Inter in ansia per Medel, ecco come cambierebbe la squadra

In attesa di conoscere l'esito dell'infortunio di Medel, Pioli pensa a nuovi moduli senza il cileno

Inter in ansia per Medel, ecco come cambierebbe la squadra
L'infortunio di Gary Medel nel derby di domenica scorsa

Nonostante la buona prestazione nel derby, in casa Inter il morale è teso, anzi tesissimo. 

La colpa, se così si può dire, è da attribuire alla sfortuna; sfortuna che ha toccato Gary Medel infortunatosi nel primo tempo del match contro il Milan e che ora mantiene altissima la tensione in casa neroazzurra. Le condizioni del cileno ancora non sono chiare ma come riporta la Gazzetta dello Sport guai escludere anche lunghe assenze: se l'infortunio dovesse interessare parti fragili del ginocchio, Pioli potrebbe fare a meno di Medel fino al prossimo anno. Non il massimo per un allenatore che sembrava aver trovato finalmente la disposizone migliore: difensore accanto a Miranda

Ecco quindi che Pioli deve, dopo solo un match dal suo arrivo, ridisegnare la sua squadra; due le versioni possibili senza Medel proproste dalla Gazzetta dello Sport

-  4-4-2 più coperto con il ritorno della coppia Miranda-Murillo in difesa, un centrocampo con Kondogbia (su cui Pioli dimostra da subito di volr puntare) insieme a Banega (impensabile fare a meno anche di lui troppo a lungo), poi Brozovic e Joao Mario che passerebbe come esterno; davanti Peresic e Candreva a soppurto di Icardi o Eder. Una squadra certamente più attenta e meno propensa all'attacco. 

- 4-2-4 senza grossi cambiamenti in difesa, questa formazione è certamente più sbilanciata in avanti e per questo non sempre attuabile e vedrebbe un centrocampo composto da Joao Mario mediano con Brozovic o Kondogbia, due ali come Candreva e Peresic e infine Icardi ed Eder a completare l'attacco. 

Guai però fasciarsi la testa prima di rompersela, come si dice, ancora bisogna aspettare gli esami, a cui il giocatore sarà sottoposto a breve. Non resta quindi che aspettare.