Genoa, Juric attende la Juventus: "Dobbiamo giocare al massimo e con coraggio. Hernanes? A gennaio..."

Il tecnico rossoblu ha parlato alla vigilia del match casalingo contro la Juventus, estrapolando diversi temi interessanti.

Genoa, Juric attende la Juventus: "Dobbiamo giocare al massimo e con coraggio. Hernanes? A gennaio..."
Ivan Juric in conferenza | Foto: italiacalcio24

Il Marassi è pronto ad accogliere la capolista Juventus nella 14^ giornata di Serie A. Il Genoa di Ivan Juric sta disputando un campionato alquanto altalenante con prestazioni variegate soprattutto in relazione al terreno di gioco che si calca. Tra le mura amiche il Grifone non ha ancora lasciato l'intera posta in palio alla concorrenza, indice di quanto sia importante la presenza del proprio tifo per il carattere e l'agonismo dei rossoblu. Reduce dalla sconfitta di Roma contro la Lazio, il Genoa dovrà gioco-forza reagire con una performance fatta di sostanza anche se le assenze peseranno non poco. 

Out Pavoletti, Veloso e Orban. Chance dal 1' per Simeone

Propio sulle assenze si concentra inizialmente il tecnico slavo, sottolineando come ci siano altre pedine altrettanto importanti: "E' vero, sono tre elementi importanti ma abbiamo altri giocatori pronti a dare tutto. Sono molto fiducioso". Tra questi, Miguel Veloso (squalificato) e Leonardo Pavoletti (infortunato): "Dispiace per Pavoletti, non l'abbiamo praticamente mai avuto in stagione. Peccato per il portoghese, tranne nell'ultima, ha giocato sempre bene". Opportunità per il giovane Simeone in attacco, contro i bianconeri l'argentino partirà dal 1': "Sta crescendo molto, ha volontà e forza. Farà una grande partita".

"Bisogna giocare al massimo, se giochi per il pareggio rischi di perdere" 

Dopo aver snocciolato il capitolo infortuni, Juric si sofferma proprio sulla rivale di domani, la Juventus di Massimiliano Allegri: "Giocano un calcio fantastico, abbinato ad una mentalità di ferro. - ammette l'allenatore rossoblu - Anche nei momenti difficili riescono a riemergere, hanno obiettivi chiari nella testa". E' proprio la mentalità il "giocatore" che Juric toglierebbe ai campioni d'Italia: "La loro compattezza è impressionante". Come si batte la Juve? Risponde così il coach ex Crotone: "Bisogna giocare al massimo con coraggio, non puntare al pareggio altrimenti si rischia di perdere". 

"Per Hernanes vedremo nel mercato di gennaio" 

C'è tempo per il mercato di gennaio, ma il pallino Hernanes rimane inalternato: "Abbiamo delle partite avanti, nessuno pensi al mercato adesso. Per Hernanes vedremo quando si aprirà la sessione invernale". Juric rimane concentrato sulle prossime sfide, in primis quella di domani contro la Juve analizzando alcuni giocatori che potrebbe far male: "Ocampos ha grandi potenzialità e margini di miglioramento, può crescere esponenzialmente. Ha fatto due goal molto diversi fin qui". La scelta per ricoprire il posto lasciato vacante da Veloso è tra Ntcham e Cofie, ma il tecnico sta ancora sciogliendo gli ultimi dubbi: "Devo scegliere tra loro due". Infine, chiosa su Ninkovic, già a segno contro il Milan: "Mi piace molto, sa trovare gli spazi giusti. E' troppo altalenante fin qui, vorrei diventasse un giocatore costante. Può essere che domani giochi insieme a Ocampos".