Genoa: 48 ore per il passaggio di proprietà, la squadra passeggia in amichevole

Una prestazione sublime contro il modesto Stubaital, annichilito da un Simeone in stato di grazia. Entro due giorni, dovrebbe concretizzarsi il passaggio di proprietà.

Genoa: 48 ore per il passaggio di proprietà, la squadra passeggia in amichevole
Source photo: il secoloxix.it

Sembra ormai questione di ore per il passaggio di proprietà del Genoa, società ligure che a brevissimo cambierà Presidente, salutando Enrico Preziosi ed abbracciando la Sri Group, cordata societaria guidata da Giulio Gallazzi e pronta a scegliere Beniamino Anselmi come Presidente. Profilo noto nell'ambiente bancario nazionale, Anselmi è già stato al timone di Veneto Banca e, entro due giorni, prenderà il comando della società rossoblu presentando anche il proprio organigramma. Una vera e propria rivoluzione, dunque, che con radici profonde ha condotto Preziosi verso l'abbandono delle nave, a causa di una serie di contestazioni sempre presenti ma acuitesi nel corso della scorsa stagione, quando il Grifone ha seriamente rischiato di retrocedere.

Presidente ambivalente, autore di miracoli sportivi ma spesso al centro di questioni oscure, Preziosi abbandona la sua creatura sportiva dopo quindici anni di reggenza, una vera e propria eternità considerando i rapidi cambiamenti che coinvolgono il calcio di oggi. Dopo di lui, la città ed i tifosi sperano di ricominciare, partendo da quanto di buono si ha già in organico e puntellando la rosa con acquisti mirati e di qualità. Il primo obiettivo, difficilmente perseguibile, sarebbe quello di trattenere Simeone, che nella giornata di ieri ha impressionato contro il Stubaital, marcando sette reti e mostrando tocchi di vero calcio. Primo nome sulla lista di moltissimi club europei, il Cholito ha iniziato al meglio la stagione, confermando quanto di buono visto nello scorso girone di andata.

Non sarà facile, dunque, ricominciare, per la nuova società, che troverà un ambiente sfiduciato e pronto a contestare ancora, soprattutto dopo le recenti delusioni sportive. Sul fronte mercato, inoltre, dopo Bertolacci e Galabinov si punta a trattenere i talenti, sondando il mercato a caccia di colpi utili e a poco prezzo. Tra i nuovi acquisti, molto felice Bertolacci, reduce da due anni al Milan: "Mi è mancato moltissimo l'ambiente, l'affetto dei tifosi e l'emozione di entrare in quello stadio" ha detto al momento della presentazione.