Inter - Milan, storia di gol e passione

Dall'ultimo 1-0 interista all'incredibile 6-5 del '49, passando per lo 0-6 rossonero e gli anni d'oro ai vertici del calcio mondiale: riviviamo insieme la storia di Inter - Milan.

Inter - Milan, storia di gol e passione
Inter - Milan, storia di gol e passione

Quello di oggi, sabato 15 Aprile, alla vigilia di Pasqua, sarà un derby tutto nuovo e da record. Tutto nuovo perchè sarà il primo tra l'Inter cinese in mano a Suning da ormai un anno e il nuovo Milan cinese targato Li Yonghong e David Han, che hanno in mano il vecchio giocattolo di Berlusconi dalle 14.30 di venerdì. Sarà il derby dei record perchè si va verso il miglior incasso stagionale per i nerazzurri - previsti 4 milioni di introiti - e per il numero di tifosi che assisteranno al match in televisione: 862 mln di telespettatori ad assistere al primo derby sotto l'ombra del dragone.

Due giovani Berlusconi e Moratti a San Siro. | Foto: fantardore.it
Due giovani Berlusconi e Moratti a San Siro. | Foto: fantardore.it

Tutto ciò è molto diverso da quello che eravamo abituati a vedere fino a qualche anno fa. San Siro sì tutto esaurito, ma per vedere i campioni che indossavano la maglia della propria squadra grazie agli investimenti di due presidenti che saranno insostituibili: Massimo Moratti e Silvio Berlusconi. Con loro due si è scritta la storia del derby della Madonnina, ma non solo: la Redazione di VAVEL Italia vi porta nel passato per ripercorre tutti i migliori momenti di Inter-Milan.

I numeri del match

93 il totale delle partite giocate in Serie A, con l'Inter in vantaggio nel conto delle vittorie, 34, rispetto alle 29 del Milan30 i pareggi, ma i numeri più incredibili riguardano i gol: 136 segnati per i nerazzurri, 124 quelli di marca rossonera.

I precedenti

La prima grande goleada

È una partita che in molti, moltissimi, non si ricorderanno, ma è stata una delle partite più belle del nostro campionato. Stagione 1949/1950: la Juve domina il campionato grazie ad un attacco spettacolare con punta di diamante Boniperti; ad inseguire le due milanesi che si affrontano a San Siro nel novembre meneghino per il Derby della MadonninaInter senza un certo Enzo BearzotMilan con il tridente svedese Gren-Nordhal-Liedholm. Tutto ciò tradotto in una parola: spettacolo. I rossoneri in 7' vanno avanti 0-2, l'Inter prova a tornare in gara con Nyres ma i cugini rispondono andando sull'1-4. E siamo solo al 19' del primo tempo. Negli altri 19' l'Inter recupera lo svantaggio e ribalta la situazione con la doppietta di Amadei, ancora Nyres e infine Lorenzi. 5-4 ma il Milan non demorde e pareggia di nuovo con Annovazzi. Gol decisivo per la vittoria finale dei nerazzurri di Amadei, che avrebbe portato a casa il pallone della tripletta se fosse stato ai tempi nostri.

Uno dei gol del 6-5 interista. | Foto: ilnerazzurro.it
Uno dei gol del 6-5 interista. | Foto: ilnerazzurro.it

Il primo Derby di Berlusconi

A pochi giorni dalla cessione del Milan è d'obbligo far memoria del primo derby di Berlusconi da Presidente dei rossoneri. Non un gran ricordo per i milanisti, vista la vittoria dell'Inter grazie alla rete di Minaudo, vero e proprio jolly a centrocampo per la sua grande duttilità.

Il clamoroso 0-6 rossonero

Capolavoro che portò alla storia. Il duo Maldini-Tassotti, da poche giornate sulla panchina del Milan per cercare di sollevare i rossoneri da una situazione difficile, ha l'arduo compito di regalare i 3 alla propria squadra fuori casa dal momento in cui l'ultima vittoria in trasferta risale alla 9^ giornata del girone d'andata. Compito portato a termine alla perfezione. Due volte Comandini, due volte ShevchenkoGiunti Serginho sanciscono lo 0-6 in favore del Milan, risultato tennistico umiliante per l'Inter di Tardelli che chiuderà la stagione al 5° posto, davanti comunque ai cugini.

Il tabellone di San Siro la notte del trionfo rossonero. | Foto: dnamilan.com
Il tabellone di San Siro la notte del trionfo rossonero. | Foto: dnamilan.com

3-2 all'insegna dell'Imperatore Adriano

La prima Inter di Mancini ospita il Milan di Ancelotti vice Campione d'Europa in seguito alla disfatta di Istanbul con il Liverpool, con qualche problema difensivo vista l'assenza di capitan Maldini. Dopo 21' cambia la partita: concesso rigore all'Inter per fallo di mano di Nesta e penalty realizzato da Adriano. 1-0 ma la reazione del Milan si fa attendere soltanto un quarto d'ora: sempre su rigore pareggia i conti Shevchenko. Al 61' su una punizione di Adriano, Dida respinge il pallone corto sul quale si avventa Martins che fa 2-1. Risultato che regge fino a 5' dalla fine quando Stam fa risvegliare i tifosi rossoneri pareggiando ancora una volta il derby. Ma Adriano l'imperatore non ci sta e a 60 secondi dal fischio finale salta più in alto di tutti sugli sviluppi di un corner e regala la vittoria all'Inter.

L'esultanza dell'Imperatore Adriano. | Foto: corriere.it
L'esultanza dell'Imperatore Adriano. | Foto: corriere.it

La potenza del Triplete

L'Inter di Mourinho è in corsa per tre titoli, il Milan di Leonardo invece arranca e vede nel Derby del 24 Gennaio la partita "salva stagione". L'inizio è incoraggiante per i rossoneri ma una defaillance difensiva di Abate mette 1 contro 1 Milito con Dida con El Principe che non sbaglia e porta avanti l'Inter. La partita potrebbe cambiare nel momento in cui Sneijder viene espulso per aver applaudito ironicamente l'arbitro Rocchi dopo una scelta non condivisa dall'olandese e dagli interisti. Espulsione che costringe l'Inter a giocare più bassa cercando di sfruttare il contropiede. La punizione al 65' di Pandev, imminente alla sostituzione, fa venir giù lo stadio: 2-0 e 25 minuti da giocare con l'uomo in meno ma con la consapevolezza di due gol di vantaggio. Passano i 25 minuti ma alla segnalazione dei 5' di recupero altro colpo di scena: rosso a Lucio per un fallo di mano e rigore per il MilanRonaldinho dal dischetto ha la palla del 2-1 e a 300 secondi dal termine il Milan, con il doppio vantaggio numerico, può riversarsi in avanti alla ricerca del pareggio. Ma Dinho non ha fatto i conti con Julio Cesar che salva il risultato facendo esplodere il Meazza. Il recupero si svolge in una bolgia, con un Mourinho-show a bordocampo. L'Inter vince e si lancia alla conquista del Triplete.

Il diagonale del Principe Milito. | Foto: inter.it
Il diagonale del Principe Milito. | Foto: inter.it

Milan KO e Juve Campione

Sembra quasi un caso che la stagione 11/12 si decida proprio con il derby di Milano alla penultima giornata di Serie A. È l'anno del famosissimo "gol di Muntari", è l'anno della sfida scudetto Juve-Milan, con i bianconeri a +1 sui rossoneri che, in caso di sconfitta nel Derby con l'Inter, saluterebbero lo Scudetto. In contemporanea alla stracittadina, c'è anche Cagliari-Juve. Il derby si apre col gol di Milito, pareggiato al termine del primo tempo su rigore inesistente da Ibrahimovic. Lo stesso Ibra in apertura di secondo tempo completa la rimonta portando il Milan in vantaggio. Ma gli uomini di Allegri buttano via derby e Scudetto a partire dal 52': doppietta di Milito su rigore e rete da annali del calcio di Maicon. Vince l'Inter di Stramaccioni e contemporaneamente la Juve è campione d'Italia.