Inter, la prima di De Boer con il Borussia Moenchengladbach

Il tecnico olandese affronta il primo impegno di campo, difficile prevedere ribaltoni.

Inter, la prima di De Boer con il Borussia Moenchengladbach
Inter, la prima di De Boer con il Borussia Moenchengladbach - Foto: Inter.it

La prima di Frank De Boer. Un arrivo in fretta e furia, la chiusura dell'affare in accordo totale tra le parti. L'approdo a Milano e la conferenza di rito. Tra campo e mercato, parole di circostanza, non può essere altrimenti. Mancini è in archivio, a due settimane dall'avvio della massima serie l'Inter riparte da De Boer e dal suo credo calcistico. Ieri, approccio con il gruppo. Chiacchierata importante per definire obiettivi e idee, per entrare in contatto. Poco tempo per infondere nella rosa nuovi principi, ogni passaggio può essere importante, anche un'amichevole d'agosto priva della necessaria preparazione. 

Ad Ancona, l'Inter gioca con il Borussia Moenchengladbach, atteso al preliminare di Champions e di certo più in palla della compagine nerazzurra. La scossa di panchina deve trasferirsi al campo, la squadra deve reagire alle recenti batoste, mostrare di aver appreso l'input societario. Questione d'impatto, più che di uomini. Gli interpreti sono infatti i medesimi, qualche ritocco, stando alle indicazioni della viglia, poco più. 

De Boer riparte dal 4-2-3-1 di Mancini, con Banega - parole d'elogio per l'argentino - ad illuminare la fase offensiva. Icardi - Napoli pronto a una nuova offerta - resta al momento incedibile e, dopo i problemi alla spalla, insegue una miglior forma sotto il cielo d'estate. Il 9 è lui, ai suoi lati Perisic e Biabiany, in attesa di Candreva. Prosegue il recupero dell'esterno. L'infortunio europeo è alle spalle, ma occorre attenzione. 

Cresce la condizione di Medel. Il Pitbull, in leggero ritardo rispetto ai compagni, sprinta per ricucire lo strappo e guadagnarsi la conferma nell'undici titolare. Contro l'undici tedesco, spazio al cileno in coppia con Kondogbia. Murillo - Miranda a proteggere Handanovic, con Ansaldi e Nagatomo in corsia. Il nipponico a destra, l'ex Genoa a sinistra. Questa la prima novità di De Boer (fonte Gds). 

Assenti Palacio e Brozovic - affaticamento muscolare - Santon e Dodò, questioni di mercato. Non è ancora l'Inter di De Boer, ma il tecnico attende, almeno a livello emozionale, le prime indicazioni utili. 

Questa la probabile formazione del Borussia M.: (3-4-1-2) Sippel; Elvedi, Jantschke, Vestergaard; Korb, Dahoud, Kramer, Wendt; T.Hazard; Raffael, Stindl