Ausilio: "Vogliamo migliorare"

Tra tante difficoltà e alcune idee vincenti, la certezza di voler costruire. Bene e in fretta. Nasce l'Inter di Mancini e Thohir, desideroso di un futuro a tinte nerazzurre per vittorie e trofei.

Ai microfoni di Inter Channel ecco le dichiarazioni di Piero Ausilio, direttore sportivo nerazzurro al centro dei temi di mercato dopo il doppio colpo Podolski-Shaqiri: "Dico che questa settimana è stata ricca e intensa di emozioni belle: è un duro lavoro, ma quando ci sono queste operazioni, in primis il rinnovo di contratto di Mateo, non ti pesa. Ora testa a quello che accadrà nei prossimi giorni: pensiamo a migliorare la squadra e trovare le giuste collocazioni per i giocatori che devono cercare più sicurezze fuori dall’Inter. Kovacic? Il suo rinnovo è fondamentale perché è uno dei più grandi talenti del panorama europeo e il fatto che abbia deciso di legarsi per così tanto tempo con noi vuol dire che crede nel nostro progetto e nel futuro della nuova Inter di Mancini e Thohir". Cresce la squadra, cresce la società, più pronta del passato nello sfruttare le opportunità che si sono presentate nelle ultime settimane.

"Io percepisco l'apprezzamento per il lavoro che stiamo svolgendo: l’Inter è vista come un qualcosa di serio. Mateo è una delle basi su cui vogliamo costruire l’Inter, ma lo faremo anche con altri giocatori: stiamo scegliendo ragazzi di talento, giovani e che possano completare la loro maturazione qui da noi. Ora puntiamo a monitorarne altri, continuando a farlo con il gran lavoro di scouting. Anche perché qualche 'paletto economico' ci è stato imposto".