Moratti saluta l'Inter: "Auguro a questo club di vincere ancora. Importante che Zanetti resti"

Massimo Moratti si congeda dall'Inter dopo una lunga e straordinaria avventura alla guida dei nerazzurri.

Moratti saluta l'Inter: "Auguro a questo club di vincere ancora. Importante che Zanetti resti"
Massimo Moratti con Thohir, sport.sky.it

Massimo Moratti esce di scena, le sue quote dell'Inter sono state cedute nell'ambito dell'operazione che ha portato la maggioranza del club nerazzurro nelle mani del gruppo Suning. Moratti esce definitivamente anche dal consiglio di amministrazione e passa la mano a livello di proprietà.

A poche ore dall'ufficialità del passaggio del club, Moratti ha parlato del nuovo che avanza: "Mi fa molto piacere che sia partita molto bene. Ho appena parlato con Erick Thohir e il figlio del chairman, che è un ragazzo molto sveglio e simpatico. Li ho ringraziati per le parole molto gentili e gli ho fatto gli auguri per un nuovo successo dell'Inter che con buona volontà può arrivare." Buone impressioni sui nuovi proprietari: "Zhang Jindong? E' molto gentile, ma l'impressione è di una persona di grande concretezza, e la sua vita lo dimostra. Anche il figlio è un ragazzo gentilissimo, sveglio e molto educato. L'impressione è stata ottima, e questa mattina ho visto che con molta cortesia sono stati gentili nei miei confronti. Come tutti i tifosi, mi aspetto che ci sia un rilancio. Poi sarà fatto attraverso le loro decisioni, ma penso che lo abbiano in mente."

Massimo Moratti, bola.media
Massimo Moratti, bola.media

Il cambio di proprietà porterà anche novità sul mercato per l'Inter come spiega lo stesso Moratti: "La volontà di farlo c'è, col cambio di proprietà si potranno trattare con l'Uefa le clausole e questo dovrebbe dare maggiore libertà. Poi vediamo come si potrà riuscire tutto quello che è necessario, ma penso che la volonta ci sia. L'accordo con l'Uefa e quello per la società potrebbero portare grandi acquisti ma anche trattenere grandi giocatori." Ultima battuta sulla permanenza di Zanetti"Ho sentito Javier Zanetti, sempre molto valido nelle interviste e negli interventi. Poi ci sono altri elementi pronti a farlo, ci sono dirigenti, super-banchieri che se potessero dare una mano lo farebbero. I tifosi interisti sono di altissimo livello. E tutti pronti ad aiutare. L'importante è che rimanga in società perché ha vissuto tutta la storia."