Ivan Perisic: “Pensiamo solo al Pescara”

L'esterno croato dell'Inter ha rilasciato un'intervista, ai microfoni di Sky e Premium, in cui suona la carica per la trasferta di Pescara

Ivan Perisic: “Pensiamo solo al Pescara”
Ivan Perisic con la maglia dell'Inter

La partenza non entusiasmante dell’Inter in campionato era solo in parte pronosticabile, soprattutto per alcuni giocatori che si aspettavano un pronto rilancio in questa stagione. Uno di questi è sicuramente il croato numero 44 Ivan Perisic, che, intervistato dai microfoni di varie reti nazionali nel mentre della presentazione di Nike Football Training, ha ammesso che il cambio allenatore sulla panchina a pochi giorni dall'inizio del campionato ha fatto scaturire qualche rallentamento soprattutto sul piano fisico.

“L’inizio di stagione è stato deludente, non come ce lo aspettavamo – ha detto il giocatore – Abbiamo alcuni  nuovi giocatori, un tecnico nuovo e quindi penso che con il passare del tempo andrà meglio. De Boer è arrivato a due settimane dall’inizio del campionato e per lui non era facile, ma ora dobbiamo fare meglio e cominciare a vincere”.

Domenica l'Inter è attesa all'Adriatico contro un Pescara che ha dimostrato nelle prime due giornate di poter dare filo da torcere a tutti e di poter giocare il proprio calcio spettacolare senza sfigurare.

“Contro il Pescara bisogna assolutamente vincere. Questa è l’unica cosa che conta: dobbiamo dare tutto per portare i tre punti a Milano”.

Subito dopo il Pescara ci sarà il derby d'Italia, la sfida contro la squadra da battere per antonomasia, ovvero la Juventus, banco di prova fondamentale per l'Inter e per de Boer

"Dobbiamo essere professionali pensando solo alla prossima gara contro il Pescara. Se vinciamo, possiamo guadagnare fiducia e prepararci per bene per la gara contro i bianconeri”. Poi alla domanda su cosa possa servire per battere la Juventus "I nuovi proprietari hanno investito tanto ma i soldi non giocano. Dobbiamo giocare bene e dimostrare quello che valiamo sul campo. La Juve ha fatto un buon mercato. Sarà difficile ma non abbiamo paura. Faremo il nostro meglio."

Perisic ha iniziato senza stupire la sua avventura con l'Inter nella scorsa stagione, poi, con il passare delle giornate, le sue prestazioni sono cresciute di tono fino a consacrarlo come uno dei punti cardine dell’undici titolare: giocatore imprescindibile per corsa, qualità e carisma all’interno dello spogliatoio. Di fronte alle responsabilità, Perisic non si tira indietro: “Leader? Perché no? Spero che sia così. Se sto bene,io sono pronto”.

Poi qualche domanda sull'abbondanza in attacco, dopo l'arrivo di Gabigol e Joao Mario e sul suo ruolo in campo : "Abbiamo giocatori molto buoni. Dobbiamo solo dare il 101% in tutte le partite di campionato ed Europa League. L’Inter ha bisogno di tutti."

"Quando ero giovane ho giocato dappertutto ma tutti sanno che preferisco giocare a sinistra. Ma farò quello che chiede l’allenatore."