Inter, novità in vista contro la Spal

Cambiamenti sulla trequarti e in difesa, dubbi per Spalletti in mediana.

Inter, novità in vista contro la Spal
Dalbert Henrique è pronto all'esordio da titolare   FONTE: Inter-News

Superate le prime due tappe contro Fiorentina e Roma (binomio di avversarie mai banale), l'Inter è chiamata a sostenere una delle più classiche prove di maturità: la sfida in casa contro una neopromossa. Il match di Domenica con la Spal di Leonardo Semplici è un'occasione da non fallire assolutamente per i nerazzurri, sia per la possibilità di salire a quota 9 punti in tre partite, sia per tagliare subito il cordone con un recente passato fatto di discontinuità, cali di tensione ed incompiutezza. L'Inter parte decisamente favorita, non mancano però quegli elementi capaci di rendere la partita più complessa del dovuto. I ragazzi di Semplici infatti hanno raccolto 4 punti in due partite, sono in ottima forma fisica ed hanno dimostrato di saper affrontare - grazie a spirito di sacrificio ed applicazione tattica -  trasferte contro squadre tecnicamente molto più forti come la Lazio, bloccata sullo 0-0 all'Olimpico. Le scelte di Spalletti inoltre, saranno condizionate dalla recente sosta, che ha restituito al tecnico giocatori con le scorie della pausa nazionali da smaltire.

Il recupero di Miranda smorza l'emergenza difensiva e permette al tecnico nerazzurro di riconfermare il pacchetto centrale con Skriniar. Sulle fasce, D'Ambrosio occuperà la corsia destra, mentre sulla sinistra esordirà da titolare Dalbert: Spalletti considera l'apprendistato tattico del terzino ad un punto sufficiente per dare un buon contributo e convincere nella partita di Domenica.

Sempre più titolare Borja Valero, i dubbi ricadono sulla scelta del compagno di mediana dello spagnolo: Gagliardini, non convocato da Ventura, ha lavorato bene in settimana; Vecino, più convincente dell'italiano in questo inizio, è reduce da due partite con l'Uruguay ed un viaggio transoceanico. Più defilato Brozovic. Novità sulla trequarti: Joao Mario, scarso finalizzatore ma forte tecnicamente e delizioso in chiave assist, partirà da titolare: potrebbe essere una delle chiavi per aprire la difesa della Spal. 

Confermatissimi Candreva e Perisic da esterni alti, l'attacco sarà completato da Icardi che a San Siro mantiene medie realizzative pazzesche.

                                             Il probabile undici

Handanovic;   D'Ambrosio;   Skriniar;   Miranda;   Dalbert;   Borja Valero;   Vecino;   Candreva;   Joao Mario;   Perisic;   Icardi