Inter, si complica Karamoh: intermediari al lavoro

Dopo l'accelerata del primo pomeriggio, la trattativa con il Caen sta subendo una fase di stallo. Ausilio: "Torniamo in ufficio".

Inter, si complica Karamoh: intermediari al lavoro
Inter, si complica Karamoh: intermediari al lavoro

Le parole di Sabatini all'Hotel Meliá di questo pomeriggio avevano spaventato i tifosi dell'Inter che speravano in un colpo di coda in un mercato che non ha regalato grandi nomi ma che comunque è stato soddisfacente. Il colpo di coda sembrava esserci: per Mustafi è stato fatto un altro tentativo, ma rimane difficile viste le alte richieste dell'Arsenal, e su Karamoh ci sono stati dei notevoli passi in avanti, con addirittura un volo privato pronto a partire già in serata. Ma proprio in serata la brusca frenata che ha rischiato anche di far saltare la trattativa, sul quale (e non solo) si è espresso, oltre a Sabatini, anche Ausilio: "Torniamo in ufficio per Karamoh e vediamo quali sono i problemi. Probabilmente ci saranno aggiornamenti più tardi. La difesa? Cambiare per cambiare no. Pensavamo di aver superato il Fair Play Finanziario, ma abbiamo scoperto che non è così. Potremo comunque lavorare". Parole che lasciano un barlume di speranza per quanto riguarda l'ala di proprietà del Caen, ma che spiazzano sulla situazione del Fair Play Finanziario.

L'Inter ha l'accordo con il giocatore già da tempo, prima ancora di virare su Emre Mor, poi sfumato. La trattativa è tornata ad accendersi qualche giorno fa vista la sfida persa con la Roma per Schick: i nerazzurri hanno alzato l'offerta al Caen fino a 8 milioni, bonus compresi, trovando l'accordo anche con la società francese. Ma i problemi restano, e sono legati soprattutto al metodo di pagamento: i nerazzurri, visti i problemi finanziari, non possono comprarlo subito a titolo definitivo ma lo vogliono acquistare in prestito con riscatto. E i problemi sorgono qui: Karamoh è in scadenza a Giugno 2018 e l'Inter per prenderlo in prestito deve convincere il Caen a rinnovare il contratto al giocatore.

Proprio in questi minuti si sta lavorando per risolvere gli ultimi ostacoli nella trattativa, per favorire l'arrivo in serata del giovane esterno. Nel caso in cui Ausilio, Sabatini e l'intermediario non riuscissero a trovare una soluzione, c'è il serio rischio che la trattativa salti definitivamente. Almeno in questa sessione, vista la possibilità di acquistare il giocatore a zero tra un anno.