Genoa, primo allenamento nel ritiro di Acqui Terme. Ntcham torna a disposizione

Juric ha diretto la prima seduta della squadra nel ritiro imposto dal presidente Preziosi

Genoa, primo allenamento nel ritiro di Acqui Terme. Ntcham torna a disposizione
Genoa in campo in ritiro, genoacfc.it

Genoa in campo nel ritiro di Acqui Terme per concentrarsi e compattarsi in vista della partita, a questo punto delicatissima, contro l'Inter di Pioli, altra squadra che sta attraversando un momento poco brillante della propria stagione. Se però i nerazzurri rischiano di rimanere fuori dall'Europa League nella peggiore delle ipotesi, il Genoa di Juric deve evitare di ritrovarsi a lottare per una salvezza che ad un certo punto della stagione sembrava ormai cosa fatta. I rossoblu, però, frenano, Crotone ed Empoli fanno punti e tutto si riapre all'improvviso.

Come riferito dal sito ufficiale dei rossoblu lunga seduta di allenamento per la squadra agli ordini di Juric, avviata dalle consuete esercitazioni sciogli-muscoli e focalizzata sulle prime prove di assetto, con frequenti cambi di pettorine nel corso delle partitelle a metratura intera o ridotta, utilizzate da mister Juric per una panoramica generale nella prospettiva di tirare le somme nei prossimi giorni. Il tecnico croato ha ritrovato a pieno regime Ntcham che ha svolto la seduta senza controindicazioni alla fine. Il centrocampista si può considerare quindi completamente recuperato in vista della gara contro i nerazzurri. Anche Perin ha svolto parte del lavoro con i compagni, ma il portiere, come detto da Juric in conferenza stampa, non dovrebbe rientrare in questa stagione.

Intanto i tifosi del Genoa sui social network stanno facendo sentire la propria vicinanza a Juric con l'hashtag #iostoconivan che sta avendo un grande successo. Le lacrime del tecnico in conferenza stampa dopo la sconfitta subita contro il Chievo hanno colpito a quanto pare parte della tifoseria genoana, comunque inquieta perché i numeri della squadra sono da brividi. Appena 7 punti raccolti nelle ultime 18 partite giocate, una media davvero da reatrocessione, se non fosse che per tante settimane anche le ultime della classifica sono andate ad un ritmo imbarazzante. Adesso però è bastato qualche punto da parte di Crotone ed Empoli per far tornare tutto incredibilmente come minimo in bilico.