Coppa Italia - Inter, stop amaro: il post partita neroazzurro

L'Inter esce dalla Coppa Italia, sconfitta per 1-2 dalla Lazio. Primo tempo da dimenticare, ripresa grintosa. Il migliore Perisic.

Coppa Italia - Inter, stop amaro: il post partita neroazzurro
Fonte Twitter: @inter

Stop amaro per l'Inter di mister Pioli, che nel fortino di San Siro subisce  una sconfitta per mano di una buona Lazio che va così in semifinale. Primo tempo da dimenticare per i nerazzurri che scendono in campo con un Banega fuori dagli schemi ed il solito generoso Palacio al posto di Icardi. Sbagliato l'atteggiamento.

Meglio la ripresa, dove la Beneamata (rimasta in 10 per l'espulsione di Miranda, non in grandissima forma questa sera) ha tirato fuori la grinta e sotto di 2 gol ha cercato di rimontare trovando il gol di Brozovic, ma non è riuscita nell'impresa.

Così ha parlato mister Stefano Pioli, accompagnato dal capitano Mauro Icardi, ai microfoni di RaiSport.

Parte per primo il capitano: "Cos'è successo? Penso che abbiamo fatto dall'inizio una buona gara, poi quando a volte prendi il rischio di andare avanti e prendi gol per una disattenzione diventa dura, è successo questo. Ma siamo stati capaci di continuare, abbiamo fatto una grande gara sul piano fisico. Poi dovremo lavorare in settimana sulle piccole cose sbagliate".

Poi la palla passa a mister Pioli commenta le difficoltà sulle ripartenze laziali: "Credo che abbiamo iniziato bene, per 18 minuti abbiamo giocato solo noi, molto meglio che in campionato. Poi abbiamo pagato una disattenzione e favorito la Lazio che è brava a ripartire. Qualche errore è stato fatto, ma fossimo rimasti in 11 avremmo avuto la possibilità di recuperare. I giocatori ce l'hanno messa tutta e faccio loro i complimenti. Dobbiamo migliorare nelle piccole cose, lo sappiamo perché giochiamo contro grandi squadre ora".

Poi l'attenzione si sposta sulla Serie A e sulla lotta scudetto. L'Inter può rientrare in lotta per lo scudetto se vince a Torino? Icardi replica: "L'obiettivo è tornare in Champions e per farlo bisogna fare bene tutte le partite. Sin qui abbiamo fatto bene, ora dobbiamo lavorare come ogni settimana senza abbassare la testa. Poi con la squadra che abbiamo possiamo giocarcela con tutti". Pioli in vista della sfida di domenica aggiunge: "Una gara si può perdere, ci sta qualche errore in più. Ma io sono convinto di allenare una grande squadra che saprà ripartire alla grande e rimotivarsi. Non ci voleva, ma lavoreremo ancora meglio perché sappiamo il valore del prossimo avversario".

Fonte Twitter: @inter
Fonte Twitter: @inter

Sulla pesantezza dell'assenza di Icardi nel primo tempo Pioli evidenzia: "Sulle qualità di non ci sono dubbi, ma Rodrigo per me ha fatto una buona partita. Soprattutto la posizione di centravanti è condizionata dalla posizione della squadra, quando siamo stati vicini all'area siamo stati pericolosi. Poi sapevo che in panchina c'era gente forte pronta ad entrare, purtroppo dopo i cambi siamo rimasti in dieci ma lo sforzo fatto mi fa pensare che possiamo fare bene ogni partita".

Icardi poi parla della partenza di Andrea Ranocchia ex-capitano: "Gli faccio l'in bocca al lupo, è un professionista serio e si è allenato sempre bene. Abbiamo perso un grande compagno, ma può mostrare le sue doti in Inghilterra". Domenica sfida nella sfida coi connazionali dell'Albiceleste Gonzalo Higuain Paulo Dybala: "Abbiamo lavorato molto per riportare l'Inter dove deve essere, poi il derby d'Italia è sempre importante. All'andata abbiamo vinto, al ritorno dobbiamo fare bene per ottenere un risultato. A loro non dico nulla". 

Intervista realizzata da RaiSport riportata da FcInterNews.it