ritiro, il protagonista è stato colui che con tutta probabilità indosserà la fascia di capitano, cioè Davide Astori: “Credo che non spetti a me questa decisione” dice riguardo all’argomento, “Di sicuro siamo in tre o quattro personalità dello spogliatoio che possono ricoprire questa carica. Mi piacerebbe esserlo ma è una decisione e un annuncio che spetteranno alla società e al mister nei prossimi giorni anche perché siamo una squadra non al completo per cui ci saranno da definire alcune questioni”.

I tifosi non sono contenti di ciò che sta accadendo alla squadra, sia a livello societario che come movimenti di calciomercato e non perdono occasione di contestare, anche a distanza, ma il difensore non ha dubbi sul futuro della Fiorentina: “Siamo certi che sarà una squadra competitiva. La piazza è ambiziosa e lo è anche la società, nonostante qualche dichiarazione fuori pista. Questa è una piazza importante”.

Ci sono degli elementi importanti che però hanno già abbandonato la Viola, come Borja Valero: “È stata una cessione voluta da entrambe le parti. La Fiorentina non ha fatto grosse opposizioni alla sua cessione e lui ha accettato l'Inter”, o la abbandoneranno a breve, come Federico Bernardeschi, che ha deciso di non rinnovare il suo contratto: “Credo che abbia preso una decisione ponderata. Federico è un ragazzo sensibile, una persona che so che ha a cuore la Fiorentina. So che è stato anche per lui difficile prendere questa decisione ma è un ragazzo ambizioso e che vuole arrivare in alto il prima possibile. Magari qualcuno pensa che sia stato molto facile per lui dire no al rinnovo con la Fiorentina, ma vi assicuro che non è stato un gioco da ragazzi. È un calciatore che ha dato tutto per la Fiorentina fino all'ultima partita dell'anno scorso. Poi qualunque decisione prenda, la prenderà insieme alla società”.

Mercoledì è il giorno della prima amichevole stagionale contro una selezione locale e per Stefano Pioli è arrivato il momento di testare i suoi giocatori, seppur molto parzialmente: la difesa è l’unico reparto che potrà essere schierato al completo, con Bruno Gaspar e Maxi Olivera ai lati ed Astori e Vitor Hugo al centro, mentre il centrocampo sarà guidato da Matias Vecino.