Fiorentina, Dost-goal per la vittoria dello Sporting Lisbona: buone indicazioni per Pioli

La Fiorentina cade per 1-0 contro lo Sporting Lisbona, ma per Stefano Pioli è stato un match positivo e ricco di spunti.

Fiorentina, Dost-goal per la vittoria dello Sporting Lisbona: buone indicazioni per Pioli
La Nazione

La Fiorentina cade 1-0 contro lo Sporting Lisbona per mano del goal di Bas Dost, sempre più bomber indiscusso della compagine lusitana. ll gol arriva al 28' del primo tempo su calcio d'angolo. La rete viene inizialmente annullata per fuorigioco dell'ex Wolfsburg, ma grazie all'aiuto della VAR è successivamente convalidato. Nonostante la sconfitta, Stefano Pioli può ugualmente ritenersi soddisfatto per la prova dei suoi ragazzi. C'è da dire, inoltre, che gli avversari sono nettamente più avanti nella preparazione perché il campionato portoghese inizierà domenica prossima.

Risposte positive da parte di Sportiello, autore di due grandi parate (soprattutto quella su Acuna), fondamentali a non far subire un passivo più severo alla Fiorentina. Sempre positivo Chiesa, che con la sua voglia di fare si distingue per la vivacità offensiva nell'impensierire Rui Patricio. Tanta grinta, corsa e qualità. Bene Vitor Hugo e Zekhnini, più prositivo nella ripresa rispetto all'inizio. Esordio anche per Jordan Veretout, presentatosi con personalità, buona tecnica e visione di gioco. Da rivedere le corsie laterali con Bruno Gaspar e Olivera. Babacar troppo isolato, Cristoforo in ombra rispetto all'ultima uscita. Al 68' spazio anche per Kalinic nonostante la sua imminente partenza.

MARCATORI: 30’ Dost.

FIORENTINA (4-2-3-1): Sportiello, Gaspar (68’ Tomovic), Hugo (68’ Milenkovic), Astori, Maxi Olivera, Cristoforo (46’ Veretout), Sanchez, Chiesa (75’ Rebic), Hagi (68’ Mati Fernandez), Zekhnini, Babacar (68’ Kalinic).

SPORTING LISBONA (4-3-3): Rui Patricio, Piccini, Coentrao, B.Fernandes, Marcos Acuna, Carvalho, Battaglia (79’ Paulinha), Podence, Bas Dost, Fugueiredo, Gelson Martins.

Spazio anche per le dichiarazioni di Pioli nel post gara, con uno sguardo doveroso al mercato in entrata: “Abbiamo fornito una prova discreta, mantenendo gli equilibri, anche se ci è mancato qualcosa in fase di costruzione. Il nostro lavoro sta dando dei frutti. VAR? Se c’è va accettata, io sinceramente avrei dato gol subito perché il nostro difensore teneva in gioco il loro attaccante. Veretout? Il suo esordio è stato positivo, è veloce di testa e gioca con personalità. Mercato? La società sa cosa ci serve, ci manca ancora qualcosa e prima saremo al completo meglio sarà. Oggi comunque ci sono stati degli spunti interessanti”.