Inter - Pellegrini: "L'Inter può vincere il titolo, ma l'obiettivo resta la Champions"

Intervistato dal quotidiano milanese, l'ex presidente dell'Inter ha parlato della possibilità di scudetto dell'Inter, secondo lui molto alta. Ecco le sue parole.

Inter - Pellegrini: "L'Inter può vincere il titolo, ma l'obiettivo resta la Champions"
Source photo: profilo Twitter Inter

Ernesto Pellegrini crede nello scudetto. L'imprenditore milanese, presidente dell'Inter dal 1984 al 1995, ha infatti lasciato fiduciose dichiarazioni al "35mo Festival del Cinema e della Televisione Sportiva", plaudendo al lavoro di Spalletti e di tutti i nerazzurri: "L'Inter può vincere lo scudetto. Io la vedo bene, è una squadra quadrata, che può anche vincere perché è guidata da un grande allenatore e i giocatori ci sono, sono seri, la squadra c'è, anche se deve migliorare come sostiene il suo allenatore. L'obiettivo minimo? - sottolinea Pellegrini in esclusiva a La Gazzetta dello Sport L'obiettivo dell'Inter resta sicuramente la Champions, ma credo che possa avere anche ambizioni superiori".

Parole al miele, dunque, per l'ex tecnico della Roma, bravissimo a riprendere un gruppo mentalmente a terra e a plasmare una rosa di livello: "Mi piace molto Spalletti. È un leader, un trascinatore, un uomo che sa come si intrattengono i rapporti con i giocatori e con gli uomini in generale. Ci vedo una certa somiglianza con Trapattoni: tutti e due sono uomini forti, sono uomini che sanno penetrare nell'animo dell'uomo, sanno capire i loro pregi e i loro difetti, li sanno guidare; in questo senso si somigliano molto. Sono molto contento come sportivo e come ex presidente dell'Inter".

In merito ad un suo possibile coinvolgimento nel CdA nerazzurro, Pellegrini allontana le voci di un investimento: "Per me francamente è impossibile. Farei tante cose per la mia squadra del cuore, mi hanno anche offerto nel tempo di comprare parecchie altre società, ma il mio cuore batte nerazzurro, non mi vedo proprietario in una squadra diversa dall'Inter. Come imprenditore mi piace comandare, per tanto se ho una minoranza conto relativamente poco, quindi credo che questa eventualità non faccia parte del mio futuro" conclude.