Juric si gode il capolavoro del suo Genoa e scopre il talento del "Cholito"

Il Genoa torna a battere la Juve al Marassi dopo 2 anni dall'ultimo precedente (1-0). Simeone grande mattatore con una doppietta.

Juric si gode il capolavoro del suo Genoa e scopre il talento del "Cholito"
Giovanni Pablo Simeone, figlio dell'allenatore dell'Atletico Madrid Diego, è l'uomo partita con due reti. Foto: La Stampa
Genoa
3 1
Juventus

Indubbiamente Genoa-Juve 3-1 è la miglior partita stagionale da parte del Grifone​, con Juric che realizza un vero e proprio capolavoro tattico: la Juve viene aggredita per tutti i 90' ed è stata quasi sempre chiusa nella propria metà campo. Splende la stella del giovane Giovanni Simeone, figlio del tecnico dell'Atletico Madrid, che con i suoi due gol (e mezzo) non fa rimpiangere l'assenza del bomber Pavoletti. La compagine genovese, così, ritrova la vittoria dopo una serie di risultati negativi e conferma il buon rendimento davanti al proprio pubblico.

Proprio Simeone viene intervistato ai microfoni di Premium Sport. Il Cholito​ descrive prima la gara, definendola anche lui la migliore disputata fino ad ora; inoltre, aggiunge: ​"Abbiamo disputato il miglior primo tempo di questa stagione. Nella ripresa, la Juve ha iniziato ad attaccare e noi siamo andati un po' in difficoltà". Simeone jr esprime anche qualche parola sul padre, poiché in settimana il figlio del Cholo ha dichiarato di non volere il soprannome "di famiglia". Sempre ai microfoni di Premium, l'argentino dice riguardo il padre​​: ​"è un grande allenatore che ha conquistato tante vittorie. E' normale che mi facciano dei paragoni con lui, anche se io penso a giocare e fare bene con la mia squadra."

Invece su un'altra rete televisiva, Rai Sport​, parla il tecnico Ivan Juric il quale elogia la prova della sua squadra affermando: "I ragazzi hanno giocato una buona partita, soprattutto nel primo tempo, aggredendo gli avversari senza lasciargli degli spirali. Nel secondo tempo, a causa dell'assenza di Dani Alves e del fatto che siamo rimasti in dieci, abbiamo sofferto qualcosina ma i ragazzi sono riusciti a mantenere fino alla fine." ​Alla domanda se il Genoa avesse preso qualche spunto dalla gara del Siviglia di martedì sera, il tecnico croato risponde: ​"Il Siviglia ha giocato una partita aggressiva soprattutto nei primi minuti; poi la Juve si è svegliata e quando attacca può essere micidiale. Noi siamo stati bravi a mantenere la stessa intensità per tutta la partita."