Zanetti avverte l'Inter: "Vogliamo arrivare fino in fondo a questa Europa League

Il vice presidente nerazzurro commenta il girone di Europa League e non nasconde le ambizioni della società per questo trofeo.

Zanetti avverte l'Inter: "Vogliamo arrivare fino in fondo a questa Europa League
Javier Zanetti, fcinter1908.it

Girone tutto sommato non impossibile per l'Inter di Frank De Boer in Europa League, la rivale principale per il primo posto sembra essere il Southampton in arrivo dalla Premier League, mentre le altre due squadre del gruppo, Sparta Praga e Hapoel Beer Sheva, dovrebbero avere sulla carta un ruolo più di contorno.

Ai microfoni di Sky Sport Javier Zanetti ha commentato l'urna di Nyon: "Il nostro sarà un girone impegnativo dovremo sudare per passare il turno. Ma noi siamo l'Inter e siamo fiduciosi, mi auguro che potremo essere protagonisti fino in fondo in questo torneo. Sì, nella mia testa l'Inter deve essere protagonista in questa Europa League, la storia dice che questa società ha vinto tante volte questa competizione." Protagonisti magari anche grazie al mercato"Adesso sono qui, torno a Milano, so che ci saranno novità in quest'ultima settimana. L'unica cosa che posso dire è che chiunque arriverà per rinforzare questa squadra noi saremo contenti. Poi, se dovessimo rimanere così, andrà già bene. 

Javier Zanetti, fcinter1908.it
Javier Zanetti, fcinter1908.it

Ricordiamo che abbiamo cambiato allenatore, in più c'è stato il cambio di proprietà da due mesi, abbiamo bisogno di tempo per conoscerci. Ovviamente in un grande club c'è poco tempo, però faremo in modo che questa squadra già dalla prossima partita possa dimostrare il suo valore. La nostra rosa è già competitiva? Sono d'accordo, per questo dicevo che se arriva qualcuno siamo contenti, ma se non fosse così siamo contenti lo stesso. Adesso abbiamo bisogno di ritrovare quell'alchimia che ci permetterà di tornare ad essere protagonisti, magari già riscattandoci da domenica per dare una risposta dopo la brutta partita con il Chievo." 

Infine qualche parola su Icardi e Banega: "Icardi? Mauro è molto giovane, va aiutato e bisogna fargli capire certi comportamenti, perché deve capire che indossare la fascia di capitano è una cosa molto importante. Banega? Ha tanta esperienza internazionale e sono sicuro che ci darà una grande mano. Io sono sicuro che costruendo un grande gruppo arriveranno i risultati."