Jovetic e Perisic vedono l'Inter. Hernanes intanto assicura: "Mai stato meglio di così"

L'Inter è concentrata sul campo e sulle sfide in Cina, ma anche dall'altra parte del mondo continua a lavorare sul mercato. Intanto ha parlato Hernanes.

Jovetic e Perisic vedono l'Inter. Hernanes intanto assicura: "Mai stato meglio di così"
Hernanes, centrocampista dell'Inter di Mancini

Il calciomercato del terzo millennio è quello in cui puoi chiudere operazioni e affari anche stando dall'altra parte del mondo. Vedere per credere l'Inter. Impegnata sul campo in Cina, ma molto attiva sul mercato: Shaqiri out, dentro Perisic e Jovetic. Questo lo scenario sempre più probabile. Lo svizzero ha accettato la proposta dello Schalke ed è pronto a volare in Germania, con l'Inter che incasserà 14 milioni di euro. In questo modo Perisic potrà arrivare a Milano (affare da 18 milioni a titolo definitivo), ma soprattutto si chiuderà per il colpo Jovetic. Anche il City ha dato il via libera all'operazione. Quadriennale a 3,65 milioni a stagione per Jo-Jo, 3 milioni di prestito e 12 per il riscatto ai Citizens.

Intanto dalla Cina ha parlato a Inter Channel Hernanes che assicura: "Mi sento diverso e più forte. Sta arrivando il momento più brillante della mia carriera, in cui mi divertirò a giocare e a vincere. L'ho aspettato tanto." Un Hernanes che vuole essere protagonista: "Da quando sono arrivato non sono mai riuscito ad essere il top, ho avuto diversi infortuni che non ero abituato ad avere. Primi mesi di adattamento, poi ho incominciato a rendere di più in campo e sono diventato più consapevole ed utile alla squadra. Adesso sento di essere molto forte fisicamente, non ho timore di nessun contrasto né di andare di testa sul pallone. Appena arrivato in Italia il marcatore mi distruggeva e io chiedevo sempre fallo. Ora invece mi piace il gioco duro, mi sono abituato al metro italiano, sono cambiato mentalmente, amo il gioco più aggressivo e più europeo." 

Senza dimenticare gli obiettivi con l'Inter"Quando tutti hanno lo stesso obiettivo, prima o poi si arriva alla vittoria. Anche il presidente sta facendo tantissimo e investe al massimo. In palestra, alla Pinetina, ci hanno dato tutti gli strumenti migliori per allenarci e anche noi giocatori abbiamo fame, vogliamo conquistare trofei. I tifosi vogliono vincere quanto noi, quindi tutti stiamo puntando la vittoria. L'anno scorso abbiamo raccolto meno delle nostre possibilità, quindi quest'anno dobbiamo raccogliere il doppio."