Risultato finale Inter - Genoa (1-0): ci pensa Ljajic, nerazzurri primi per una notte

Risultato finale Inter - Genoa (1-0): ci pensa Ljajic, nerazzurri primi per una notte
Inter
1 0
Genoa
Inter: (4-2-3-1) Handanovic; D'Ambrosio, Miranda, Murillo, Telles; Medel, Melo (Brozovic 46'); Biabiany, Jovetic (Perisic 75'), Ljajic; Palacio (Guarin 89'). PANCHINA: Carrizo, Berni, Jesus, Dodò, Icardi, Guarin, Montoya, Ranocchia, Gnoukouri, Perisic, Brozovic, Manaj. Allenatore: Mancini R.
Genoa: (3-4-3) Perin; Izzo (Cissokho 80'), Burdisso, Ansaldi; Figueiras (Pandev 75'), Rincon, Tino Costa, Laxalt; Lazovic (Diego Capel 60'), Perotti, Gakpè. PANCHINA: Lamanna, Ujkani, De Maio, Capel, Ntcham, Pandev, Ricozzi, Cissokho, Ghiglione. Allenatore: Gasperini G.
SCORE: 1-0, 59', Ljajic
ARBITRO: Piero Giacomelli. Ammoniti: Tino Costa (29'), Telles (82'), Ansaldi 89'), Perotti (91'). ESPULSI: D'Ambrosio (86')
NOTE: Stadio Giuseppe Meazza, Milano. Match valido per la 15^ giornata di Serie A.

Da Andrea Ciaramellano è tutto per la gara di oggi. Vi ringrazio per l'attenzione e vi ricordo che potete seguire tutto il meglio del calcio e dello sport internazionale sempre con noi di Vavel Italia! 

22.55 - Le ultime immagini della partita 

22.47 - Vittoria più che meritata quella dei nerazzurri, più grintosi e con una più netta pericolosità offensiva. La solidità difensiva si conferma il punto forte della formazione allenata da Roberto Mancini, con una prestazione, quella di questa sera, sopra le righe di Miranda. La rete che ha tolto le castagne dal fuoco è stata trovata da Adem Ljajic, l'uomo più pericoloso dell'Inter, con pennellata senza deviazioni direttamente da calcio di punizione laterale. Il club di Tohir con questa vittoria si porta momentaneamente in testa alla classifica a quota 33, aspettando l'esito di Bologna-Napoli.

94' - FINISCE QUI!!!! L'INTER VINCE 1-0 CONTRO IL GENOA! L'OTTAVO 1-0 DEL CAMPIONATO CON LA RETE DA PUNIZIONE LATERALE DI ADEM LJAJIC!

91' - Ammonito Perotti per simulazione 

90' - 4' di recupero

89' - Ultima sostituzione per Mancini: fuori Palacio, dentro Guarin.

86' - ESPULSO D'AMBROSIO! Doppia ammonizione per il terzino destro dell'Inter doppo un fallo su Perotti. 

80' - Ultimo cambio per il Gasp: out Izzo, in Cissokho!

78' - CONCLUSIONE DI TINO COSTA! Tiro dalla distanza del genoano che impegna Handanovic.

77' - ANCORA LJAJIC! Tiro del servo che termina nelle braccia di Perin.

75' - Cambio per entrambe le squadre: fuori per l'Inter Jovetic, dentro Perisic. Nel Genoa esce Figueiras ed entra l'ex interista Goran Pandev

72' - Piccoli problemi per Burdisso, assistito a bordocampo dai medici rossoblu

68' - Match in controllo dell'Inter

59' - GOALLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLL!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! INTER IN VANTAGGIOOOOOO!!!! LJAJIC SEGNA DIRETTAMENTE SU CALCIO DA FERMO!!!!

56' - OCCASIONISSIMAAAAAA PER JOVETICCCCCC!!!!! Palacio in mezzo per Jojo che calcia di prima da centro area ma manca incredibilmente lo specchio di porta. 

53' - HANDANOVICCC!!! Parata importante del portierone nerazzurro che respinge alla grande un tiro insidioso di Figueiras. 

50' - Rincon ci prova ma il suo tiro da fuori è inguardabile 

48' - Punizione Inter dai 35 metri 

46' - RIPARTE IL MATCH!

21.45 - Alcune istantanee di questa prima frazione

21.42 - Sicuramente meglio gli uomini di Roberto Mancini, più cattivi e con più idee lì davanti. I nerazzurri hanno avuti ottime occasioni per passare in vantaggio, con Felipe Melo all'inizio ma soprattutto Ljaijc alla fine. Perin e la difesa rossoblu stanno tenendo in vita il grifone ma la pochezza in attacco del club di Preziosi è disarmante: Gakpè non è supportato a dovere dai due esterni che tentano sempre il dribbling e sono spessi inconcludenti. Nella seconda frazione vedremo sicuramente un Inter più arrembante e a maggior trazione offensiva, il Genoa, se vorrà provare a vincerla, dovrà sfruttare le chances in contropiede.

48' - FINISCE QUI QUESTO PRIMO TEMPO! 0-0!

47' - LJAIJCCCCCCCCCCCCCCCC!!!! TIRO DA FUORI AREA DEL SERBO CHE SFIORA IL PALO ALLA DESTRA DI PERIN! 

45' - 3' DI RECUPERO

43' - PERIN! PERINNNNNNNNNNN!!! PERINNNNNNNNN!!!!!!!! PARATA PAZZESCA DEL PORTIERE GENOANO SUL TIRO RAVVICINATO DI LJAIJC!!!!!

40' - BUONISSIMA OPPORTUNITA' PER L'INTER! Jovetic scucchiaia per il taglio di Biabiany, il pallone è altissimo e il francese non riesce a controllare a tu per tu con Perin.

36' - Tentativo Genoa con Lazovic: cross ribattuto in angolo 

34' - Problemi per Felipe Melo, temporaneamente uscito dal campo! Si scalda Brozovic.

30' - Tiro da fuori di Medel: Perin blocca centralmente senza problemi

29' - Schermaglie tra Medel e Tino Costa! Ammonito il genoano!

25' -PALACIO!!!! OCCASIONE INTER! Jovetic si gira e sfugge alla marcatura dell'avversario, imbuca per il taglio di Palacio che calcia in diagonale ma trova il corpo del difensore respingere.

18' - ADEM LJAJIC!!!!!!!! Il serbo ubriaca la difesa del Genoa, va sul sinistro e calcia forte sul primo palo ma il suo tiro finisce non di molto sopra l'incrocio.

15' - Prima fiammata di Perotti: l'argentino prende palla sull'out mancino, va sul fondo evitando D'Ambrosio ma il suo cross termina tra le braccia di Handanovic 

12' - Gioco fermo dopo uno scontro di gioco tra Felipe Melo e Medel, niente di grave per loro anche se Mancini ha mandato a scaldare Brozovic 

7' - Possesso palla dei padroni di casa che provano più volte a verticalizzare verso gli attaccanti 

4' - Inter aggressiva sui portatori palla del Genoa 

1' - FELIPE MELOOOOO!! CHE CHANCE MANCATA DAL BRASILIANO! Palacio va sul fondo, appoggia all'indietro dove arriva il numero 83 che spara alto da posizione favorevolissima. 

1' - SI PARTEEE!

20.44 - Minuto di raccoglimento per Visconti, ex preparatore dei nerazzurri. 

20.42 - Ingresso in campo per le due formazioni

20.40 - Tutto pronto al Meazza, squadre nel tunnel 

20.32 - Jonathan Biabiany ha parlato ai microfoni ufficiali dell'Inter: "Importante vincere stasera per lottare là in alto. La rosa è buona e noi tutti daremo il massimo"

20.23 - Immagini dal campo 

20.08 - L'Inter è in campo per il riscaldamento!

20.05 - UFFICIALE LA FORMAZIONE DEL GENOA!

(3-4-3) Perin; Izzo, Burdisso, Ansaldi; Figueiras, Rincon, Tino Costa, Laxalt; Lazovic, Perotti, Gakpè.

20.00 - Panchina quindi per Mauro Icardi, al suo posto c'è Palacio. Nel 4-2-3-1 di Mancini, verosimilmente più un 4-4-2 con Jovetic di fianco al "trenza", trova spazio Felipe Melo che vince il ballottaggio con Guarin e si colloca in mediana con Medel. In difesa Telles conquista una maglia da titolare e sostituisce lo squalificato Nagatomo. 

19.55 - UFFICIALE LA FORMAZIONE DELL'INTER!

(4-2-3-1) Handanovic; D'Ambrosio, Miranda, Murillo, Telles; Medel, Melo; Biabiany, Jovetic, Ljajic; Palacio.

19.50 - Uno sguardo agli spogliatoi e ai kit degli attesi protagonisti della partita. 

19.45 - Un'ora esatta al fischio d'inizio della sfida tra l'Inter di Mancini e il Genoa di Gasperini. 

Benvenuti alla diretta scritta live e di Inter - Genoa, incontro valevole per la quindicesima giornata della Serie A Tim 2015/2016. L'Inter giunge all'incontro odierno dopo la sconfitta "indolore" del San Paolo, mentre il Grifone si lecca le ferite per il capitombolo interno con il Carpi.  

L'Inter in classifica occupa la seconda posizione, a una lunghezza dal Napoli, capolista a quota 31, un'incollatura davanti alla Fiorentina di Paulo Sousa. Con i partenopei, il secondo stop in campionato, dopo quello rimediato con l'undici viola a San Siro. Nove sono invece i successi maturati fin qui. 

Situazione più complessa per il Genoa, invischiato nella zona medio-bassa. L'1-2 con il Carpi influenza negativamente il cammino, Gasperini è al momento a quota 16, tre punti sopra il Bologna terz'ultimo e corre il rischio di trovarsi, al termine della tornata, in piena zona retrocessione. Il prossimo turno oppone poi proprio felsinei e liguri.  

Inter - La vigilia dell'Inter porta in dote qualche dubbio di formazione. Mancini snocciola qualche nome in conferenza, annuncia Melo e Jovetic, ma non conferma Icardi. Il tecnico difende l'attaccante, ma l'esclusione è probabile. Palacio è più di un'opzione, Biabiany e Perisic le alternative.

Davanti ad Handanovic linea a quattro, composta da D'Ambrosio a destra, Telles a sinistra, Miranda e Murillo al centro. In mediana, dopo il turno di riposo, rientra Melo, al suo fianco Brozovic e uno tra Guarin, in vantaggio, e Medel. Assente Kondogbia. Jovetic è il riferimento offensivo, il 9 atipico pronto ad abbassarsi per stanare la difesa a tre degli ospiti. Ai lati del montenegrino, Palacio e Ljajic. Perisic, smaltito il virus influenzale, siede in panchina, Biabiany è la carta per presentare un'Inter differente, con il 4-4-2 o il 4-2-3-1. Con il francese al via, fuori Guarin.  

Genoa - Gasperini deve rinunciare a Pavoletti - tre giornate di squalifica per la follia con il Carpi - e non recupera Dzemaili, Marchese e Munoz. Il ritorno a pieno regime di Perotti consente però al tecnico di offrire un Genoa dall'enorme potenziale offensivo. 

Perotti si presenta al centro del settore offensivo - nel medesimo ruolo ricoperto sul fronte opposto da Jovetic - con due esterni pronti a sfruttarne l'estro e i movimenti. Lazovic a destra, a sinistra Gakpè o Ntcham. Nel mezzo, Tino Costa e Rincon, all'ala Laxalt e uno tra Figueiras e Cissokho. Burdisso guida la retroguardia, con lui Ansaldi e Izzo, Perin in porta. 

Mancini sulla lotta Scudetto "Siamo l'Inter e abbiamo l'obbligo di crederci e di lottare per questo anche se ci sono squadre più attrezzate. Non sempre però vince chi è più equipaggiato. Il campionato è equilibrato e negli scontri diretti i punti si divideranno. Il primo obiettivo è arrivare in Champions ma vorremmo fare di più. La Juve può recuperare, il Napoli e la Roma sono forti, la Fiorentina sta giocando bene ma non ho visto nessuno fino ad ora più forte dell’Inter".

La cabala dice Inter. 68 incontri all'attivo, 44 vittorie per i nerazzurri, a fronte di 12 pareggi e 12 battute d'arresto. Lo scorso anno rotondo successo a San Siro, uno-due firmato Palacio-Icardi, prima delle reti nel finale di Izzo e Vidic, oggi assente. Ultimo urrah del Genoa addirittura nel 1994.

Per Gasperini, una parentesi sfortunata sulla panchina dell'Inter nel 2011/2012. Cinque uscite, quattro in A, un solo pari interno con la Roma, quattro sconfitte, con Novara, Trabzonspor, Palermo e Milan, prima dell'inevitabile esonero. Scintille non ancora sopite tra tecnico e proprietà. 

Non solo Gasperini ad unire Inter e Genoa. Nella formazione rossoblu vecchie conoscenze di casa Inter. Burdisso vanta 139 presenze con l'Inter, Pandev 70, solo di passaggio invece il giovane Laxalt. Percorso inverso per Palacio, ora all'Inter ma con una storia importante sotto la Lanterna. Per Rodrigo 100 in maglia Genoa, con 38 reti.