Genoa - Empoli, tra sogno e salvezza

Juric osserva l'alta classifica, mentre Martusciello deve scongiurare lo stato di crisi.

Genoa - Empoli, tra sogno e salvezza
Genoa - Empoli, tra sogno e salvezza

Crocevia ad alto interesse. L'Empoli - penultimo in graduatoria - bussa alla porta del Genoa, a un passo dal Paradiso. Il nuovo corso Martusciello non decolla, gli azzurri - 4 punti in 7 uscite - intravedono, all'alba di stagione, il baratro della retrocessione. Occorre invertire il trend negativo, racimolare punti lontano dal Castellani. Dopo un trittico terribile - Inter, Lazio, Juventus - occasione di riscatto contro il Genoa

Juric non perde da tre partite. Pari con Napoli e Pescara, recente affermazione, prima della sosta, con il Bologna. 11 punti e pensieri "stupendi". Con una vittoria, il Grifone può prendere quota ed affacciarsi nelle posizioni di vertice. 

Le probabili formazioni 

Genoa 

I maggiori problemi - per Juric - nel comparto d'attacco. Fuori per squalifica Pandev, per infortunio Pavoletti, Ocampos e Gakpè. Peso dell'offensiva sulle spalle di Simeone - giovane rivelazione di quest'avvio di campionato - ai suoi lati la qualità di L.Rigoni ed Edenilson (ballottaggio con Ninkovic).

Chiavi del gioco a Veloso, Rincon completa il pacchetto di mezzo, con Laxalt a coprire la sinistra e Lazovic sul fronte opposto. Dietro - con Gentiletti fermo un turno - Burdisso, Izzo e Orban.  

Empoli 

Martusciello deve rinunciare a Croce in mediana, ma ritrova alcuni tasselli importanti in difesa. Il tecnico attende buone nuove da Saponara, l'elemento di maggior talento della rosa. Gioiello sfiorito, dopo le meraviglie della scorsa stagione. Le fortune dell'Empoli passano dalle lune del ragazzo di Forlì. 

Maccarone vince il ballottaggio con Gilardino e affianca Pucciarelli, Mauri recupera e si prende una maglia a centrocampo. Mezzali Tello e Buchel - attenzione a Krunic - mentre Costa dirige la retroguardia. A protezione di Skorupski, anche Pasqual, Zambelli e Bellusci.

Le parole della vigilia 

Juric "L’Empoli ha giocato buone partite per esempio con Lazio e Torino, non raccogliendo risultati in linea al prodotto. La filosofia di gioco ricalca quella che adottava Giampaolo e prima Sarri. Non pensiamo al derby. Siamo concentrati su questa partita fondamentale. Siamo in buona posizione ed è una bella occasione. E’ vero che in trasferta abbiamo fatto più punti che in casa, sono gli episodi che fanno girare le partite in un senso o in un altro."

La conferenza completa

Martusciello "La squadra fa quello che deve fare e se ne viene fuori solo pensando tutti alla stessa maniera. In questi giorni abbiamo lavorato sui principi sui quali siamo abituati a lavorare, portando più attenzione ai problemi tecnici."

La conferenza completa

Dirige Pairetto, fischio d'inizio alle 15.