Genoa, Hiljemark si presenta: "Mi sento un centrocampista completo, mi ispiro a Lampard"

Il mediano svedese, a segno alla sua prima presenza con la maglia del Genoa, si è presentato alla stampa ligure.

Genoa, Hiljemark si presenta: "Mi sento un centrocampista completo, mi ispiro a Lampard"
Genoa, Hiljemark si presenta: "Mi sento un centrocampista completo, mi ispiro a Lampard"

Nemmeno il tempo di fare le presentazioni di rito, che Oscar Hiljemark è già entrato nel cuore dei tifosi del Genoa. Un primo assaggio del Grifone, subito bagnato con il gol che ha contribuito a strappare un punto preziosissimo sul campo della Fiorentina. Il centrocampista svedese, arrivato da qualche giorno in Liguria dal Palermo, si è presentato quest'oggi, ufficialmente, alla stampa, parlando tra le altre cose dell'accoglienza avuta e, ovviamente, delle sue prime impressioni dopo il trasferimento. 

"Mi son trovato bene fin da subito. Sono ontento per essere qui. Il Genoa ha fatto una buona prima parte di campionato, poi ha avuto qualche problema ma sono certo che ne usciremo".

Si guarda anche all'aspetto tattico, con il nordico che al Franchi ha giocato da trequartista alle spalle del duo d'attacco: "Giocare a due o tre in mezzo al campo per me va bene. A Palermo ho giocato un mix, insomma in varie posizioni. Il mio punto di forza? Mi piace far girare la palla e provare ad inserirmi in area per far gol. Mi sento un centrocampista completo. A Firenze ho giocato in modo un po' diverso. Quando è entrato Taarabt abbiamo cambiato. Tatticamente ci siamo sistemati meglio. Alla fine è stato positivo il punto preso". Un ruolo che, alla lontana, potrebbe accostarlo al suo idolo: "Lampard è il giocatore che preferisco".

Hiljemark che, con la maglia del Palermo, è stato protagonista di uno dei ribaltoni più clamorosi di questo campionato, con i rosa che espugnarono Marassi nonostante lo svantaggio per 3-1: "È stata una gara strana. Vinceva il Genoa 3 a 1 poi il Palermo è riuscito a rimontare. Questo è il calcio". Punti persi che hanno condizionato il cammino del Genoa di Juric: "Abbiamo perso qualche punto. Potevamo averne di più. Adesso dobbiamo rifarci e prendere punti come fatto a Firenze".

Infine, anche una battuta sul gol di Firenze da bissare immediatamente contro il Sassuolo a Marassi, alla quale il mediano risponde così: "L'importante non è che segni io. Anche un assist andrebbe bene. Poi l'importante è che vinca il Genoa".