Inter - Tre colpi in vista. Oggi Dalbert, poi Vecino e Karamoh

Sabatini e Ausilio in Francia: in programma incontri con Nizza e Caen per concludere i due acquisti. In mezzo si attende l'ufficialità per l'uruguaiano.

Inter - Tre colpi in vista. Oggi Dalbert, poi Vecino e Karamoh
Dalbert Henrique in azione con la maglia del Nizza. | minutemediacdn.com

Il calciomercato dell'Inter è entrato nel vivo. Luciano Spalletti ha fatto delle richieste ben precise per rinforzare la propria squadra: Sabatini ed Ausilio sono al lavoro per accontentarlo e completare un gruppo che comunque, nell'ottica societaria, risulta già forte e, di conseguenza, non da rivoluzionare ma da puntellare.

In cima alla lista di questa rinforzi c'è un laterale sinistro di difesa. Ormai è in dirittura d'arrivo la trattativa che porterà in nerazzurro Dalbert Henrique: il calciatore è entusiasta per la possibilità di questo trasferimento e la sua spinta risulterà decisiva nella riuscita dell'affare che ora più che mai è vicino alla chiusura. Ci sono soltanto un paio di giorni d'attesa da rispettare: il Nizza vuole almeno che il terzino giochi insieme alla squadra il ritorno del terzo turno preliminare di Champions League, che i rossoneri giocheranno il prossimo 2 agosto contro l'Ajax, poi sarà libero di trasferirsi a Milano in virtù di un accordo da 20 milioni di euro più bonus per un totale di quasi 30. I dirigenti interisti si trovano in Francia proprio in queste ore per limare i dettagli: fra poco dovrebbero arrivare novità nell'operazione per il brasiliano, il quale dovrebbe firmare un contratto quinquennale.

Anche in mezzo al campo il tecnico ex Roma aveva fatto delle richieste importanti: è già arrivato Borja Valero, ed insieme allo spagnolo c'era l'interesse per un incursore molto forte fisicamente. Costui sarà Matias Vecino: la trattativa con la Fiorentina è conclusa, in questo caso a causa del pagamento della clausola rescissoria - pari a 24 milioni di euro divisi in due tranche da 12 l'una - presente nell'attuale contratto dell'uruguaiano, che dovrebbe guadagnare al Biscione ben 2 milioni netti l'anno sino al 2022. Per l'ufficialità, in questo caso molto più vicina, si aspettava oggi: il prossimo step saranno le visite mediche di rito nel capoluogo lombardo.

Infine, Ausilio e Sabatini pescheranno dalla Ligue 1 anche in prospettiva. Perchè è stata battuta praticamente tutta la concorrenza per giungere a Yann Karamoh: attaccante esterno del Caen, quest'anno fra i pari età - è un classe 1998 - è stato uno dei più utilizzati nei migliori 5 campionati europei, con un rendimento piuttosto importante. I transalpini per il cartellino del proprio talento chiedono 10 milioni di euro: l'Inter, tramite dei bonus, è pronta ad accontentare questa richiesta e l'intesa fra tutte le parti in causa è molto vicina. Dovesse il tutto andare in porto senza intoppi - come sembra, anche in questo caso - per il 19enne l'ipotesi più probabile sarebbe un prestito in Serie A; si chiederà però un parere a riguardo all'allenatore dopo i primi allenamenti, e la possibilità che l'ivoriano naturalizzato francese resti alla Pinetina - anche se come riserva, perlomeno inizialmente - è comunque piuttosto concreta.