Inter - 13 giocatori impegnati con le rispettive Nazionali

Spalletti perde diverse pedine, tra due settimane derby con il Milan.

Inter - 13 giocatori impegnati con le rispettive Nazionali
Inter - 13 giocatori impegnati con le rispettive Nazionali - F.C Internazionale Twitter

L'Inter approda alla seconda pausa con vento favorevole. Il successo del Vigorito - 1-2 con il Benevento - proietta i nerazzurri in seconda posizione, a parimerito con la Juventus. Due le lunghezze da recuperare al Napoli di Sarri, a punteggio pieno dopo sette turni. L'attesa, ora, è per il derby del 15 ottobre, decisivo per Montella, reduce dalla sconfitta interna con la Roma, ma importante anche per Spalletti. Preparare la stracittadina senza determinati effettivi non è semplice, l'augurio è di ritrovare, tra circa 10 giorni, giocatori integri e pronti alla partitissima.  

Sono 13 i calciatori selezionati dalle rispettive rappresentative. Joao Mario, a caccia di una definitiva esplosione in nerazzurro, raggiunge il Portogallo per il doppio impegno con Andorra e Svizzera. Tre punti dividono i lusitani, secondi, dagli elvetici, al comando del Gruppo B. Brozovic e Perisic, invece, devono superare Ucraina e Finlandia con la Croazia, capoclassifica del Gruppo I insieme all'Islanda. Candreva, D'Ambrosio, Eder e Gagliardini - favorito dalle numerose assenze in mediana - vestono l'azzurro per le partite con Macedonia e soprattutto Albania, Skriniar difende i colori della Slovacchia, a caccia dell'Inghilterra nel Gruppo F. 

Situazione delicata per Icardi. Ormai a tutti gli effetti un punto fermo dell'Argentina, deve guidare i compagni al prossimo mondiale, non un'operazione scontata. Perù e a seguire Ecuador, sei punti per scongiurare il baratro. A completare il quadro, poi, Vecino e Miranda, rispettivamente con Uruguay e Brasile. 

Un tuffo anche in Asia, Nagatomo duella con Nuova Zelanda e Haiti, alla testa di un Giappone pronto a stupire. 

Infine, nazionali giovanili. Pinamonti, con l'Under 19, scruta Moldova, Estonia e Svezia. 

I convocati 

Joao Mario: Andorra-Portogallo (Qualificazioni Mondiali 2018, 7/10) e Portogallo-Svizzera (Qualificazioni Mondiali 2018, 10/10)

Mauro Icardi: Argentina-Perù (Qualificazioni Mondiali 2018, 5/10) e Ecuador-Argentina (Qualificazioni Mondiali 2018, 10/10)

Yuto Nagatomo: Giappone-Nuova Zelanda (Kirin Challenge Cup, 6/10) e Giappone-Haiti (Kirin Challenge Cup, 10/10)

Matias Vecino: Venezuela-Uruguay (Qualificazioni Mondiali 2018, 5/10) e Uruguay-Bolivia (Qualificazioni Mondiali 2018, 10/10)

Joao Miranda: Bolivia-Brasile (Qualificazioni Mondiali 2018, 5/10) e Brasile-Cile (Qualificazioni Mondiali 2018, 10/10)

Milan Skriniar: Scozia-Slovacchia (Qualificazioni Mondiali 2018, 5/10) e Slovacchia-Malta (Qualificazioni Mondiali 2018, 8/10)

Andrea Pinamonti - Under 19: Italia-Moldova (Qualificazioni Europei Under 19, 4/10), Italia-Estonia (Qualificazioni Europei Under 19, 7/10) e Svezia-Italia (Qualificazioni Europei Under 19, 10/10)

Antonio Candreva, Danilo D'Ambrosio, Eder e Roberto Gagliardini: Italia-Macedonia (Qualificazioni Mondiali 2018, 6/10) e Albania-Italia (Qualificazioni Mondiali 2018, 9/10)

Ivan Perisic e Marcelo Brozovic: Croazia-Finlandia (Qualificazioni Mondiali 2018, 6/10) e Ucraina-Croazia (Qualificazioni Mondiali 2018, 9/10)

Fonte: Inter.it