Inter - Torino (2-1) in Serie A 2016/2017. Doppio Icardi

Inter - Torino (2-1) in Serie A 2016/2017. Doppio Icardi
Inter
2 1
Torino
Inter: Handanovic; Ansaldi, Miranda, Murillo, Nagatomo; Joao Mario, Brozovic, Banega; Candreva, Icardi, Eder (Palacio, min.75)
Torino: Hart; Zappacosta, Rossettini, Moretti, Barreca; Acquah (Benassi, min.60), Valdifiori, Obi (Baselli, min.75); Iago Falque (Maxi Lopez, min.46), Belotti, Ljajic
SCORE: 1-0, min.36, Icardi. 1-1, min.63, Belotti. 2-1, min.88, Icardi
ARBITRO: Davide Massa (Imperia). Ammoniti: Valdifiori (min.29), Maxi Lopez (min.80), Benassi (min.90), Belotti (min.90+3)
NOTE: Match valido per la decima giornata della Serie A Tim 2016/2017. Incontro fra Inter e Torino. Giuseppe Meazza, Milano.

Finisce qui! L'Inter torna a vincere e de Boer salva la sua panchina grazie ad una doppietta del capitano Mauro Icardi. Il Torino non è sembra lucido e cinico come nelle ultime uscite.

Tre minuti di recupero

Palla di Palacio dentro per Icardi, che difende la palla, si gira benissimo e tira una bordata sotto la traversa! Doppietta di Maurito Icardi che prova a tenere il passo con Dzeko ed Immobile nella classifica cannonieri

88'- ICARDIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII!!! 2-1 INTER, CHE GOL DI MAURO ICARDI

80'- Bruttissimo fallo di Maxi Lopez, solo giallo, ma poteva starci anche il rosso, brutto intervento dell'argentino del Torino

80'- Occasione per Palacio che addomestica in area e poi va a tirare, palla respinta dalla difesa

75'- Un cambio per parte, dentro Palacio per Eder e Baselli per Obi

66'- OCCASIONE CLAMOROSA PER EDER! Colpo di testa praticamente a botta sicura, ma si oppone in qualche modo Moretti e fa un salvataggio miracoloso

Ancora una volta in rete Andrea Belotti, stavolta facilitato da un pasticcio difensivo dell'Inter, il gallo deve solo prendere la palla ed infilare un incolpevole Handanovic

63'- PAREGGIO TORINO!!! IL GALLO BELOTTI LA RIPORTA IN PARITA'

63'- Grande occasione per Eder! Aggancia bene la palla e tira potente, ma Hart si fa trovare pronto e respinge

61'- Ci prova Banega con un buon tiro, ma Joe Hart c'è e non se la fa sfuggire

60'- Dentro Benassi, fuori Acquah

50'- Brozovic ci prova dalla distanza con un missile di destro, la palla però si alza troppo

46'- Si ricomincia, subito un cambio, dentro Maxi Lopez fuori Iago Falque

21.34- Finisce il primo tempo con l'Inter in vantaggio grazie al gol di Mauro Icardi che interrompe il digiuno che durava da più di un mese. Nerazzurri meglio dei granata, che non hanno mai messo in difficoltà Handanovic e compagni

Azione confusa in area di rigore dopo la palla messa dentro da Joao Mario, Icardi se la ritrova fra i piedi e la mette dentro, freddo sotto porta come sempre il capitano dell'Inter

36'- VANTAGGIO INTER CON MAURO ICARDI, SEGNA SEMPRE LUI, 1-0 PER I NERAZZURRI!!!

16'- Ancora occasione per l'Inter con Eder, destro da fuori alto sulla traversa. E' entrato bene in campo l'Inter

12'- Grande azione personale di Eder sulla fascia sinistra, buono il cross sul secondo palo che raggiunge Candreva, il quale calcia di prima intenzione con grande potenza, palla sull'esterno della rete

4'- Gran destro dalla distanza potentedi Joao Mario, la palla esce di poco, prima occasione della gara, prima occasione per l'Inter

20.45- Si comincia! Primo possesso Inter.

Buonasera a tutti e benvenuti alla diretta scritta live di Inter-Torino. Circa venti minuti e la sfida di San Siro avrà inizio! Seguitela con noi!

LE PAROLE DI MIHAJLOVIC

"L’Inter la giocherà come una finale: dentro o fuori. Noi dobbiamo approfittarne, ma anche prima di battere la Juve erano in crisi e l’hanno battuta. Se hanno fatto solo 12 gol è per un caso, hanno molte potenzialità. Noi possiamo colpirli e sappiamo come"

LE FORMAZIONI UFFICIALI

TORINO (4-3-3) Hart; Zappacosta, Rossettini, Moretti, Barreca; Acquah, Valdifiori, Obi; Iago Falque, Belotti, Ljajic

INTER (4-3-3) Handanovic; Ansaldi, Miranda, Murillo, Nagatomo; Joao Mario, Brozovic, Banega; Candreva, Icardi, Eder

Buonasera e benvenuti alla diretta scritta live e di Torino - Inter, incontro valido per la decima giornata della Serie A Tim. Si gioca allo stadio Meazza, fischio d'inizio alle 20.45, dirige il signor Massa.

LE PROBABILI FORMAZIONI 

Due vittorie consecutive per il Torino al Meazza, con l'ex Mihajlovic più che voglioso di proseguire questa positiva tradizione a San Siro. Dunque il tecnico serbo schiererà la sua formazione migliore, con possibili turn-over che molto probabilmente non si avvereranno. Dovrà sicuramente fare a meno di Castan, fuori per un affaticamento muscolare e chiaramente del lungodegente Molinaro, che tornerà a Marzo, ma per il quale Mihajlovic ha trovato un sostituto di lusso, quale il giovane Barreca che sta facendo vedere cose positivissime sulla fascia sinistra. Al posto di Castan invece il ballottaggio è fra Moretti ed Ajeti, con Bovo ad occupare l'altra casella lì in mezzo. A destra conferma per Zappacosta viste le condizioni ancora non perfette di De Silvestri.

A centrocampo Valdifiori in cabina di regia, diventato ormai l'architetto dei granata. Mezzali che potrebbero cambiare rispetto alle ultime partite: Baselli partirà quasi sicuramente dalla panchina a favore di Obi, ex di giornata, mentre Benassi, altro ex, è favorito su Acquah. In attacco Ljajic è il terzo ex in campo, nonchè giocatore più ispirato nelle ultime due dei granata. Suoi compagni di reparto come al solito Belotti e Iago Falque. Attenzione però a Martinez e Boyè che chiedono spazio.

Per tornare ai tre punti de Boer si affida al solito 4-2-3-1. Dovrà però fare a meno di Gary Medel, squalificato per ben tre giornate per via dell'episodio di Bergamo ai danni di Kurtic. Al suo posto giocherà Brozovic, che andrà ad affiancare in mediana Joao Mario. Non convocato per scelta tecnica Kondogbia, ormai sempre più fuori dal progetto nerazzurro. In difesa mancherà solo un titolare, ovvero Santon. Miranda, Murillo e Ansaldi ci saranno, al posto del numero 21 giocherà Nagatomo, col giapponese in ballottaggio però con D'Ambrosio. Strana la sparizione totale nelle gerarchie del giovane Senna Miangue, che tanto bene aveva fatto e tanto era piaciuto ai tifosi anche nelle prestazione con l'U21 del Belgio. In porta un Handanovic sconsolato dalle prestazioni delle sua difesa.

Attacco in cui Icardi dovrebbe spuntarla ancora una volta su Jovetic, ma il montenegrino e pronto ad eventuali soprese. Candreva e Banega tornano dal primo minuto, rischia invece la maglia Perisic a favore di più inspirato Eder.

LE DIFFICOLTA' DI DE BOER E ICARDI 

Per de Boer potrebbe essere l'ultima panchina nerazzurra, il tecnico olandese ha solo una possibilità: vincere e conquistare i tre punti. Il coach dell'Inter si è detto ancora fiducioso nel progetto e nei suoi giocatori e non sta pensando al suo possibile esonero (qui conferenza). Ma le voci girano e ci sono già tanti nomi per sostituirlo. Le scorse sconfitte sono concise anche con un momento di difficoltà di Icardi a trovare il gol, il capitano nerazzurro non segna dal 21 Settembre, più di un mese. 

Inter-Torino diretta Live 

Belotti regala i tre punti al Torino segnando su rigore al Meazza | Tuttosport.com
Belotti regala i tre punti al Torino segnando su rigore al Meazza | Tuttosport.com

Con quello di oggi saranno 147 gli incroci tra Inter e Torino. Bilancio positivo per i milanesi dentro le mura del Meazza. Sono 38 i successi davanti ai proprio tifosi, 24 i pareggi e 11 le sconfitte. Segna parecchio l’Inter quando affronta il ‘Toro’ sul proprio terreno. Nelle 73 sfide interne l’Inter ha messo a referto 114 reti al cospetto delle 48 incassate. Per il tecnico de Boer si tratta della prima, e forse ultima, volta che incrocia il Torino da allenatore. Da giocatore però, con l’Ajax, sconfisse i granata nella finale di Coppa Uefa del ’92.

L'ultimo match fra le due compagini se l'è assicurato il Torino con reti di Belotti e Molinaro a San Siro. Viceversa nella scorsa stagione in casa dei granata fu l'Inter a conquistare i tre punti, con l'unico gol in nerazzurro di Kondogbia, oggi escluso, probabilmente per scelta tecnica, il che potrebbe significare un addio fra il francese e i nerazzurri. 

Torino ed Inter negli ultimi anni hanno sempre saputo regalare grandi emozioni e tanti gol. Una sfida mai banale che figuriamoci se può esserla quella di stasera, con la "testa" di de Boer in palio e con la fame che un tecnico passionale come Mihajlovic ha saputo infondere alla propria squadra, che al momento milita al quinto posto, a sole quattro lunghezze dalle seconde e sei dalla prima.