Inter, Icardi rassicura: "Sarò pronto per l'inizio del campionato. Vogliamo entrare in Champions"

Il capitano dell'Inter parla delle sue condizioni fisiche e dell'obiettivo della squadra per il prossimo campionato

Inter, Icardi rassicura: "Sarò pronto per l'inizio del campionato. Vogliamo entrare in Champions"
twitter.com

Meglio non rischiare quando la stagione ufficiale ancora non è cominciata e ci sono solo amichevoli, anche se di prestigio, da giocare. Mauro Icardi è ai box per curare al meglio un problema muscolare che si trascina dal finale della scorsa stagione. Il capitano dell'Inter ha provato a lavorare con i compagni, ma poi, in accordo con lo staff medico, ha preferito fermarsi e seguire un percorso personalizzato

In un'intervista concessa al Corriere dello Sport, Icardi racconta le sue condizioni fisiche: "Sto completando il recupero dall'infortunio accusato nel finale della scorsa stagione (stiramento al retto femorale sinistro, ndr). Avevo questa cicatrice all’ estensore della coscia e ho rischiato un po' per giocare con la nazionale, a giugno ho lavorato più forte di quello che dovevo, ma la gamba non era guarita bene e quando sono rientrato dalle vacanze mi mancavano un po' di elasticità e di tono muscolare. D'accordo con lo staff medico dell'Inter abbiamo deciso di lavorare per elasticizzare il muscolo. Rientrare subito in gruppo sarebbe stato rischioso. Mercoledì alla Pinetina sarò con la squadra a pieno regime. Non c'è nessun allarme. Sarò pronto per l'inizio del campionato".

Un campionato in cui l'Inter punta con decisione ad entrare nella prossima Champions League con Spalletti in panchina: "Mi aspetta un'annata piena di soddisfazioni. Se la merita la società e ce la meritiamo anche noi. L'inizio sarà di quelli tosti perché le prime due partite di Serie A saranno contro Fiorentina e Roma, ma se faremo bene in gare così difficili, prenderemo fiducia e riconquisteremo quella continuità di risultati che ci è manca da troppi anni. Questo gruppo ha bisogno di iniziare bene per trovare la forza e la convinzione per andare avanti senza fermarsi e senza black out. Dobbiamo andare in Champions. L'Inter la deve giocare per la sua storia, non può continuare a star fuori". Il valore in più potrebbe essere proprio il tecnico ex Roma: "Un tecnico così ci serviva. Spalletti è un martello e stiamo cambiando gli atteggiamenti. Con lui le distrazioni sono vietate".