Serie A, Icardi al 92' fa risorgere l'Inter: 1-2 contro un ottimo Pescara

I nerazzurri vincono per 1-2 a Pescara grazie alla doppietta di Icardi che ribalta l'iniziale vantaggio dei padroni di casa con Bahebeck.

Serie A, Icardi al 92' fa risorgere l'Inter: 1-2 contro un ottimo Pescara
Serie A, Icardi al 92' fa risorgere l'Inter: 1-2 contro un ottimo Pescara
PESCARA
1 2
INTER
PESCARA: BIZZARRI: ZAMPANO, GYOMBER, CAMAPGNARO, BIRAGHI, BRUGMAN, CRISTANTE, MEMUSHAI, VERRE ( 68' AQUILANI), BENALI ( 57' BAHEBECK), CAPRARI ( 80' PEPE). ALL. ODDO
INTER: HANDANOVIC; SANTONO, MIRANDA, MURILLO, D'AMBROSIO, MEDEL ( 75' EDER), BANEGA, JOAO MARIO, CANDREVA ( 75' PALACIO), PERISIC ( 75' JOVETIC), ICARDI. ALL. DE BOER
SCORE: 1-2. 1-0 63' BAHEBECK, 1-1 78' ICARDI, 1-2 92' ICARDI
ARBITRO: DAMATO DI BARLETTA AMMONITI: GYOMBER (P), JOAO MARIO (I)
NOTE: STADIO ADRIATICO: 20476 SPETTATORI INCONTRO VALIDO PER LA TERZA GIORNATA DI SERIE A

Ha sognato ancora il Pescara, per 78 minuti dopo una partita spettacolare. Poi un pizzico di fortuna ed un Icardi in gran spolvero hanno regalato la prima vittoria in campionato all'Inter di De Boer. Finisce 1-2 all'Adriatico con i biancoazzurri che passano in vantaggio con il neo-entrato Bahebeck al 63'. Il Pescara continua a giocare e pochi minuti dopo dilapida con Verre il possibile raddoppio. Qui cambia la partita perchè De Boer inserisce Palacio, Eder e Jovetic in un colpo solo. Al 78' i nerazzurri pareggiano con Icardi. Handanovic salva ancora i suoi e al 91' ancora l'Argentino castiga il Pescara che perde immeritatamente. 

La gara.

Le formazioni ufficiali: 4-2-3-1 per l'Inter con Handanovic in porta, D'Ambrosio, Miranda, Murillo e Santon in difesa. Joao Mario e Medel in mezzo, Candreva, Banega e Perisic sulla trequarti. Icardi centravanti. 4-3-2-1 per il Pescara con Bizzarri in porta, Zampano e Biraghi sugli esterni, Gyomber e Campagnaro in mezzo. A centrocampo spazio a Cristante, Brugman e Memushaj. Benali e Verre sulla trequarti, Caprari centravanti. 

Buon impatto sulla gara per i nerazzurri: la squadra di de Boer è in controllo, mentre gli adriatici sono molto raccolti e provano a ripartire in rapidità. Al 13' cross di Santon, Campagnaro in ritardo, Icardi in scivolata conclude debolmente: Bizzarri fa sua la sfera. I minuti passano con il Pescara che manovra alla ricerca di spazi, ma l'Inter si chiude bene e riprende il pallone. Al 32' Medel perde palla sulla pressione di Benali, Caprari duetta con lo stesso Benali in area di rigore, chiusura determinante di Miranda. Al 33' occasionissima per il Pescara: Miranda chiude in ritardo su Benali, cross per il centrocampista che strozza il tiro e mette fuori. Al 36' anche l'Inter va ad un passo dal gol: Banega, di sinistro, conclude dal limite dell'area, respinge Bizzarri, sulla ribattuta Candreva conclude, ma il portiere è bravo a rialzarsi e a parare. Al 43' rapido contropiede del Pescara: Caprari irride Murillo, palla in mezzo per Verre che conclude sulla traversa, disturbato da D'Ambrosio. 

Ad inizio ripresa l'Inter sfiora il gol: cross di Candreva, Icardi anticipa Gyomber e Bizzarri e mette fuori di pochissimo. Al 52' occasione per il Pescara, Caprari scarica per Verre che mette in mezzo per Memushai che conclude dal limite, Handanovic si distende e mette in angolo. Al 57' Bahebeck per Benali nel Pescara. Al 58' conclusione di interno destro di Banega, Bizzarri è attento e para la conclusione. Sul prosieguo dell'azione D'Ambrosio fa 30 metri di campo, poi tiro dalla media distanza: palla che si alza sopra la traversa. Al 63' Pescara in vantaggio con Bahebeck che, su cross di Zampano, sorprende D'Ambrosio sul filo del fuorigioco e batte Handanovic da pochi passi, 1-0 e Adriatico in delirio. Al 67' Pescara ad un passo dal raddoppio: Caprari lancia in profondità Verre che appena dentro l'area conclude verso la porta, ma Handanovic respinge. Al 68' esce proprio Verre per Aquilani nel Pescara. Al 72' ancora Pescara: Bahebeck galvanizzato dopo il gol, supera Murillo e conclude dai 16 metri: Handanovic è attento e para in angolo. Al 75' triplo cambio nell'Inter: fuori Medel, Perisic e Candreva per Palacio, Jovetic e Eder. Si gioca tutto De Boer. Al 78' l'Inter pareggia con Icardi: cross al bacio di Banega, Icardi anticipa Gyomber e batte Bizzarri, 1-1. All'80' entra Pepe per Caprari nel Pescara. Il Pescara continua ad attaccare, all'84' cross di Pepe, Bahebeck sfiora, ma Handanovic è strepitoso e mette in angolo. Il Pescara spreca e l'Inter punisce: Banega lancia lungo, Aquilani colpisce di testa, Gyomber e Zampano non si capiscono, Icardi, da vero bomber, mette dentro, 1-2. Nel finale, uomini di Oddo ancor ad un passo dal gol, ma l'esterno di Biraghi termina di un nulla al lato. Damato fischia tre volte, Pescara si sveglia da un sogno durato 78 minuti, l'Inter risorge ma cosi non si va tanto lontano.