Inter - Candreva a un passo, difficile Joao Mario

Per l'esterno biancoceleste, chiusura nel week-end. Tempi lunghi per il portoghese.

Inter - Candreva a un passo, difficile Joao Mario
Inter - Candreva a un passo, difficile Joao Mario - Source: Claudio Villa

Antonio Candreva è a un passo dall'Inter. Accordo totale tra il club nerazzurro e la Lazio, 21 milioni più 4 di bonus, operazione complessiva da 25 per scuotere le resistenze del patron biancoceleste. Un colpo importante, un esborso significativo per un giocatore da tempo sul taccuino di Mancini. Candreva va perfettamente ad inserirsi nello scacchiere offensivo del tecnico di Jesi, è un profilo perfetto per il 4-3-3 e per il 4-2-3-1, abbina qualità a un'ottima fase di corsa ed è in grado di coprire senza problemi l'intera corsia, in aiuto alla retroguardia e a supporto dell'ariete centrale. 

L'operazione è in dirittura d'arrivo, l'obiettivo è unire Candreva ai nuovi compagni per la ripresa degli allenamenti in programma giovedì. L'Inter scende in campo negli States questa sera, per l'ultima amichevole con il Bayern, domani è previsto il rientro a Milano (arrivo lunedì mattina). Mancini attende quindi buone nuove, per accogliere Candreva nella rosa a disposizione. Contratto importante per il giocatore, quadriennale a circa 2,7 milioni di euro, l'ultimo step di una carriera costruita con professionalità e sacrificio. 

Difficile, invece, raggiungere Joao Mario. Dopo il tira e molla delle scorse settimane, una nuova apertura. L'operazione è in divenire, non certo semplice. L'Inter lavora per un prestito oneroso con diritto di riscatto (10+35, fonte Gds), in attesa di una mossa dello Sporting, al momento in cerca di proposte allettanti dai principali club europei. L'alternativa low cost è Lassana Diarra. Una manciata di milioni per strapparlo al Marsiglia, giocatore che piace a Mancini per caratteristiche e prestanza fisica. 

Nessun movimento nel reparto arretrato. Si attende l'ufficialità per Ansaldi - in via di definizione l'accordo Zenit - Genoa - mentre Ranocchia è al momento un punto fermo, specie dopo la dipartita, verso Roma, di Juan Jesus. Il difensore italiano è l'alternativa alla coppia Miranda - Murillo, con D'Ambrosio in grado di coprire il doppio ruolo di laterale e centrale. 

Davanti - con Eder non sicuro della conferma - tutto ruota intorno alla figura di Mauro Icardi. L'argentino è corteggiato dal Napoli, De Laurentiis alza, con frequenza, l'offerta per sondare le idee dell'Inter. Ipotizzare una partenza è difficile, Icardi è il capitano del nuovo corso e trovare un giocatore alla sua altezza non è certo all'ordine del giorno. Complicazioni da non sottovalutare al tramonto di luglio. Probabile una promessa di rinnovo per calmare le acque e ripartire.