Genoa - Bologna, le ultime

Neanche il tempo di respirare, che già domani ricomincia il campionato. E la prima partita di questa 16^ giornata si gioca alle 15 di oggi al "Luigi Ferraris". Le contendenti sono il Genoa e il Bologna. Gli stati d'animo delle due squadre sono agli antipodi: il "Grifone" è reduce da due sconfitte consecutive, mentre il Bologna è galvanizzato dalla grande vittoria di domenica scorsa sul Napoli. Dunque, il Genoa cerca il riscatto e una vittoria scaccia crisi, i felsinei, invece, sono in cerca di continuità.

Genoa - Bologna, le ultime
Genoa
Bologna
Genoa: (3-4-3) Perin; Izzo, Burdisso, Ansaldi; Figueiras, Rincon, TIno Costa, Laxalt; Perotti, Pandev, Lazovic Panchina: Lamanna, Ujkani, Cissokho, De Maio, Munoz, Ghiglione, Tachtsidis, Ntcham, Capel, Gakpè Allenatore: Gasperini
Bologna: (4-3-3) Mirante; Rossettini, Oikonomou, Gastaldello, Morleo; Donsah, Diawara, Taider; Mounier, Destro, Rizzo Panchina: Da Costa, Stojanovic, Mbaye, Ferrari, Crisetig, Crimi, Pulgar, Brighi, Brienza, Falco, Acquafresca Allenatore: Donadoni
ARBITRO: Di Bello (ITA)

Il Genoa non è in un buon momento, e i due ko contro Carpi e Inter ne sono una conferma. Nulla di irrimediabile, però è arrivato il momento di reagire, anche perchè la squadra, in sole due settimane, si è ritrovata da essere a ridosso della zona Europa a soli due punti dal Frosinone terzutimo. Nella stessa posizione di classifica, ma con un ben diverso inizio inizio di campionato e con altre ambizioni, si trova il Bologna. La squadra, con l'arrivo di Donadoni, ha completamente cambiato atteggiamento, e i risultati sono sotto gli occhi di tutti. La vittoria contro la corazzata Napoli di domenica scorsa non è stata altro che l'ennesima dimostrazione del grande lavoro che sta svolgendo l'ex tecnico del Parma.

GENOA - Il dubbio più grande di Gasperini riguarda Perotti. L'argentino non ha completato l'allenamento di giovedì a causa di un affaticamento e il suo impego resterà dubbio fino all'ultimo. Recuperano Munoz e Tachtsidis, i quali partiranno comunque dalla panchina. L'altro interrogativo dell'ex allenatore dell'Inter concerne il ruolo di attaccante centrale: data l'assenza certa di Pavoletti, che deve scontare altri due turni di squalifica, in ballottaggio ci sono Gakpè e Pandev, col secondo leggermente favorito. Per il resto, solito 3-4-3 con Perin in porta, in difesa Izzo, Burdisso e Ansaldi. Centrocampo composto dagli esterni Figueiras e Laxalt, da Rincon e Tino Costa in mediana. In attacco, l'unico certo di una maglia da titolare è Lazovic.

BOLOGNA - Donadoni deve rinunciare allo squalificato Masina e all'infortunato Giaccherini, che tornerà direttamente all'inizio del 2016. A sostituire, invece, il terzini sinistro italo marocchino sarà Morleo, che farà dunque il suo esordio in campionato. A centrocampo dovrebbe rientrare Donsah dal primo minuto al posto di Brienza. Il modulo è il 4-3-3 con Mirante tra i pali e difesa formata da Rossettini, favorito su Ferrari, Oikonomou, Gastaldello, per il quale la partita di oggi è quasi un derby visti i suoi anni trascorsi alla Samp, e, appunto, Morleo. Passando a centrocampo, oltre all'ex Cagliari ci saranno il gioiellino Diawara e Taider. Mentre in attacco, assieme all'intoccabile Destro, agiranno Mounier e Rizzo.