Inter, pronti 25 milioni per Schick

Il tecnico della prossima stagione non è ancora stato scelto, ma Suning è pronto a chiudere il primo colpo della nuova Inter.

Inter, pronti 25 milioni per Schick
Inter, pronti 25 milioni per Schick

L'Inter si sta avvicinando ad un finale di stagione molto difficile, con Pioli ormai con le valigie in mano e una squadra messa duramente sotto accusa. Il presidente Zhang Jindong ha individuato i pochi, ma buoni, giocatori in grado di vestire la maglia dell'Inter: tra questi c'è anche Icardi, lasciato sempre solo in mezzo all'attacco da tutti gli allenatori che si sono succeduti sulla panchina nerazzurra. Per evitare questo problema anche nella prossima stagione, Ausilio & Co hanno già messo gli occhi su un talento cristallino che ha messo in mostra numeri da fuoriclasse: Patrik Schick.

Classe 1996, nato a Praga, Schick è arrivato alla Sampdoria nella scorsa sessione estiva di mercato per 4 milioni di euro dallo Sparta Praga e subito Ferrero ha capito che si trattava di un giocatore dalle grandi prospettive di crescita: nel suo contratto è fissata una clausola rescissoria da 25 milioni, cifra pronta nelle casse dell'Inter da versare in quella blucerchiata. Giocatore duttile, capace di fare la prima punta ma anche la seconda, grazie alla sua grandissima tecnica e alla sua agilità, doti messe in mostra nelle 30 presenze stagionali con la maglia della Samp. Se ad inizio stagione Giampaolo voleva preservare il suo gioiellino, da qualche settimana a questa parte Schick è diventato titolare inamovibile e domenica scorsa contro il Crotone è arrivato il gol numero 10 (con solo 9 presenze dal 1') in Serie A con una giocata "alla Bergkamp", giocatore che tanto si ricordano i tifosi interisti, pronti ad accogliere all'ombra della Madonnina il giovane fenomeno ceco.

L'Inter si sta muovendo d'anticipo per cercare di bruciare la concorrenza agguerrita di Juve Napoli ma anche di molte squadre estere che potrebbero dare vita ad un'asta per il giocatore. Ausilio vorrebbe chiudere la trattativa con Ferrero prima di un possibile rinnovo col calciatore che alzerebbe il prezzo della clausola fino a 40 milioni, cifra onerosissima per un giocatore di soli 21 anni. Inoltre sa che squadre come City United ma anche Atletico Madrid potrebbero inserirsi all'ultimo e grazie al loro grande blasone strappare ai nerazzurri Schick che all'Inter potrebbe diventare la riserva di Icardi o magari la seconda punta titolare, accanto al capitano interista in un 4-4-2 tanto amato da Simeone che potrebbe sedersi in panchina a San Siro la prossima stagione.