Ancora un ko per il Genoa, Gasperini: "Non so cosa dire, è un periodo no"

Il tecnico del grifone ha commentato la sconfitta contro il Bologna: "Giocare sempre in inferiorità numerica non è facile"

Ancora un ko per il Genoa, Gasperini: "Non so cosa dire, è un periodo no"
Ancora un ko per il Genoa, Gasperini: "Non so cosa dire, è un periodo no"

 Roberto Donadoni esce vincitore dall sfida con Gasperini. Il Bologna beffa il Genoa  con un gol di testa di Rossettini in pieno recupero. Tante occasioni fallite dai padroni di casa e rimasti in 10 uomini per l'espulsione di Perotti all'80' per una gomitata a un avversario.

Il Genoa sprofonda in classifica. E' un Gasperini rammaricato per il risultato quello intervenuto ai micrfoni di Sky Sport: "In questo momento non ho giustificazioni per tutte le espulsioni che abbiamo collezionato. Per noi è veramente penalizzante e poi prendi anche gol nel finale. Apparentemente ci stiamo complicando molto; non riusciamo a buttarla dentro; bravo il loro portiere; rimaniamo in dieci alla fine, prendiamo gol sull’ultimo calcio d’angolo. Periodo difficile da commentare, bisogna rifletterci sopra. Abbiamo condotto molto bene la gara dai punti di vista tecnico e tattico. Abbiamo fatto un ottimo primo tempo. Credo che il Bologna abbia fatto veramente pochissimo. Il secondo tempo è stato più equilibrato un po’ per fatica nostra. L’ingresso di Perotti serviva proprio a rompere quell’equilibrio. In settimana ha avuto qualche problema e per questo l’ho tenuto da parte per farlo entrare in corsa, poi l’espulsione. Alla fine, sullo 0-0, non riuscivamo a spingere ma neanche subivamo. Poi due-tre calci d’angolo di fila ed abbiamo perso la partita". Il Genoa, ancora una volta ha finito in dieci la partita: "Non siamo una squadra cattiva. Oggi è evidente che chi si è caricato di falli ed ammonizioni è il Bologna. Ogni tanto saltano le situazioni".  Chiusura sul mercato: "Arriverà un vice Pavoletti? Spero d'avere Pavoletti, non l'ho ancora avuto con continuità questa stagione: nonostante questo l'attacco oggi non ha fatto così male".

Enrico Preziosi è tornato al Ferraris dopo un'assenza durata un mese. Il patron rossoblu non ha digerito la sconfitta: "È inammissibile, la follia della gomitata è simbolo di frenesia: che senso ha provare a vincere quando si è in inferiorità numerica? Sono stupefatto, potevamo vincere 4-0 invece le due gare interne con le emiliane sono finite con due sconfitte. La stagione è un po' così, dobbiamo andare alla Madonna della Guardia".