Conte: "Scudetto? Chi lo dice non ha mai vinto niente"

"Non faccio turnover pensando alla Roma in Coppa. La Samp è un avversario temibile e si sta rinforzando. 60 milioni per Pogba? non andrebbero in ogni caso a me. Mi dispiace per Allegri è stato un grande avversario. Per Matri solo grande affetto"

Conte: "Scudetto? Chi lo dice non ha mai vinto niente"
sportsky

Arriva la Sampdoria di Mihalovic 30 punti più sotto in classifica, ma Conte lo sappiamo non è certo uno che concede un attimo di tregua (o di turnover leggetevela come vi pare). E la tensione naturalmente deve sempre essere mantenuta al massimo, così si spiega la frecciata neanche troppo velata a Sinisa Mihalovic, che in conferenza stampa si era espresso così "La Juve ha vinto lo scudetto già prima di cominciare e solo lei può perderlo". "Chi dice che abbiamo già vinto lo scudetto non  ha mai vinto niente in vita sua... sono solo fesserie" . C'è però poi anche spazio per i complimenti (che rientrano sempre però nella strategia dell'alta tensione): "La Samp ultimamente sta facendo cose straordinarie e in più si sono rinforzati sul mercato. La cosa non mi lascia tranquillo"

ROMA - Inevitabile però non parlare dell'impegno di Coppa di martedì contro i giallorossi. "Le mie scelte di formazione non saranno condizionate dalla partita di Coppa Italia. La partita fondamentale è quella con la Samp. Abbiamo tenuto un ritmo da record per tutto il girone d'andata con 17 vittorie,1 sconfitta ed 1 pareggio, ma le nostre dirette avversarie hanno deciso di rinforzarsi per cui dovremmo prestare grande attenzione in questa seconda parte di stagione, che sarà per altro fitta di impegni.

POGBA FORMATO MERCATO - "Marotta ha detto che non faremo aquisti a Gennaio e non ho niente da rispondergli. Ho già risposto al diretto interessato, il direttore. Io faccio il mio lavoro di allenatore e penso solo ad allenare al massimo gli uomini che la società mi mette a disposizione. Se mi piacerebbe avere 60 milioni da reinvestire con la cessione di Pogba? In ogni caso quei 60 milioni non li avrei a disposizione io, altrimenti chissà dove sarei....Io preferisco parlare di calcio giocato, queste domande fatele a Marotta. Credo che i due ruoli allenatore e società debbano rimanere staccati."

CIAO MAX - "Volevo cogliere l'occasione per salutare Allegri, un grande avversario per la Juventus. Lo stimo e lo rispetto e mi dispiace abbia dovuto deporre le armi. Seedorf ha le carte in regola per diventare un grandissimo anche perchè conosce molto bene l'ambiente. Non conta come si parte, ma dove si arriva. Matri? Ho un grande affetto per lui ed è stato determinante gli anni con noi. A livello umano mi dispiace le cose non siano andate benissimo per lui al Milan e gli faccio i migliori auguri per la sua avventura in viola"

ALEX DEL PIERO -  Del Piero dice che potrebbe tornare alla Juve e così lo ricorda il suo ex-mister "Alex giocherà ancora me lo sento. Ne ha voglia. Devo solo ringraziarlo perchè lui assieme a Buffon è stato il primo ad introdurmi nel nuovo spogliatoio e a farmi sentire a casa. Ha grandi qualità e può anche fare l'allenatore un giorno."