Inter, Santon: "Voglio rimanere"

Il terzino conferma la sua volontà, l'obiettivo è ri-conquistare l'Inter.

Inter, Santon: "Voglio rimanere"
Inter, Santon

L'avvento del mercato accende i riflettori su operazioni al momento in stato embrionale. L'Inter attende le sirene del mercato invernale per sfoltire una roma ampia - parola di Thohir - e colmare qualche lacuna strutturale. In uscita, si guarda soprattutto al comparto di difesa, dove in tanti reclamano spazio. 

Ranocchia - messo da parte dalla prepotente ascesa della coppia Murillo - Miranda - chiede il via libera per recuperare terreno anche in ottica Italia, Dodò valuta il prestito per ritrovare forma e continuità dopo mesi ai box, sulla graticola restano anche Juan e Montoya. 

Discorso differente quel che riguarda Davide Santon. La sua seconda vita milanese è condita da un pericoloso passo indietro che rischia di compromettere la permanenza a Milano. Mancini si affida all'ex Newcastle fin da subito. Santon è il titolare della corsia di destra nei primi mesi. Un'involuzione tecnica - e in parte psicologica - coglie però il ragazzo. Cala il rendimento e il tecnico rilancia Nagatomo e D'Ambrosio, accantonando Santon, poi colpito anche da un problema alla caviglia. 

Ora il terzino è sul mercato, ma l'intenzione del 24enne di Portomaggiore è chiara. Santon - al termine dell'amichevole giocata il 30 dicembre con il Psg - conferma la sua posizione. Chiusura netta a un addio prematuro, obiettivo Champions. 

Sono all'Inter, qui sto bene e voglio rimanere qui. Le voci ci sono, ma non ascolto nulla perché voglio rimanere qui

Spero di avere una grande soddisfazione a fine stagione, magari la qualificazione alla Champions o qualcosa di più”.

Il prodotto nerazzurro sottolinea poi i dettami presidenziali. L'Inter guida la A, ma la stagione è in divenire, occorre quindi non dare peso eccessivo a quanto fatto fin qui. L'annata calcistica è nella sua fase cruciale, gennaio è snodo da titolo. 

Prima dell’amichevole contro il Psg il presidente ci ha detto che è contento di quello che abbiamo fatto finora, ma ha sottolineato che siamo solo a metà stagione. Abbiamo ancora tante partite da giocare e dobbiamo continuare a far bene come abbiamo fatto anche in questa amichevole contro i francesi”.