Fiorentina, Pioli dopo l'amichevole: "Kalinic situazione non definita"

Le parole del tecnico viola: "Prima avrò i giocatori e prima sarò contento".

Fiorentina, Pioli dopo l'amichevole: "Kalinic situazione non definita"
Fiorentina, Pioli dopo l'amichevole: "Kalinic situazione non definita"

Buona la prima per la Fiorentina che stende il Val di Fassa con un netto 7-0. Al termine della partita mister Pioli ha parlato ai microfoni dei giornalisti presenti, andiamo a sentire le sue parole. 

"I Giovani stanno lavorando molto bene, con grande entusiasmo come è giusto che sia. Hanno provato a fare quello che gli abbiamo chiesto, mi è piaciuto l’atteggiamento e la voglia di fare qualcosa di interessante".

Questa Fiorentina è una squadra competitiva? "L’ho detto, la squadra sarà competitiva. Poi prima avrò i giocatori e più sarò contento, però c’è tanto da fare. La società lo sa che prima avrò la squadra e più sarò contento. Io penso a lavorare e dare il massimo". 

Suin singoli, Vecino: "Nel 4-2-3-1 gioca tra i due mediani, per me è un giocatore completo. Già da oggi ha dimostrato aggressività e capacità di creare gioco, nonostante tutto non voglio fare a meno dei suoi inserimenti, perchè è molto bravo a concludere e pericoloso in zona gol". Hagi: "Ho forzato a farlo giocare già oggi ma mi serviva per ruotare i giocatori. E’ presto per poterlo giudicare" e Hugo: "Lui viene da un calcio diverso dal nostro e lui dovrà cominciare a lavorare in un reparto e non come singolo. E’ un ragazzo curioso che chiede sempre e sta lavorando duro. Ha i mezzi per essere un buon difensore. Voglio una Fiorentina che sappia interpretare al meglio le situazioni in gara, voglio una squadra concreto".

Capitolo Kalinic (ricordiamo che il croato ha chiesto di essere ceduto al Milan): "Ho avuto delle ottime impressioni parlando con i miei giocatori, sono ragazzi molto seri e responsabili, insieme possiamo fare un ottimo lavoro. Da Nikola ho avuto la stessa disponibilità che ho avuto dagli altri, ma ancora la situazione deve definirsi". 

Infine una battuta sulla differenza tra lui e Sosa: "Ho letto le parole di Astori di ieri, mi piace leggere le dichiarazioni dei miei giocatori. Sicuramente staremo attenti alla fase difensiva, perchè quando la squadra non avrà il pallone dovremo essere bravi a interpretare bene ogni situazione ed ogni gara. Dobbiamo curare ogni transizione, so quale è il lavoro che voglio che la mia squadra faccia".