Genoa, riecco Lapadula dal primo minuto

L'ex Milan è pronto a rientrare: in coppia con lui ballottaggio Taarabt-Pandev; qualche dubbio anche a centrocampo, mentre in difesa torna Izzo.

Genoa, riecco Lapadula dal primo minuto
Genoa, riecco Lapadula dal primo minuto | www.twitter.com (@Sport_Mediaset)

Ultimi ritocchi e poi Ivan Juric sceglierà l’undici da schierare alla Sardegna Arena contro il Cagliari. Le buone notizie arrivano dall’infermeria: come riporta il sito ufficiale del Genoa, Taarabt, Biraschi e Centuriòn sono tornati ad allenarsi con il gruppo ed hanno svolto l’intera sessione insieme ai compagni; la seduta di ieri prevedeva lezioni di tattica finalizzate all’assimilazione degli schemi, per poi passare al campo e disputare una serie di partitelle.

La rifinitura di oggi scioglierà i dubbi residui, ma secondo le ultime indicazioni il tecnico croato punterà sul 3-5-2 – come provato nell’amichevole contro il Sion di settimana scorsa - per avere più protezione in difesa rispetto al solito 3-4-3. Davanti a Mattia Perin, la difesa a 3 sarà formata da Izzo, al rientro dalla lunga squalifica e pronto a debuttare in questa stagione, Rossettini e Zukanovic, con Biraschi che dovrebbe poi subentrare a partita in corso. A centrocampo nessun dubbio sugli esterni, con Rosi a destra e Laxalt – pienamente recuperato – a sinistra, mentre nel mezzo l’unico sicuro del posto è Miguel Veloso nel ruolo di regista; come mezzali, in ballottaggio per due posti ci sono Cofie, Rigoni, Omeonga e Bertolacci: per ora sono favoriti i due italiani – l’ex Chievo ha anche segnato una doppietta al Sion nel successo per 2-0 – ma le quotazioni del ghanese sono in risalita.

In attacco rientra dal primo minuto Gianluca Lapadula: l’ex Milan ha riassorbito il trauma distorsivo al ginocchio a tempo di record ed è dunque scalpitante per una maglia da titolare; accanto a lui, Juric deve decidere se partire con Pandev – tornato in forma dalla sosta con la sua Macedonia – o il recuperato Taarabt. In panchina Galabinov si prepara a dare il cambio a Lapadula, visto che non avrà ancora i 90 minuti nelle gambe, mentre Centurion è disponibile ma non sembra che possa inserirsi negli schemi del Grifone. Gli unici indisponibili invece sono Spolli e Migliore.