Diretta Saint Etienne - Inter, risultati di Europa League live

Saint Etienne
1 1
Inter
Saint Etienne: Ruffier; Theophile-Catherine, Pogba, Sall, Perrin, Tabanou; Lemoine, Clement; Erdinc (Diomande min.56), Hamouma (min.68 Van Wolfswinkel), Gradel
Inter : Carrizo; Andreolli, Vidic, Juan; Mbaye, Medel, Kuzmanovic (min.82 Palazzi), Dodò; Kovacic (min.74 Osvaldo); Palacio, Bonazzoli (min.66 Obi)
SCORE: 0-1 min.33 Dodò, 1-1 min.50 Sall
ARBITRO: Vincic (SVN) ammonisce Tabanou (min.53)
NOTE: A Saint Etienne di fronte Saint Etienne e Inter, Gruppo F, 4° giornata, Uefa Europa League

20.55 - Per questa sera è tutto, la diretta termina qui. Johnathan Scaffardi e Vavel Italia vi ringraziano per aver seguito la partita in nostra compagnia. Le diretta su Vavel continuano con i match di Napoli e Fiorentina. 

Qui invece il giovane Bonazzoli, esordio coi fiocchi:

L'autore del gol nerazzurro:

Termina 1-1 Saint Etienne - Inter. Punteggio figlio di due differenti spartiti. L'Inter parte bene nella prima frazione e concede relativamente poco, costruendo la manovra sulla buona vena di Kuzmanovic e sulla mobilità di Bonazzoli. Mbaye si mostra vivo a destra e da un suo cross, preda di Palacio, nasce il vantaggio di Dodò. Nella ripresa solo Saint Etienne. Vidic sbaglia e in avvio arriva il pari. Il resto è sofferenza, con l'Inter in affanno, con il serbatoio ormai in riserva. Il punto consente ai nerazzurri di avvicinare in modo consistente la qualificazione e pensare così da domani alla rimonta in campionato, partendo dalla gara col Verona. 

92' - Osvaldo concede un attimo di respiro all'Inter. 

91' - Tre minuti di recupero. 

90' - Altro angolo per il Saint Etienne. Trincea nerazzurra davanti a Carrizo, Mazzarri, teso, osserva dalla panchina. 

86' - Gradel, Van Wolfswinkel, Lemoine, Inter sotto assedio, pochi minuti al termine. Carrizo risponde!

84' - Altro slalom di Gradel, bravo Andreolli a sbilanciarlo poco prima della conclusione. Continua a spingere il Saint Etienne

82' - Ultimo cambio di Mazzarri. Il giovane Palazzi prende il posto di Kuzmanovic, calato nella ripresa e vittima di un intoppo fisico (crampi). 

80' - Dieci minuti al termine. Inter molto stanza, diversi giocatori sulle gambe. La condizione fisica non è ottimale, visto l'impegno continuo di diversi elementi. 

Il rientro di Osvaldo:

75' - Gradel trova lo spazio per il tiro, ma Carrizo si oppone senza patemi. 

74' - Non esce invece Palacio, Mazzarri richiama un Kovacic non al meglio e getta nella mischia Pablo Daniel Osvaldo, oggi al rientro. 

70' - In casa Inter si riscalda Osvaldo, probabile staffetta con Palacio. 

Il gol del Saint Etienne:

L'urlo di Sall:

Fino ad oggi Saint Etienne e Inter non avevano ancora incassato gol. Per i transalpini è anche la prima rete nel girone di Europa League

68' - Nel Saint Etienne, Van Wolfswinkel per Hamouma. 

66'  - Si difende Mazzarri. Fuori Bonazzoli, dentro Obi. Alza il raggio di azione Kovacic, più densità in mezzo. 

65' - Carrizo non si fa sorprendere sul successivo calcio d'angolo. L'Inter è in evidente difficoltà. 

64' - Hamouma!! Vicino al vantaggio il Saint Etienne, troppa libertà per gli avanti francesi. Salva Palacio, ma Mazzarri studia qualche contromossa. 

60' - Gradel e Pogba, il Saint Etienne capisce il momento e porta in avanti un elevato numero di effettivi. Attenzione massima sulle palle inattive, tallone d'Achille dell'Inter. 

57' - Tentativo di Dodò, ma la conclusione risulta innocua per i padroni di casa. L'Inter pare aver accusato il colpo. 

56' - Diomande per Erdinc nel Saint Etienne. 

55' - Si alza l'intensità della partita. Lemoine stende Medel, fioccano i falli e l'Inter deve rispondere alla reazione del Saint Etienne. 

53' - Primo giallo del match. Sanzione per Tabanou, reo di aver commesso un fallo da ammonizione su Mbaye. Al limite del rosso diretto l'intervento. 

50' - GOOOOOOLLL!!! Immediato pareggio dei padroni di casa!! Sall!!! Errore di Vidic nell'occasione, bravo Sall a sfruttare la palla vagante. 

50'  - Il Saint Etienne prova a invertire la rotta. Gradel ci prova, ma la retroguardia nerazzurra è attenta. 

Con un punto, visto il risultato dell'altro incontro del girone, Inter ai sedicesimi. 

20.01 - Inizia il secondo tempo tra Saint Etienne e Inter

Questa l'attuale situazione del gruppo:

Un tentativo di Kuzmanovic:

Finisce intanto la sfida tra Qarabag e Dnipro. Gli ospiti vincono per 2-1 e riaprono le sorti del girone. 

19.46  - Termina senza sussulti la prima frazione di gioco. A decidere la gara la rete messa a segno da Dodò. Una buona Inter, per carattere e voglia di fare. Sono soprattutto i giovani a convincere. Continua invece il momento no di Palacio, in difficoltà in questi 45 minuti, aldilà del guizzo decisivo in occasione del gol. Allo stato attuale, Inter in testa al gruppo F a quota 10. 

L'esultanza di Dodò:

38'  - Dodò - Mbaye! L'Inter crea con gli esterni, ma Ruffier dice no. Fischiata anche un'irregolarità al senegalese. 

37' - L'Inter prova a sfruttare l'abbrivio e cerca il raddoppio. Vidic, in sortita offensiva, incorna, ma la palla supera la traversa. 

Questo il gol di Dodò:

34' - Palacio è bravissimo a bruciare il difensore e a colpire di testa, la palla incoccia sul montante e Dodò, puntuale, deposita in rete. 1-0 Inter. 

33' - GOOOOOOOLLLLLLL!!! Inter in vantaggio!! Dodò!! Il brasiliano scaccia il periodo negativo e porta avanti gli ospiti!!

Bonazzoli all'opera:

30' - L'Inter torna a farsi viva in zona offensiva, dopo lo stacco, pericoloso, di Theophile-Catherine.

Palacio, fino ad ora sottotono, prova a lottare. 

Molto movimento in questo avvio di Bonazzoli. Il giovane attaccante sta partecipando attivamente, garantendo spazi e margini alla manovra. 

27 - Ci prova anche Erdinc, ora l'Inter fatica a uscire e il Saint Etienne alza il baricentro. Nell'occasione Carrizo non si fa sorprendere e i nerazzurri concedono solo il corner. 

24' - Dopo un inizio si rimessa, ora il Saint Etienne prova a prendere campo. Il pubblico spinge i padroni di casa. L'Inter regge per ora senza eccessivi patemi. Carrizo blocca la conclusione di Hamouma. 

21'  - Rischia l'Inter, con Gradel che scippa Kovacic e si invola. Vidic e Handanovic fanno buona guardia. Non il primo errore del croato in questo avvio. Qualche ricamo di troppo. 

Inter con giusto piglio in questa prima fase. Mazzarri si sgola in panchina chiedendo pressing e rapidità. 

16' - Senza dubbio il più attivo Kuzmanovic in questo avvio. Prova ancora lui da fuori, ma Ruffier respinge. 

13' - Dodò batte forte, ma il Saint Etienne si salva. Protesta l'Inter per un possibile mani. 

12' - Punizione a due in area per l'Inter, dopo una bella giocata Kuz - Palacio, con l'argentino bravo a superare Ruffier, ma non il ritorno di Sall. Punito il retropassaggio di quest'ultimo al portiere. 

9' - Sempre Inter. Spazio per Kuzmanovic, che si avvicina al limite e lascia partire il destro, ancora impreciso. 

6' - Occasionissima Inter! Bonazzoli tiene vivo un pallone difficile, mettendo al centro per l'accorrente Kuzmanovic, ma il serbo non inquadra lo specchio. 

4' - Bella chiusura di Vidic su Lemoine. Palacio allontana poi l'angolo battuto dai padroni di casa. 

2' - Prima sortita offensiva dell'Inter. Sugli sviluppi di un corner, ci prova di testa Andreolli. Palla alta.

19.01 - Si parte! Via a Saint Etienne - Inter! 

18.56 - Squadre nel tunnel e pronte all'ingresso in campo. 

18.52 - Aggiornamento sull'incontro tra Qarabag e Dnipro. I padroni di casa hanno pareggiato e in questo momento si trovano da soli al secondo posto. 

18.50 - Erick Thohir segue il match da Ginevra, prima dell'incontro di domani in materia di Fair Play Finanziario. L'Inter è chiamata a spiegare il progetto di rientro triennale per annullare l'attuale situazione debitoria. 

18.45  - Intervistato da SportMediaset, questo il pensiero di Javier Zanetti "Stasera c'è la grande possibilità per poter di uscire da questa situazione un po' difficile. Tutto lo staff sta lavorando e spero che l'Inter possa fare una buona partita. Dobbiamo pensare alla partita di questa sera, poi pensare a domenica. Qualcuno recupererà. Ora è molto importante ipotecare questa qualificazione e poi penseremo al campionato. La cosa più importante è quello che si fa sul campo. Come società abbiamo dimostrato grande fiducia nell'allenatore e nella squadra e ci sono i presupposti per fare bene. I ragazzi hanno una grandissima possibilità per dimostrare che questa squadra può dare tanto. Se ne esce così, tutti insieme". 

L'Inter è solo una delle quattro squadre italiane impegnate questa sera in Europa. Alle 19, in contemporanea con i nerazzurri, tocca al Torino, mentre alle 21 Paok e Young Boys testeranno la tenuta di Fiorentina e Napoli. 

18.40 - Ranocchia e Kovacic a colloquio:

Dallo spogliatoio del Saint Etienne:

18.30 - Questi gli uomini a disposizione di Mazzarri: Handanovic, Osvaldo, Icardi, Obi, Ranocchia, Donkor, Palazzi

18.25 - La serata di Europa League è nel frattempo già avviata. Due gli incontri che hanno preso il via alle 18. Uno interessa da vicino l'Inter. Si stanno infatti sfidando Qarabag e Dnipro, con gli ospiti da qualche minuto in vantaggio. Nell'altra sfida in campo Dinamo Mosca e Estoril.  

18.15 - Sorprende Mazzarri. Due punte per l'Inter, in campo sia Palacio che Bonazzoli, con Kovacic nel tradizionale ruolo di mezzala. Fuori Obi, in difesa riposa Ranocchia, campo per Vidic.  

18.10 - Le formazioni ufficiali:

18.05 - Immagini dal campo prima di Saint Etienne - Inter

Queste le migliori azioni della gara d'andata:

17.55 - Mancano le formazioni ufficiali, ma ci sono le prime novità nell'Inter. In tribuna Guarin, da poco recuperato, in hotel Nagatomo, colpito da attacco influenzale. Davanti Bonazzoli e non Palacio. 

Doppia soddisfazione quindi per il classe '97. Protagonista nell'Inter e convocato da Di Biagio nell'Under 21. 

17.45 - Buonasera e benvenuti alla diretta scritta live e di Saint Etienne - Inter (19.00), incontro valido per la quarta giornata della Uefa Europa League. Tornano ad affrontarsi  due club dopo lo scontro di San Siro, terminato a reti bianche, con il Saint Etienne di Galtier vicino al colpaccio al cospetto di un'Inter attendista e in evidente difficoltà fisica. Diversa la situazione delle due compagini nel Gruppo F. L'Inter guida il girone con sette punti, mentre i transalpini inseguono, a quota 3, la seconda piazza del Qarabag.

Momento difficile in casa Inter. Le vittorie con Cesena e Sampdoria avevano restituito a Mazzarri un minimo di tranquillità, ma ancora una volta è mancata continuità a una squadra costretta a inseguire perennemente un'identità. Il gioco latita e non sempre il colpo di un singolo può risolvere la matassa, in special modo se i singoli stessi hanno polveri bagnate. Palacio resta l'ombra di se stesso e Icardi - freddezza dagli undici metri a parte - ha smarrito la brillantezza di inizio stagione. Difficile, visti i numerosi infortuni, gettar la croce addosso agli unici due attaccanti presenti in rosa, ma è lecito chiedere di più alla squadra. 

I giocatori, prima di Saint Etienne - Inter, hanno mostrato di essere dalla parte di Mazzarri, ancora una volta. Il tecnico vacilla, le prossime due gare, prima della sosta, hanno il sapore di un dentro-fuori. Europa League e Verona per preparare con calma la doppia sfida di alto livello con Milan e Roma. Il calendario, finora magnanimo, è pronto a farsi "crudo" e l'Inter oggi non pare all'altezza. Queste le parole di Kovacic, leader nel momento più buio "Sto giocando tanto ma non è un problema. Abbiamo molti infortunati. Il mister mi voleva dare un po' di riposo ma in questo momento non è possibile. (sulla posizione) Dipende dalle partite. Anche con la Sampdoria avevo giocato trequartista, come a Parma. Mi piace giocare mezzala ma sono a completa disposizione del mister per giocare dove lui decide".

In conferenza stampa, Mazzarri prova a svegliare l'Inter, indicando un unico possibile risultato, la vittoria "Non firmo per un pareggio, la nostra mentalità è quella di pensare solo a un risultato. Ho grande rispetto per il Saint Etienne. È una squadra difficile da affrontare, ben organizzata e di grande atletismo. Siamo perfettamente consapevoli della forza della squadra che andiamo ad affrontare. In Europa e in Italia quando gli altri vedono maglie nerazzurre danno sempre il 120%. Noi dobbiamo essere al top e fare la nostra gara e il nostro gioco al di là di ogni avversario". Sul cammino europeo "Stiamo facendo bene, dobbiamo continuare il nostro cammino anche se siamo consci di giocare in uno stadio molto caldo. Guarin ci ha detto che ambiente troveremo. Dobbiamo essere preparati a giocare, concentrandoci solo sulla gara". Il problema infortunati "Siamo in emergenza totale, ma questo non ci deve creare pensieri diversi da quello che quando si entra in campo con la maglia dell'Inter si deve sempre dare il massimo."

Diverse le novità sul fronte formazione. Mazzarri recupera Guarin, Nagatomo e Osvaldo. Tutti e tre, reduci da infortuni fastidiosi, siederanno in panchina. In difesa, turno di riposo per Vidic, con Ranocchia centrale e Andreolli dal primo minuto. Cambia anche la mediana. Obi passa in zona centrale, stante l'assenza di Hernanes e l'avanzamento di Kovacic. Con lui Medel e Kuzmanovic, Dodò e Mbaye scelte obbligate sugli esterni. Davanti, Kovacic appunto a supportare più Palacio di Icardi. Il tecnico sceglie quindi di rinunciare, almeno in avvio, al doppio centravanti, tornando al modulo a una sola punta di inizio stagione. Scelta conservativa, visto il momento e la situazione di classifica. 

Come detto questa sera mancherà Hernanes. Il brasiliano, dopo i primi problemi con la Samp, ha accusato un altro fastidio al Tardini. La sua presenza resta in dubbio anche per la gara di campionato con il Verona. L'affaticamento all'adduttore destro, non perfettamente smaltito, è tornato a presentare il conto e ora lo staff nerazzurro si interroga. Forzare per non rinunciare alla presenza di un elemento fondamentale o evitare rischi in vista del derby. Decisione definitiva con ogni probabilità nella giornata di domani. 

Inter e Saint Etienne sono tra le cinque squadre che non hanno ancora subito reti nella fase a gironi e i francesi nelle prime tre uscite hanno collezionato ben tre 0-0, non trovando quindi mai la via della rete. L'Inter, calcolando anche il preliminare con lo Stjarnan, è imbattuta da 5 uscite e ha ad oggi 12 gol all'attivo. 

Galtier, in carica dal 2009, ha portato nel 2012/13 il Saint Etienne al trionfo in Coppa di Francia. In precedenza era stato assistente di Alain Perrin e Richard Tardy ed aveva lavorato in Inghilterra e Grecia oltre che in Francia. Queste le sue parole alla vigilia "Stasera voglio l'impresa, l'exploit, dovremo giocare in maniera disinibita". Un ricordo "Sono amico di Cauet, mi faceva assistere agli allenamenti di Simoni, c'erano Ronaldo, Djorkaeff, Bergomi, Zanetti". 

All'andata, a San Siro, un Saint Etienne guardingo, più attento alla fase di ripartenza. Probabile, tra le mura amiche, un assetto più spavaldo, improntato all'impostazione più che alla rottura. Davanti attenzione a Van Wolfswinkel, così come agli uomini destinati a suportarlo, Erdinc - Hamouma - Gradel. 

Il Saint Etienne ha affrontato una sola volta un club italiano. Nel lontano 1970 doppio confronto con il Cagliari, con successo casalingo e sconfitta esterna. Ben 25 invece i confronti tra club francesi e l'Inter. Il bilancio per i nerazzurri è di 11 vittorie, 7 pareggi e 7 sconfitte.