Marotta prova il colpo Lamela

L'argentino alimenta i desideri dei tifosi bianconeri, ma anche Vidic può essere un grosso colpo. Intanto, Kempf si avvicina a grandi passi...

Marotta prova il colpo Lamela
Lamela, The Guardian

Marotta sornione? Macché: la Juve è attiva, e nelle prossime giornate proverà anche a piazzare il colpo. 

MENEZ E LAMELA - "Houdini", come lo chiamava Zampa ai tempi della Roma, è ormai un pensiero fisso dell'amministratore delegato bianconero. A gennaio non dovrebbe muoversi, ma la società di C.so Galileo Ferraris ha ormai in mano il giocatore. Tutto si risolverà nella parentesi estiva di calciomercato: Menez rischia seriamente di vestire il bianconero. E Conte dovrà quindi adattarsi: non è un segreto il passaggio al 4-3-3 per rendersi competitivi anche ad altissimi livelli, ed il francese può essere l'uomo in più, in grado di creare superiorità numerica e di portare la Juventus ai vertici europei. Ma non è finita qui: pare che la Juventus stia sondando il terreno per lo scontento di lusso, un certo Erik Lamela. Vi dice qualcosa? A noi sì, ed anche a Fabio Paratici, volato addirittura a Londra per monitorare dal vivo la situazione. Il Tottenham non è particolarmente propenso per una soluzione immediata: il fantasista deve almeno provare ad ambientarsi. Nonostante ciò, l'argentino continua a non parlare una parola d'inglese e l'adattamento è impossibile senza mettere minuti nelle gambe. In più, la Vecchia Signora potrebbe giocarsi la "carta Mirko Vucinic", da sempre sul taccuino di Franco Baldini. Scambio più conguaglio, la Juve ci prova davvero.

VIDIC A ZERO - No, non rinnova. E non pare intenzionato a farlo nelle prossime ore. A svelarlo è l'agente FIFA Martina: "SI può escludere il rinnovo, sin da ora. È un giocatore formidabile, non avrà problemi ad accasarsi altrove". Ecco: analizziamo la situazione di Vidic. Contratto in scadenza nel 2014, ingaggio di tre milioni e mezzo netti (altino, ma si può spalmare), trentatré anni ed una forma fisica più che discreta. Ormai alle spalle il problema al ginocchio, il serbo può puntellare un reparto già mostruoso. Attenzione, però: il Napoli di Benitez è subito dietro ai bianconeri, e in Inghilterra il giocatore è assolutamente tra i più apprezzati. Il Liverpool ed il Tottenham ci sono, anche l'Arsenal ci pensa. Il "Red Devil", però, è assolutamente legato all'ambiente dell'Old Trafford, e trarrà le sue conclusioni solo a stagione finita. 

KEMPF VICINO - Diciott'anni, faccia pulita e tanta voglia di far bene. Kempf è pronto, e la Juve crede in lui. Secondo quanto riportato da SpazioJuve.it, ci sarebbe addirittura l'accordo con l'Eintracht di Francoforte. Tenete a bada l'entusiasmo, però: il ragazzo non sarebbe così convinto di approdare all'ombra della Mole. Troppa la concorrenza e poca visibilità: il classe '95 vuole diventare un punto fermo della sua squadra del cuore, che l'ha fatto esordire a soli sedici anni. Ergo, tempo al tempo. Ne avrà bisogno Kempf, ed anche la Juve.