Inter, Mustafi o Mangala? Questo è il dilemma

Sarà uno dei due il nuovo difensore centrale che verrà consegnato a Spalletti. Il favorito, ora è Mustafi.

Inter, Mustafi o Mangala? Questo è il dilemma
Inter, Mustafi o Mangala? Questo è il dilemma

L'Inter è sempre a caccia di un difensore centrale che possa puntellare un reparto che ad oggi fa affidamento sulle prestazioni dei soli Joao Miranda e Milan Skriniar. L'allenatore Luciano Spalletti si ritrova di fatto con soli due centrali, alla vigilia di una sfida che si preannuncia infuocata, quella dell'Olimpico in casa della Roma. Gli uomini mercato nerazzurri continuano a tessere le tele per Shkodran Mustafi ed Eliaquim Mangala, che al momento restano le due prime scelte, ovvero difensori ben strutturati fisicamente che hanno già esperienza anche a livello europeo, dote che ai nerazzurri piace e non poco in quanto l'intento dell'Inter è quello di riaffacciarsi immediatamente nelle coppe europee, con vista, possibilmente, in Champions League.

A Roma siederanno in panchina, per completare il reparto, i soli Andrea Ranocchia e Zinho Vanheusden, con il primo che ha le valigie pronte, in attesa della chiamata giusta proveniente dalla Premier League (Watford? Burnley?) e il secondo che dispone di un gran talento ma è ancora acerbo, trattasi di un classe 1999 che non ha ancora esordito in Serie A. Su Mangala l'Inter sta lavorando ormai da un paio di settimane: Si cerca di ammorbidire la posizione del Manchester City, ma il club inglese è disposto a cedere il suo giocatore soltanto in prestito con diritto di riscatto, mentre i nerazzurri spingono per ricevere il centrale in prestito secco. Poichè il week end delle gare è ormai alle porte, è possibile che i fili del discorso tra le due società vengano riallacciati da lunedì in poi.

Nel frattempo, però, l'Inter ha pronto il 'piano B' che conduce al nome di Mustafi. Qui sembra che ci sia maggiore disponibilità da parte della società detentrice del cartellino, l'Arsenal di Arsene Wenger. Nonostante sia un titolare dei Gunners, infatti, il tecnico francese sa bene che gli ultimi giorni di mercato possono ribaltare certe sicurezze, e quindi non ha chiuso le porte ad una sua possibile partenza. Al centrale difensivo svizzero piace la possibile destinazione, e tra l'altro anche la sua compagna starebbe spingendo affinchè si possa verificare ciò. L’Inter spera di convincere l'Arsenal e quindi aggiungere alla sua rosa una pedina importante che di certo farà aumentare il potenzionale di una squadra che quest'anno vuole lottare per il vertice e tornare protagonista in Italia. Poichè il contratto del calciatore con il club inglese scadrà nel 2021, non sarà facile che l'Arsenal si possa privare dello svizzero, ma se l'ex Sampdoria dovesse puntare i piedi, allora il club inglese potrebbe decidere di venderlo per non minare gli equilibri, già un pò precari, del team londinese.

Ci sono in realtà anche altri nomi che nei giorni scorsi sono stati accostati all'Inter. Si tratta di Lisandro Lopez del Benfica e di Felipe del Porto, ma tutti e due sarebbero rientrati nello scambio di prestiti con Gabigol, che però ha perso consistenza nelle ultimissime ore. Anche Mamadou Sakho è in cerca di sistemazione, poichè in uscita dal Liverpool, ma dopo un primo abboccamento con l'Inter, ogni discorso è stato tralasciato in quanto non fa stropicciare gli occhi a Suning.