Inter, il giorno di Melo e Telles

I due innesti oggi di fronte alla stampa, ieri l'arrivo a Malpensa del terzino. In serata, amichevole con il Lecco.

Inter, il giorno di Melo e Telles
Inter, il giorno di Melo e Telles

Felipe Melo e Alex Telles, l'Inter riparte da due giocatori cari a Roberto Mancini. Dopo l'esperienza al Galatasaray, il tecnico ritrova il mediano e l'esterno, di fatto fortificando la rosa nerazzurra. Al primo, Mancini chiede personalità e spessore caratteriale, al secondo qualità, in una corsia, quella di sinistra, occupata di recente dall'adattato Juan Jesus.

Per Telles, ieri, il primo assaggio di Inter. Sbarco a Malpensa, visite mediche e confronto con la squadra nell'allenamento del pomeriggio. A completare l'ingresso nel mondo nerazzurro, la conferenza stampa di quest'oggi, alle ore 12.30.

L'intenzione è di proporre Telles e Melo già in serata, nell'amichevole organizzata contro il Lecco. Minuti importanti per inserire gli ultimi colpi di mercato e valutare possibili soluzioni in vista della ripresa del campionato. La terza giornata porta in dote il derby e il duello Mancini - Mihajlovic.

Il lavoro di questi giorni vive di una contraddizione evidente, in casa Inter mancano diversi effettivi, impegnati con le rispettive rappresentative nella corsa ad Euro 2016, occorre quindi utilizzare gli elementi rimasti ad Appiano, integrando il gruppo con diversi giovani. Le due settimane che separano la trasferta di Modena dalla stracittadina consentono però di rivedere la condizione di alcuni acciaccati, Icardi in primis.

Il centravanti, dopo il forfait con l'Atalanta, pochi minuti dopo il fischio d'avvio, insegue i rossoneri. Riposo precauzionale e niente sgambata, presenza certa nel derby.

Un problema di forma che non riguarda invece i citati Melo e Telles. La preparazione con il Gala consente ai due di essere a disposizione da subito. Ljajic, invece, è atteso la prossima settimana a Milano.

Alex Telles abbraccia l'Inter e si cala, da subito, nella realtà italiana, infiammando la rivalità con il Milan, fin dalle prime battute "Sono felicissimo di essere arrivato a Milano, ringrazio Mancini. Il derby? Non sono pronto, sono prontissimo".