Inter, il congresso sorride ai nerazzurri

Il Congresso del Partito Comunista in Cina ha aperto agli investimenti all’estero, dopo il blocco estivo. Ora il mercato può accendersi.

Inter, il congresso sorride ai nerazzurri
Inter, il congresso sorride ai nerazzurri

Lo Stato cinese aveva messo paura ai tifosi nerazzurri, ponendo il veto sugli investimenti all’estero da parte delle aziende cinesi tra cui, anche, Suning che si è trovata le mani legate non potendo spendere sul mercato per rinforzare la rosa nelle mani di Spalletti e obbligando Ausilio e Sabatini a muoversi autofinanziandosi, piazzando prima le cessioni per poi acquistare qualcuno. Tutto ciò ha portato, ad esempio, l’Inter ad abbandonare la pista Schick, praticamente preso ma poi lasciato nelle mani della Roma che è riuscita ad alzare leggermente la cifra riuscendo a bruciare i nerazzurri. Tutto ciò potrebbe, quasi sicuramente, cambiare al termine del Congresso del Partito Comunista in corso in Cina e che si concluderà il prossimo 24 Ottobre.

All’apertura del Congresso, il presidente cinese XI Jinping ha affermato che “Le prospettive sono luminose, ma le sfide sono impegnative. La Cina deve affrontare le contraddizioni di uno sviluppo non equilibrato e inadeguato e il crescente bisogno della gente di una vita migliore”. Ma il passaggio che più interessa ai nerazzurri è quello riguardante l’espansione economica attraverso, anche, le aziende: “Non chiuderemo le porte al mondo, anzi, diventeremo sempre più aperti. "Promuoveremo la cooperazione internazionale formando reti di commercio, investimenti e finanziamenti”. Niente ancora di ufficiale, ma la strada intrapresa è quella di un’apertura, appunto, agli investimenti che porterebbe i nerazzurri a poter iniziare a spendere davvero, magari già a partire dalla prossima sessione di mercato, quella di Gennaio.

Della decisone presa dal governo cinese, ha parlato proprio il presidente di Suning e proprietario della maggioranza dell’Inter, Zhang Jindong: "Mi sento molto ispirato, pieno di fiducia, dobbiamo cogliere bene l’opportunità attuale e tenere sempre vivo lo spirito di lottare, l’obiettivo è costruire un potere moderno socialista, che è anche una guida allo sviluppo della strategia aziendale". I tifosi possono sognare, ma non troppo in grande: investimenti da oltre 100 milioni non erano, non sono e non saranno possibili, vista la pianificazione di Suning che porta ad un moderato utilizzo dei fondi sul mercato, ma saranno più fattibili quegli acquisti, alla Nainggolan o alla Vidal, capaci di dar quel qualcosa in più alla rosa. E chissà che Mr. Zhang non ci stia già pensando in vista di Gennaio.