Inter, i precedenti contro il Chievo

Sabato sera alle 20.45, l'Inter scenderà in campo a San Siro per l'anticipo serale della prima giornata di ritorno del campionato di Serie A. Andiamo a vedere i precedenti tra le due squadre.

Inter, i precedenti contro il Chievo
Perrotta esulta nell'ultima vittoria del Chievo a San Siro nel 2001 | foto: gazzetta.it

Sabato sera alle 20.45 a San Siro inizia il girone di ritorno dell'Inter di Stefano Pioli. La squadra è reduce da 4 vittorie di fila, l'ultima sul campo dell'Udinese per 1-2, e vuole continuare il suo filotto di vittorie battendo il Chievo di Rolando Maran, che all'andata mise subito in difficoltà la squadra nerazzurra ancora allenata da de Boer.

L'andata

Era il 21 Agosto e sulla panchina dell'Inter da poche settimane c'era Frank de Boer: l'ex Ajax aveva da poco iniziato a lavorare al suo progetto di Inter-olandese. I nerazzurri facevano visita al Chievo, squadra sulla carta nettamente inferiore ma su un campo come quello del Bentegodi è in grado di mettere in difficoltà chiunque. E fu così: i veronesi vinsero per 2-0 (doppietta di Birsa), mettendo il tecnico olandese (esonerato a Novembre) nell'occhio del ciclone.

I precedenti a San Siro

In casa al Meazza, l'Inter non ha mai avuto grandi problemi contro il Chievo. L'ultima vittoria dei gialloblu risale addirittura alla stagione 2001-2002, quando Hector Cuper allenava i nerazzurri: la partita fu decisa dai gol di Corradi Marazzina per il Chievo; non bastò la rete dell'allora attaccante interista Vieri. L'Inter qull'anno concluse al 3° posto in classifica, vedendo sfumare il sogno scudetto all'ultima giornata di campionato nel famoso 5 Maggio, contro la Lazio.

Senza dubbio i 3 poker dell'Inter arrivati nelle stagioni 06/0808/09 09/10 hanno rappresentato gli incroci più entusiasmanti tra queste due compagini.

Il primo arriva all'inizio della stagione post Calciopoli: l'Inter va avanti di 4 gol con Crespo (doppietta), Samuel Stankovic, ma in 11' si fa recuperare 3 gol rischiando di buttar via una buona partita. Alla fine la squadra di Mancini uscì vittoriosa da San Siro.

Il gol di Stankovic in Inter-Chievo 4-3 | Foto: inter.it
Il gol di Stankovic in Inter-Chievo 4-3 | Foto: inter.it

Il secondo poker arriva sotto la gestione di Mourinho: nel freddo del dicembre milanese l'Inter trova il doppio vantaggio con Maxwell Stankovic, ma nel secondo tempo va completamente in palla regalando prima il 2-1 a Pellissier e poi il pareggio a Bentivoglio; ma nel finale sale in cattedra Ibrahimovic che di testa e con un destro imprendibile trafigge due volte Sorrentino regalando i 3 punti ai suoi.

L'esultanza di Ibrahimovic | Foto: interclub.gr
L'esultanza di Ibrahimovic | Foto: interclub.gr

La vittoria più importante arriva sicuramente nell'anno del Triplete: l'Inter è impegnata alla penultima di campionato nello scontro scudetto con la Roma di Ranieri, che in contemporanea è impegnata su campo del Cagliari. I nerazzurri vengono subito gelati dall'autorete al 12' di Thiago Motta, ma rimettono in piedi la partita con un altro autogol, quello di Mantovani, con la rete di Cambiasso e con il pallonetto dal limite dell'area di rigore di Milito da fuoriclasse assoluto. Nel secondo tempo Balotelli fa 4-1 e l'Inter abbassa l'attenzione e subisce i gol di Granoche Pellissier. I nerazzurri vincono comunque e si giocheranno lo scudetto (vinto) contro il Siena nell'ultima giornata.

Il pallonetto di Milito | Foto: inter.it
Il pallonetto di Milito | Foto: inter.it

Lo scontro più recente risale al Febbraio scorso. L'Inter nel pieno di una crisi nera, vista la sconfitta 3-0 nel derby, risolleva leggermente la testa battendo i veronesi con un 1-0 con gol del capitano Icardi.

Icardi esulta dopo il gol al Chievo | Foto: 90min.com
Icardi esulta dopo il gol al Chievo | Foto: 90min.com