Inter, gli impegni dei nazionali

Si parte questa sera, in campo Ljajic, Brozovic e Perisic. Occhio di riguardo per il Sud America.

Inter, gli impegni dei nazionali
Inter, gli impegni dei nazionali

Inizia questa sera la "campagna nerazzurra" con le rispettive nazionali. La Croazia di Brozovic e Perisic inaugura, contro Israele, la settimana dedicata alle varie rappresentative. Il Vecchio Continente - concluso il percorso verso la rassegna di Francia - si divide in confronti amichevoli utili ad affinare la condizione, a rispolverare automatismi e movimenti, a consolidare certezze di gruppo, mentre altrove si gioca con maggior posta, si insegue il prossimo mondiale, in programma tra due anni in Russia. 

Insieme al duo biancorosso, spazio, oggi, anche a Ljajic, atteso dalla trasferta a Poznan. Curiosità, invece, per Jovetic. Il montenegrino è al momento fuori per infortunio - problema al polpaccio prima della gara di Coppa con la Juventus - ma l'impressione è che Tumbakovic desideri osservare da vicino il ragazzo prima di sciogliere la prognosi. 

Eder, con la casacca azzurra, sfida Spagna e Germania, ma è soprattutto in Sud America che corre l'occhio di Mancini. Questione di viaggio, fatica, competizione. Miranda, Murillo, Medel, lo scheletro nerazzurro alla prova mondiale. Il Brasile, a Recife, attende l'Uruguay, prima del confronto esterno con il Paraguay, mentre la Colombia ha prima il morbido impegno con la Bolivia e poi la decisiva battaglia con l'Ecuador, fin qui sempre vincente. Medel guida i rossi con l'Argentina, poi passeggiata in Venezuela. Si tratta di una fermata particolarmente importante, perché nessuna delle tre nazionali al momento brilla per continuità. Cile e Brasile, in graduatoria, viaggiano a braccetto, a quota 7, la Colombia è tre punti dietro. Fondamentale quindi uscire dalla doppia sfida con forza e risultati. Ecco perché Mancini non può dormire sonni tranquilli. 

Infine Nagatomo. Il Giappone scende in campo con Afghanistan e soprattutto Syria. La Syria ha un sol punto in meno dei nipponici, si tratta di un incrocio ad alta quota.

Convocati ed impegni:

Marcelo Brozovic e Ivan Perisic: Croazia-Israele (Amichevole a Osijek il 23/03) e Ungheria-Croazia (Amichevole a Budapest il 26/03);

Stevan Jovetic: Grecia-Montenegro (Amichevole a Pireaus il 24/03) e Montenegro-Bielorussia (Amichevole a Podgorica il 29/03);

Adem Ljajic: Polonia-Serbia (Amichevole a Poznan il 23/03) e Estonia-Serbia (Amichevole a Tallinn il 29/03);

Rei Manaj: Albania-Grecia (Qualificazioni agli Europei Under 21 a Elbasan il 24/03) e Albania-Ungheria (Qualificazioni agli Europei Under 21 a Elbasan il 28/03);

Gary Medel: Cile-Argentina (Qualificazioni ai Mondiali 2018 a Santiago il 24/03) e Venezuela-Cile (Qualificazioni ai Mondiali 2018 a Barinas il 29/03);

João Miranda: Brasile-Uruguay (Qualificazioni ai Mondiali 2018 a Recife il 25/03) e Paraguay-Brasile (Qualificazioni ai Mondiali 2018 a Asuncion il 29/03);

Jeison Murillo: Bolivia-Colombia (Qualificazioni ai Mondiali 2018 a La Paz il 24/03) e Colombia-Ecuador (Qualificazioni ai Mondiali 2018 a Barranquilla il 29/03);

Yuto Nagatomo: Giappone-Afghanistan (Qualificazioni ai Mondiali 2018 a Saitama il 24/03) e Giappone-Siria (Qualificazioni ai Mondiali 2018 a Saitama il 29/03);

Eder Citadin Martins: Italia-Spagna (Amichevole a Udine il 24/03) e Germania-Italia (Amichevole a Monaco di Baviera il 29/03).

Fonte (Inter.it)