Inter: rush finale per Karamoh. Mangala per la difesa e sfida alla Juve per Sissoko

Dopo un'iniziale rottura con il Caen, le trattative sembrano riprese e Karamoh è ad un passo dall'Inter. Mustafi si allontana, si vira nuovamente su Mangala. La Juve si inserisce nella corsa a Moussa Sissoko

Inter: rush finale per Karamoh. Mangala per la difesa e sfida alla Juve per Sissoko
Yann Karamoh con la maglia del Caen | alfredopedulla.com

Era vicinissimo, poi sembrava essersi allontanato definitivamente, adesso Yann Karamoh è prossimo a divenire un nuovo giocatore dell'Inter. L'ala di proprietà del Caen è atteso in giornata a Milano per chiudere l'operazione che si dovrebbe aggirare attorno ai 10 milioni, 8 più bonus facilmente raggiungibili. Un ruolo importante a riguardo lo sta svolgendo Oscar Damiani come intermediario, il quale ha paragonato il giovane giocatore ad un altro crack del calcio francese, ovvero Ousmane Dembelè, l'anno scorso al Dortmund e di recente acquistato a cifre esorbitanti dal Barcellona. 

Il ragazzo dal canto suo con l'immagine di sopra postata sul suo profilo instagram, non lascia dubbi riguardo alla sua volontà e nel suo futuro vede solo nerazzurro. Intervistato a riguardo, anche Walter Sabatini si è detto ottimista riguardo lo sviluppo della trattativa. Non dovesse arrivare Karamoh, l'Inter ha lasciato uno spiraglio aperto nella corsa a Munir del Barcellona. In ultima analisi si terrebbe Gabigol, il quale però ha ben tre pretendenti per il prestito: Benfica, PSV e Las Palmas. I primi sembrano essere i più accreditati per aggiudicarsi l'attaccante brasiliano, il quale però sembra preferire la Spagna come meta d'attracco. 

Ovviamente Karamoh non è l'unica operazione che l'Inter vorrebbe chiudere nell'ultimo giorno disponibile di mercato. C'è ancora aperta l'annale questione del difensore centrale, quello che dovrebbe sostituire l'ormai partito Murillo. Mustafi sembra essere definitivamente tramontato, visto che l'Inter non è riuscita ad accontentare le richieste dell'Arsenal riguardo il prezzo da pagare per l'obbligo di riscatto. Dunque ritorna Mangala in pole position per il posto vacante nella difesa nerazzura. Il francese ha già detto sì alla dirigenza interista svariati giorni fa, da ottenere l'ok definitivo del Manchester City riguardo alle modalità della trattiva: prestito con diritto di riscatto a 30 milioni o giù di lì. 

Mangala con la maglia del Manchester City | Bleacher Report
Mangala con la maglia del Manchester City | Bleacher Report

L'Inter vorrebbe poi calare il tris di giocatori francesi prendendo anche Moussa Sissoko, il quale negli ultimi giorni sembrava spingere per un trasferimento a Milano visto il poco spazio trovato l'anno scorso nel Tottenham, situazione che non sembra poter cambiare in questa nuova stagione. L'ostacolo maggiore, oltre alla trattativa generale che l'Inter vorrebbe sempre impostata sulle basi di un prestito con eventuale riscatto, è l'inserimento della Juventus, che dopo Howedes vorrebbe chiudere con il botto il mercato, rafforzando ancora il centrocampo dopo l'acquisto di Matuidi dal PSG. Il francese deciderà il suo destino nelle prossime ore, nel frattempo l'intesa fra Inter e Tottenham è praticamente raggiunta.

Nel caos generale dell'ultima giornata di mercato, Ausilio comunque rassicura i tifosi interisti affermando come in un giorno si possano fare tante cose. Parole o imminenti fatti?

Moussa Sissoko con la maglia della nazionale francese | Sky Sports
Moussa Sissoko con la maglia della nazionale francese | Sky Sports