Inter, Candreva ai tifosi: "Vi chiediamo scusa per le ultime prestazioni"

Le parole del giocatore neroazzurro verso il derby di sabato: "Abbiamo il dovere di rifarci in questa partita particolare sia per noi che per voi. Forza Inter, ci vediamo allo stadio sabato".

Inter, Candreva ai tifosi: "Vi chiediamo scusa per le ultime prestazioni"
Inter, Candreva ai tifosi: "Vi chiediamo scusa per le ultime prestazioni" - The World Game

L'Inter si prepara ad affrontare il Milan sabato nel lunch match  valevole per il 32° turno di Serie A. Una partita fondamentale e non da sbagliare per i neroazzurri: dopo le due sconfitte consecutive, la squadra di Pioli si è vista scavalcare proprio dai cugini rossoneri in classifica.

Questo pomeriggio Antonio Candreva ha risposto su Twitter ai tifosi nerazzurri che usando l'hashtag #askcandreva hanno avuto l'occasione di fare diverse domande al giocatore. Tanti i temi toccati, in primis sulla stracittadina di Milano, un derby per i preliminari d'Europa League: "E’ la partita che tutti aspettano, la più importante dell’anno. Una partita sentitissima anche da noi giocatori, sappiamo quanto è importante vincere un derby per i nostri tifosi. Ogni volta che scendiamo in campo nel Derby, pensiamo anche a loro per poter gioire insieme a loro". 

Che emozioni ha provato all'andata? "Ho avuto i brividi, ma era in trasferta. Sabato l’80% di San Siro sarà nerazzurro, quella sarà davvero un’emozione ancora più forte".  C'è qualche differenza tra la stracittadina romana e la stracittadina milanese?: "A Roma sono più duri. Anche qui il derby è sentito, ma lì è diverso. A Milano si va allo stadio “insieme”, ma a Roma la rivalità è differente. In campo il derby però è lo stesso, lo si sente a prescindere". 

Per cancellare la gara di Crotone: "Vi chiediamo scusa per le ultime prove che abbiamo fatto, abbiamo il dovere di rifarci in questa partita particolare sia per noi che per voi. Forza Inter, ci vediamo allo stadio sabato". Su Gabigol: "E’ giovane, ma è forte e sta facendo molto bene. Sono sicuro che potrà rendersi utile aiutando la squadra"Ma Candreva quanto si allena sui cross?: "Dipende dalle circostanze. Sono un po’ cambiato quando sono arrivato qui. Avere Icardi in area ti aiuta. Il primo pensiero è quello del cross, a volte bisogna metterla di prima, altre volte c’è l’avversario ed è difficile farla passare". 

Infine un paio di domande sul futuro della Nazionale. Il miglior giocatore italiano ora? "Belotti mi ha fatto un’ottima impressione. E’ capocannoniere al Toro" su Gagliardini: "E’ un valore aggiunto per chi viene dall’estero per farli integrare nello spogliatoio e nel campionato. Roberto è arrivato a gennaio e si è inserito alla grandissima. Deve continuare così, è un ottimo giocatore e lo sta dimostrando".