Mancini-Inter: l'addio è vicino

Il tecnico Roberto Mancini e l'Inter sembrano sempre più distanti, la colpa sarebbe del mercato

Mancini-Inter: l'addio è vicino
Roberto Mancini

Nemmeno l'arrivo di Erick Thohir negli States sembra essere stato utile per Roberto Mancini: la situazione tra lui e l'Inter, infatti, resta molto tesa e l'ipotesi di addio anticipato sembra ormai destinata a diventare realtà. 

Il tecnico neroazzurro ha parlato con Thohir riguardo le idee di mercato del club, ma non ha ricevuto le risposte sperate, anche perchè il tycoon indonesiano ormai non ha più potere con la nuova proprietà. Mancini ha infatti appreso che i giocatori richiesti non sono destinati ad arrivare e, tra i pezzi pregiati, qualcuno ha anche la possiilità di lasciare il club. 

Così si è infatti espresso al termine della sconfitta in amichevole contro il PSG: "Non ci sono novità. La situazione è come due giorni fa, vediamo cosa succede. Icardi e Candreva? Bisogna chiederlo al presidente". 

Probabile quindi che Mancini lasci l'Inter già entro la giornata di martedì anche perchè i ripensamenti non sembrano previsti. 

A cercare di calmare le acque prova ora il ds Ausilio che afferma: "Il presidente Thohir sta parlando con Mancini. Da domani sarò anche io coinvolto in questo tipo di incontri ma per quanto mi riguarda non c'è nulla di particolare. A me risulta che Mancini è l'allenatore dell'Inter, ha un anno di contratto e fa parte di un progetto. Dobbiamo solo guardare il bene dell'Inter. Non dimentichiamo però che abbiamo preso all'inizio tre giocatori di livello internazionale Banega, Ansaldi e Erkin. Si pensa che l'Inter non ha fatto nulla, in realtà ha fatto più di altri. Candreva? C'è distanza economica con il club bianconceleste. Vedremo se ci saranno le condizioni".