Il Genoa scaccia la crisi: 2-1 sull'Udinese

I rossoblù si rialzano dopo gli ultimi risultati negativi e battono meritatamente l'Udinese grazie ai gol di Cerci e Laxalt. Gol friulano di Adnan, Perin para un rigore al 90' a Di Natale.

Il Genoa scaccia la crisi: 2-1 sull'Udinese
Genoa
2 1
Udinese
Genoa: GENOA (3-4-3) : PERIN; IZZO, BURDISSO, MUNOZ (46' DE MAIO); RIGONI, DZEMAILI, RINCON, LAXALT; CERCI (80' MARCHESE), MATAVZ, SUSO (67' TACHTSIDIS). ALL.: GASPERINI
Udinese: UDINESE (3-5-2) : KARNEZIS; PIRIS, DANILO, FELIPE; EDENILSON, BADU, GUILHERME (74' DI NATALE), HALFREDSSON (67' KUZMANOVIC), ADNAN; THEREAU, D.ZAPATA (61 MATOS). ALL.: COLANTUONO
SCORE: 33' ADNAN, 57' CERCI, 70' LAXALT
ARBITRO: GERVASONI (ITA) AMMONITO : BURDISSO, SUSO, IZZO; GUILHERME, D.ZAPATA, HALFREDSSON
NOTE: Si gioca allo stadio Luigi Ferraris di Genova alle 15:00 del 21 febbraio, il match è valido per la ventiseiesima giornata di Serie A.

Il Genoa gioca, subisce gol, ma poi con grinta e carattere rimonta: questo è quello che accade nel pomeriggio del Ferraris, in cui i padroni di casa allontanano la crisi delle ultime giornate e staccano anche i cugini della Sampdoria in classifica; Udinese sottotono e sprecona nel finale quando Di Natale si fa parare un rigore da Perin.

Scontro fra due squadre in crisi e ancora troppo vicine alla zona retrocessione per potersi considerare al sicuro: il Genoa non vince da 5 partite (4-0 sul Palermo), l'Udinese addirittura da 7 gare (2-1 contro l'Atalanta); una vittoria sarebbe importante per una delle due per allontanarsi dai bassifondi della classifica.

Schieramenti classici per le due compagini: Genoa con il 3-4-3, in cui Matavz al centro dell'attacco sostituisce ancora l'infortunato Pavoletti; Udinese con il 3-5-2, Guilherme a centrocampo, Thereau e Zapata in avanti.

Il Genoa fin dai primi minuti padroneggia nella metà campo friulana, creando anche delle buone occasioni: Karnezis salva gli ospiti prima sulla punizione insidiosa di Suso e poi sul sinistro angolato di Laxalt; quando il portiere greco non è in grado di arrivare sul sinistro a giro di Cerci è il palo a salvare i bianconeri. Gol sbagliato, gol subito: la beffa è servita da Ali Adnan, quando al 33' una sua punizione non irresistibile viene deviata in porta dallo stesso Perin. Il Genoa prova a riorganizzarsi, ma senza riuscire più a creare grattacapi alla difesa dell'Udinese. Rossoblù spreconi ma anche sfortunati, Udinese cinica.

Dopo 12 minuti dall'inizio del secondo tempo D.Zapata colpisce il pallone con la mano in area, l'arbitro Gervasoni assegna cosi il penalty ai padroni di casa: Cerci spiazza Karnezis ed è 1-1. Il Genoa aumenta la pressione e al 70' passa in vantaggio: botta da fuori area di Rigoni, Karnezis ribatte al limite dell'area piccola, proprio sui piedi di Laxalt che appoggia facilmente in rete. Per i successivi 20 minuti il Genoa cerca il terzo gol mentre l'Udinese non si arrende e attacca alla ricerca del pareggio. La beffa per i genoani sembra giungere al 90': Izzo trattiene Thereau in area ed è rigore per i friulani, ma Perin respinge il tiro di Di Natale, rimediando all'errore sul gol bianconero e permettendo al Genoa di portare a casa con merito i 3 punti.

Genoa ora quattordicesimo a 28 punti, grazie alla vittoria stacca la Sampdoria (25 punti) e supera proprio l'Udinese, ferma a 27 punti e scivolata al quindicesimo posto in graduatoria, solo a +5 sulla zona retrocessione.