L'Inter affonda a Bergamo, l'Atalanta fa il colpaccio: le voci dei protagonisti

L'Atalanta batte l'Inter 2-1. De Boer: 'Primo tempo regalato all'Atalanta, ma ho visto passi avanti'. Gasperini: "L'espulsione? Mi è scappata una parolina di troppo".

L'Inter affonda a Bergamo, l'Atalanta fa il colpaccio: le voci dei protagonisti
Frank de Boer - calciomercato

L'Atalanta batte l'Inter 2-1. Dopo il botta e risposta tra Masiello ed Eder, decisivo il timbro nel finale di Pinilla su calcio di rigore. Terza sconfitta consecutiva in campionato per gli uomini di Frank de Boer che continuano a scivolare in classifica.

Gasperini: "Siamo sulla strada giusta"

L'Atalanta fa il colpaccio e porta a casa tre punti contro l'Inter: "E' stata una bella vittoria, sono soddisfatto soprattutto per ciò che siamo riusciti a fare sul piano tecnico nel primo tempo, giocato in modo molto lucido -le parole di Gasperini a Sky Sport- A tratti sappiamo giocare un buon calcio e raccogliere anche dei risultati. Sono felice perché non avevamo mai giocato con tutta questa tranquillità e con tutta questa precisione, ed è un buon segno perché vuol dire che c'è fiducia e stiamo crescendo, la strada imboccata è quella giusta. Questa è una garanzia per il prosieguo di campionato".

La squadra bergamasca continua a sorprendere tutti: "Nelle prime partite, qualcuna è andata storta come contro Sampdoria e Lazio, ma penso sia un processo di crescita della squadra che richiede dei tempi. Il primo tempo dell'Inter è stato così soprattutto per merito nostro, li abbiamo costretti sotto ritmo. Ma rimane comunque una grande squadra, può segnare sempre in qualsiasi momento". 

De Boer: "Nel primo tempo l'Inter non c'era"

L'Inter paga un atteggiamento errato: "Sappiamo che in questo campo è sempre difficile- Frank De Boer a Premium Sport- Nel primo tempo soprattutto non abbiamo giocato, c'era solo l'Atalanta. Nella ripresa abbiamo fatto molto meglio, soprattutto dopo il gol. È sempre difficile quando un grande club come l'Inter incappa in tre sconfitte consecutive, ma secondo me possiamo migliorare come si è visto nel secondo tempo. Nel loro secondo gol non eravamo concentrati e abbiamo perso la partita, è incredibile. Sono deluso per il primo tempo, abbiamo giocato con paura e non so perché. L'ho detto all'intervallo ai miei giocatori ed è cambiata la partita".

La caduta dell'Inter sembra senza fine: "Dopo la partita con la Juventus abbiamo giocato buone fasi di altri match, come contro il Cagliari per 70 minuti. Queste cose si dimenticano in fretta quando il risultato non è positivo. Abbiamo fatto passi avanti, ma quando i risultati non sono buoni è sempre difficile. Una vittoria sarebbe importante per l'Inter e la nostra fiducia. Ho visto cose positive in molte partite, ma oggi nel primo tempo non era la nostra Inter. Nella ripresa abbiamo dominato e creato occasioni, questa è l'Inter che vorrei vedere sempre".

La situazione in classifica, così come la posizione di de Boer, si fa nera..: "Abbiamo molti grandi giocatori nello spogliatoio e in campo ne entrano undiciAbbiamo una squadra lunga con ventinove giocatori e io ne posso schierare undici, non è una bella situazione per i giocatori e lo staff tecnico ma dobbiamo accettarla. Io scelgo l'undici migliore per vincere la partita". 

 Frank de Boer nel post partita - Mediaset
Frank de Boer nel post partita - Mediaset