Inter, Ausilio deciso: "Nessun altro allenatore contattato, De Boer è il nostro tecnico"

Durante l'assemblea dei soci dell'Inter il d.s. usa parole forti per confermare la fiducia nei confronti dell'allenatore olandese.

Inter, Ausilio deciso: "Nessun altro allenatore contattato, De Boer è il nostro tecnico"
Piero Ausilio, corrieredellosport.it

Una delle critiche fatte all'Inter fino a questo momento era anche legata ad una mancata presa di posizione forte da parte della società nei confronti di De Boer. Tante le voci e le indiscrezioni legate al futuro dell'olandese, ma dal management nerazzurro solo silenzio. Almeno fino all'assemblea dei soci di oggi.

Fra gli altri è intervenuto il direttore sportivo del club Piero Ausilio che ha sgomberato il campo da dubbi o perplessità sul tecnico olandese: "Non abbiamo contattato alcun allenatore, molti si propongono perché tutti vorrebbero allenare l'Inter, ma la panchina è di De Boer. L'allenatore è molto piu' tranquillo di tutti voi. Ogni volta, prima di tutti i match, ho detto che c'è piena fiducia in lui. Basta recuperare le registrazioni. Poi lo ha detto anche il presidente Thohir prima del Torino: mi sembra una posizione piuttosto netta. Siete voi che dite che è solo, i dirigenti sono sempre al campo con l'allenatore e lo staff e succede solo all'Inter. Nelle altre squadre la stampa conta quanti dirigenti sono al centro sportivo? Lo fate con Galliani al Milan? Eppure qui siamo sempre insieme, tutti i giorni. Come fate a definirlo solo?" Parole difficili da equivocare, un messaggio di sostegno probabilmente atteso in qualche modo anche dallo stesso De Boer.

Frank De Boer, fcinter1908.it
Frank De Boer, fcinter1908.it

Ausilio ha anche parlato del campionato portato avanti fino a questo momento dall'Inter, di sicuro non in linea con le aspettative dell'estate: "Quante partite abbiamo mancato quest'anno? Due, forse tre. Stiamo migliorando, ci vuole tempo, noi dobbiamo capire cosa c'è dietro i risultati senza limitarci ai risultati sennò avremmo messo in discussione l'allenatore. Cosa che non abbiamo mai fatto." Ausilio poi individua quelli che secondo lui sono stati i passaggi a vuoto della squadra: "Noi andiamo oltre, analizzando cosa c'è dietro il risultato. Per me è stata più negativa la partita con il Southampton che contro Bologna o Cagliari. Negativa la partita di Bergamo. Noi analizziamo e cerchiamo di capire come valorizzare questa squadra, l'allenatore ha idee positive e propositive. Tiriamo almeno 10-15 volte a partita, se Icardi non la risolveva mercoledì rischiavamo di non vincere ma la nostra analisi è più profonda della vostra."