Inter, doppio blitz francese: si chiude per Karamoh e Dalbert

I nerazzurri hanno già l'accordo con entrambi i calciatori: per l'attaccante la distanza con il Caen è minima, mentre per il terzino molto probabilmente si dovrà attendere il ritorno del preliminare di Champions League fra Ajax e Nizza.

Inter, doppio blitz francese: si chiude per Karamoh e Dalbert
Inter, doppia missione francese: si chiude per Karamoh e Dalbert | www,twitter.com

Sbarcati a Milano dopo la positiva tournèe a Singapore nella International Champions Cup, l’Inter si riconcentra sul mercato: prossima tappa, Francia, con due destinazioni cerchiate sulla cartina. Una di queste è Caen, in Normandia, dove la coppia mercato nerazzurra Ausilio-Sabatini ha in programma l’incontro con la società rossoblu per chiudere la trattativa che porterà Yann Karamoh a trasferirsi in Italia. Il classe ‘98, in passato molto vicino alla Fiorentina, ha dato il suo assenso, mentre il club normanno continua a non mollare sul prezzo del ragazzo, in scadenza il 30 giugno 2018: la distanza però in questo caso è minima, fra gli 8 milioni offerti dall’Inter contro i 10 richiesti, e dunque la sensazione è che la fumata bianca possa arrivare a breve, magari con l’inserimento di qualche bonus per accontentare tutte le parti.

Prima però i dirigenti interisti passeranno da Nizza, in Costa Azzurra: ci sarà il colloquio decisivo con il club rossonero per l’acquisto del terzino sinistro brasiliano Dalbert. Secondo la Gazzetta dello Sport Ausilio e Sabatini vogliono chiudere in tempi rapidi, in modo da permettere al giocatore – già d’accordo da tempo con la società meneghina - di svolgere le visite mediche e firmare il contratto con l’Inter; il Nizza però cercherà di trattenere il calciatore fino a mercoledì, quando è in programma la gara di ritorno fra i nizzardi e l’Ajax valevole per il terzo turno preliminare di Champions League dopo l’1-1 dell’andata. Il costo totale dell’operazione dovrebbe aggirarsi attorno ai 20 milioni di euro, con l’aggiunta di bonus per avvicinarsi ai 30 milioni richiesti dai francesi che accetteranno l’offerta anche grazie alla pressione del terzino classe ‘93.

Domani intanto è il giorno di Matias Vecino: l’uruguaiano ha già salutato i compagni della Fiorentina ed è previsto il suo arrivo a Milano per svolgere le visite mediche ed apporre la sua firma sul contratto quadriennale da 3 milioni di euro a stagione.