Inter, il post partita dopo la vittoria contro il Pescara

Vittoria per 3-0 degli ragazzi di Pioli che si portano al quarto posto. Ora la Coppa Italia contro la Lazio, poi domenica la sfida alla Juventus.

Inter, il post partita dopo la vittoria contro il Pescara
Inter, le parole post Pescara - Fonte Twitter:i @inter

Settima vittoria consecutiva per la Beneamata che, vincendo 3-0 al Meazza contro il Pescara di Massimo Oddo, si porta al quarto posto rincorrendo un piazzamento in Champions League.

Buona prova dei neroazzurri che chiudono in vantaggio la prima frazione 2-0, per chiudere la pratica con Eder nel secondo tempo. Pochi brividi per la retroguardia nerazzurra che in casa riesce ancora a tenere la rete inviolata.

Si dice soddisfatto mister Pioli che ai microfoni di Premium Sport è convinto che si possa fare ancora meglio: "Dovevamo essere più precisi nella gestione della palla, concedendo al Pescara qualche occasione. Non si può essere precisi per 95 minuti ma queste cose vanno migliorate. La Juventus? Sappiamo che domenica sarà un match importante, ma quello di martedì in Coppa Italia con la Lazio sarà determinante visto che al trofeo ci teniamo. Poi visto l'avversario di domenica gli stimoli verranno da soli, ma concentriamoci su martedì".

Rendimenti individuali e di squadra che salgono di partita in partita: "Stiamo facendo buone cose ma sono sicuro che possiamo fare meglio. Molti stanno rendendo tanto, ho giocatori di tecnica, corsa e intelligenza, stiamo lavorando bene ma non siamo ancora al nostro massimo. E questo ci deve dare fiducia nel pensare che tutto passa attraverso il lavoro ma che abbiamo margini di miglioramento".

Fonte Twitter: @inter
Fonte Twitter: @inter

Cosa dietro a questo cambiamento?: "La chiave è stata convincere i giocatori a mettere da parte gli egoismi e le individualità e mettere le qualità al servizio di tutti. Questo lo hanno fatto sin da subito, ho trovato tanta voglia di lavorare e consapevolezza che non si stava rendendo come si poteva. Insistendo su concetti come sacrificio e lavoro di squadra i risultati ci stanno dando ragione e riusciamo a portare sul campo ogni partita tutto questo". Pioli si dice certo che si può ricostruire qualcosa d'importante viste le basi di partenza: "La base c'è, alleno una squadra molto forte. E sono rimasto impressionato dalla loro voglia di fare le cose nel modo giusto, facendo così si può fare un ottimo lavoro. Poi la storia dice che l'Inter deve vincere, non sarà facile e dobbiamo ancora lavorare. Ma abbiamo le potenzialità per poter tornare a vincere".

Chiusura con un pensiero sulla sfida di domenica sera dello Juventus Stadium e su Gabriel Barbosa: "Andremo lì per giocare da Inter, con propositività e voglia di lottare". Ed aggiunge: "Gabriel? Fa parte del gruppo in  tutto e per tutto, lui è cresciuto nella voglia di allenarsi in un certo modo. Forse doveva capire un metodo di lavoro diverso; è giovanissimo, deve capire che è in una big con grande competitività e deve lottare per il posto. C'è la possibilità di vederlo con la Lazio, come per altri; sarà difficile, è una sfida da dentro o fuori. Ci faranno soffrire, vedremo che scelte farò".

Fonte: quotidiano.net
Fonte: quotidiano.net

Dello stesso parere sembra Eder, autore di una rete, che hai microfoni di PremiumSport ha così commentato la prestazione: "Siamo consapevoli che quello che stiamo facendo negli ultimi mesi e dobbiamo continuare così. Nei singoli siamo forti, mancavamo come squadra ma adesso ci siamo; diamo tutto in campo, cerchiamo di fare tutto quello che vuole il mister e non a caso arrivano i risultati. Andando così potremo raggiungere risultati importanti. Quando Pioli è arrivato ci ha detto che dobbiamo aiutarci l'un l'altro, e così è bello. Se la squadra fa bene, anche i singoli fanno bene. Bello vedere Mauro che è venuto a festeggiarmi, è un attaccante che segna e fa segnare. Siamo quarti, l'obiettivo è la Champions, la strada è lunga ma possiamo farcela. La Juve? Siamo pronti. Dobbiamo rispettarli ma andiamo a Torino per fare una grande gara". 

Interviste di PremiumSport riportate da FcInterNews.it