Diretta partita Genoa - Juventus, risultati live di Serie A

Diretta partita Genoa - Juventus, risultati live di Serie A
Genoa
1 0
Juventus
Genoa: (3-5-2) Perin; Burdisso, De Maio, Marchese; Rosi (81' Antonini), Mandragora (69' Kucka), Bertolacci, Greco, Antonelli; Perotti, Pinilla (87' Matri). A DISPOSIZIONE: Lamanna, Sommariva, Izzo, Roncaglia, Lestienne, Edenilson, Iago Falque, Mussis. All.: G. Gasperini.
Juventus: (3-5-2) Buffon; Ogbonna, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal (79' Pereyra), Marchisio, Pogba, Asamoah; Tevez, Llorente (65' Morata). A DISPOSIZIONE: Storari, Rubinho, Romulo, Marrone, Padoin, Pirlo, Mattiello, Coman, Giovinco. All.: M. Allegri.
SCORE: 90+4' Antonini
ARBITRO: Paolo Mazzoleni. Assistenti: Manganelli e Posado. Quarto uomo: Galloni. Addizionali: Rizzoli e Baracani. AMMONITI: 16' Ogbonna, 43' Vidal, 58' Chiellini, 73' Pogba, 88' De Maio, 90+1' Lichtsteiner.
NOTE: Partita valida per la nona giornata del campionato di Serie A. SI gioca allo stadio Luigi Ferraris di Genova. Calcio d'inizio ore 20.45.

22.48 - Serata da ricordare in quel di Genova, siamo felici di avervi raccontato le emozioni di questo match. Giorgio Dusi (@Gio_Dusi) e Vavel vi ringraziano per l'attenzione e vi augurano un buon proseguimento di serata.

22.47 - Ecco la classifica di Serie A, la Roma aggancia la Juventus in testa.

22.43 - Ecco le parole dell'eroe del match, Luca Antonini: "non lo so, io ho corso e volevo far gol, avevo bisogno di far gol per me, è stato un periodo difficile. Avevo già segnato alla Juve con la maglia del Milan. Vittoria importante, ci da uno slancio ulteriore dopo la vittoria di domenica, siamo a un bel punto in classifica. Sono felice di aver segnato davanti al mio pubblico, mi godo il momento."

22.40 - Succede l'incredibile nel finale, la Juve colpisce due legni e trova due miracoli clamorosi di Perin, ma non riesce a vincere. Il Genoa gioca una partita generosissima e intensissima per 94 minuti e riesce a vincerla all'ultimo minuto di recupero, dopo non aver mai tirato pericolosamente verso la porta di Buffon. Clamoroso, non c'è altro da dire. 

22.38 LA PARTITA FINISCE!!! VINCE CLAMOROSAMENTE IL GENOA!!!!!!

Perotti e Matri si inventano un'azione, l'ex di giornata la tocca al centro per Antonini che arriva tutto solo e firma l'1-0, a nulla serve il recupero disperato di Chiellini.

45+4' - ANTONINIIIIIIIIIIIII CLAMOROSOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!! GENOA IN VANTAGGIOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!!

45+3' - Perotti si trascina palla sul fondo, ultimi attacchi disperati della Juve.

45+1' - Bertolacci recupera un super pallone e Lichtsteiner deve stenderlo, giallo per lo svizzero.

90' - 4 minuti di recupero!

88' - Ancora super Perin su Morata, ma era tutto fermo per fuorigioco dello spagnolo.

88' PERIN MOSTRUOSO!!!!! MOSTRUOSO!!!!!!! Tevez smarca Morata col tacco, spara un bolide di sinistro e Perin fa un MIRACOLO!!!!

88' - De Maio sale alto a prendere Asamoah e lo stende, giallo anche per lui.

87' - Pinilla guadagna un prezioso calcio di punizione per spezzare il ritmo offensivo degli avversari, poi lascia il campo tra gli applausi: dentro Matri al suo posto.

84' - che progressione di Morata!!! E che risposta di PERIN!!! Sul mancino dello spagnolo risponde molto bene il portiere del Genoa.

82' - Padroni di casa in affanno ora, la Juve preme.

81' - Entra Antonini nel Genoa, gli lascia il posto Rosi.

80' - Rientrato Rosi, riprende il gioco.

79' - Secondo cambio nella Juve: fuori Vidal e dentro Pereyra per dar più vivacità.

78' - Rosi resta giù dopo un contatto con Chiellini assolutamente involontario.

77' - De Maio mette ancora in corner, doppia cifra di calci d'angolo per la Juve.

76' - Bertolacci prova il colpo di testa in torsione, Buffon sicuro in presa.

73' - PEROTTI NON TROVA LA PALLA!!! Prova la battuta al volo in area l'argentino ma la cicca, era comunque difficilissimo. Greco trattiene Pogba e si prende un giallo.

71' - Prova il siluro Chiellini dai 25 metri ma la manda in curva.

70' - TRAVERSA DI OGBONNA!!! Palla gol clamorosa per il difensore che non è in fuorigioco su una palla dentro di Lichtsteiner, ma il suo tocco sotto finisce sul legno!!!! Juve super aggressiva ora.

70' - Morata guadagna il nono calcio d'angolo per la Juve.

69' - Ovazione proprio per Mandragora, che lascia il campo a Kucka.

67' - ASPETTA TROPPO MORATA!!! Palla ottima di Marchisio per lo spagnolo che attende a tirare e vien chiuso da un eccellente Mandragora.

66' - LA SPARA IN CIELO TEVEZ!!! Fregato ancora da una zolla che gli alza la palla, bella palla di Morata. Terreno di gioco in condizioni davvero pessime.

65' - Cambio nella Juventus: fuori un generoso Llorente, dentro Morata per attaccare la profondità.

64' - Marchese prova una preghiera da fuori!!! Buffon la manda in corner ma senza troppi problemi.

62' - Prova lo slalom speciale Tevez, recuperato molto bene da Mandragora.

60' - Le squadre faticano a mettere in fila tre passaggi, non cala per nulla l'intensità.

58' - Fallo di mano di Chiellini che la ferma col braccio dopo essergli rimbalzata male appena davanti, giallo per lui. 

56' - Azione prolungata in attacco per la Juve che guadagna un altro corner. Stacca ancora bene Bonucci ma stavolta la manda fuori non di poco.

52' - BONUCCI VICINISSIMO AL GOL!!!!! Colpisce di testa in anticipo sul primo palo e la manda fuori di pochissimo.

51' - De Maio mette in corner una palla sulla progressione di Chiellini che va a sbattere contro di lui, zoppica l'ex Brescia.

49' - LICHTSTEINER COL MANCINO DA FUORI!! Ha spazio e prova la conclusione, palla larga, ma poteva fare meglio.

48' - Resta giù Ogbonna dopo un contrasto con Pinilla, colpo all'addome involontario del Cileno.

47' - Bertolacci colpisce Tevez, in mezzo al campo, ancora intensità altissima. Ci si chiede quanto potrà durare a questo punto.

21.47 - SI RICOMINCIA!! Palla per i bianconeri.

21.46 - Pronte a rientrare in campo le squadre, non sembrano esserci cambi per ora.

21.44 - Ecco qualche statistica del match:

21.36 - Il giovane 17enne sta pressando altissimo come tutti i suoi compagni, la Juventus fatica a far gioco e giropalla come chiede Allegri e si fa spesso trascinare dall'aggressività degli avversari, alzando il ritmo anzichè abbassarlo per fare gioco. I bianconeri hanno comunque creato le migliori occasioni, tutte tra il 20' e il 25'.

21.35 - Queste le parole del classe '97 Mandragora, all'esordio in Serie A: "i miei compagni mi hanno insegnato bene a giocare, provo a dare una mano alla squadra; è dura, ma ci metto il massimo."

21.34 - Partita che per ora non regala troppe emozioni, ma un'aggressività a dir poco impressionante per entrambe le squadre.

21.33 - FINISCE IL PRIMO TEMPO! 0-0 tra Genoa e Juventus.

43' - Vidal con un brutto fallo su Bertolacci, giallo giusto. Sembra che i giocatori del Genoa abbiano un polmone in più del normale, corrono ovunque.

42' - Pogba ancora da fuori, altra deviazione e sesto corner per i bianconeri.

40' - Bonucci prova la sassata ma trova solo una deviazione, sarà corner.

39' - Da Maio ingenuo stende Tevez ai 20-22 metri: punizione pericolosa.

37' - Llorente stende Mandragora, partita buona per ora del giovane capitano della primavera.

35' - Buffon raccoglie bene una palla vagante su un cross deviato.

34' - Pogba tenta la botta dai 25 metri, palla non molto larga.

32' - Rosi cerca la progressione ma si porta la palla sul fondo, azione frenetica dei padroni di casa, si è alzata l'intensità.

30' - Prova la botta da fuori Tevez, palla comunque larga.

28' - Fase con tanti errori del match ora: l'ultimo è di Bertolacci che in area cerca un controllo comunque difficile e consegna la palla a Buffon.

24' LLORENTE TROVA IL PALO!!!!!! Si gira benissimo in area il navarro, ma il suo tiro finisce sul primo palo! Juventus pericolosissima in questa fase.

22' - PROVA ANCHE BONUCCI! Stacca di testa sul primo palo sul corner derivante dall'azione precedente ma non da potenza, facile per Perin.

21' PERIN SU TEVEZ!!!! Pogba raccoglie la palla recuperata da Vidal e lancia Tevez che la piazza ma trova una buona risposta.

19' - Prova ad aggredire il Genoa: Marchese crossa bene al centro ma Chiellini c'è.

17' - I tre dietro dei padroni di casa sono bravi a tenere spesso la linea alta e mettere in fuorigioco gli attaccanti bianconeri, Llorente in particolare.

16' - PERIN prova il suicidio rinviando sui piedi di Vidal, che però non se la sente di calciare. Giallo pr Ogbonna che stende Pinilla in mediana con un brutto fallo, giusto ammonirlo.

14' - Inizio con personalità dei padroni di casa, la Juve si difende con ordine, ma fa comunque la partita.

12' - Bella azione del GENOA!!! Bertolacci dopo una bella azione personale cerca un passaggio difficilissimo per Pinilla, che di poco non ci arriva, ma grande idea.

11' - Pinilla resta a terra dopo il corner, testata contro il suo compagno Rosi. Si riprende comunque il cileno.

10' - LICHTSTEINER DA FUORI!!! Deviazione che rende pericoloso il tiro, ancora corner. 

9' - Tevez trova a meraviglia Asamoah, che cerca la palla al centro anzichè il tiro ma guadagna comunque corner.

8' - Provano a duettare Vidal e Tevez ma il cileno ha un contrololo difficile e perde palla.

7' - Rosi commette un brutto fallo su Tevez, aggressivo in tutti i sensi il Genoa in quest'inizio.

5' - Asamoah prova un numero con lo stop in corsa, ma la palla gli va lunga.

4' - Bella palla dentro di Greco con l'esterno ma nessuno legge il movimento.

4' - Sbaglia il lancio Bonucci, palla in tribuna.

2' - Provato lo schema su punizione! Palla di Marchisio leggermente lunga per il taglio di Vidal, che tutto solo non ci può arrivare. 

2' - Gioca Ogbonna al centro della difesa, con Bonucci sul centro-destra. Marchese stende subito Vidal che si tocca il piede. 

20.47 - SI COMINCIA!!! Parte la sfida tra Genoa Juventus. Calcio d'inizio per i padroni di casa.

20.42 - Le squadre scendono ora in campo.

20.39 - Ecco la fascia celebrativa di Buffon:

20.35 - Rientrano negli spogliatoi Genoa e Juventus, mancano 10 minuti al fischio d'inizio.

20.27 - Anche Marotta elogia il numero 1 della sua squadra per le 500 presenze: "Buffon merita tutto l'affetto e il riconoscimento che il calcio italiano gli riserva, rinnovare con lui è un fatto marginale, lo faremo quanto prima. Pogba ha già scalato velocemente la montagna, è arrivato senza troppi clamori e ha dimostrato con prestazioni autorevoli di meritarsi il posto, può recitare un ruolo ancor più da protagonista ma di giocatori della sua età così ce ne son pochi, è stato anche inserito nella lista del pallone d'oro."

20.20 - Entrambe le squadre sono in campo per il riscaldamento al Ferraris.

20.15 - Questi invece gli undici scelti da Gasperini, con una sorpresa: dal primo minuto c'è il giovanissimo Mandragora, 17 anni. Out pure Edenilson e Matri rispetto alle previsioni, ci sono Rosi e Pinilla dall'inizio, e si gioca a specchio: 3-5-2 anche per il Genoa.

(3-5-2) Perin; Burdisso, De Maio, Marchese; Rosi, Mandragora, Bertolacci, Greco, Antonelli; Perotti, Matri. A DISPOSIZIONE: Lamanna, Sommariva, Antonini, Izzo, Roncaglia, Lestienne, Edenilson, Iago Falque, Matri, Kucka, Mussis. All.: G. Gasperini. 

20.10 - Ecco le formazioni ufficiali, partendo dalla Juventus. Nessuna sorpresa, c'è Llorente dal primo minuto per i bianconeri, e Pirlo torna in panchina dal primo minuto.

(3-5-2) Buffon; Ogbonna, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Marchisio, Pogba, Asamoah; Tevez, Llorente. A DISPOSIZIONE: Storari, Rubinho, Romulo, Marrone, Padoin, Pirlo, Mattiello, Pereyra, Morata, Coman, Giovinco. All.: M. Allegri.

20.05 - Gianluigi Buffon parla della sua 500esima presenza prima della gara: "Bella soddisfazione che da la conferma che non son più un giovanotto, ma la vita va a tappe e queste vengono quando cala la gioventù. Il segreto della costanza di rendimento sono le persone che con il cuore mi hanno accompagnato in questo percorso, la parte emotiva è importante quanto quella sportiva per trovare equilibrio, serenità e tanta energia. Genova è sempre sede di ottime celebrazioni per me, l'anno scorso raggiunsi Zoff qui, mi premiarono anche come miglior portiere del mondo. Perin è come un mio fratellino, è il portiere che sta facendo meglio di tutti e merita tutta la buona considerazione che il mondo del calcio ha di lui."

20.00 - Buonasera da Giorgio Dusi (@Gio_Dusi) e benvenuti alla diretta live di questa gara della nona giornata di Serie A, il secondo turno infrasettimanale fin qui disputato nella massima divisione nostrana. In campo ci sono Genoa Juventus, si gioca allo stadio Luigi Ferraris di Genova.

Partita ostica per la Juventus, visto che l'avversario non va sottovalutato e tradizionalmente il Ferraris è un campo ostico per i bianconeri, anche se a dirla tutta i precedenti sorridono in ogni caso alla squadra Torinese, che hanno vinto 62 volte su 106 incontri, contro 23 pareggi e 21 vittorie dei liguri. Se consideriamo però solo le partite giocate nella città del faro, le cose cambiano, perchè è sempre in vantaggio la Juventus, ma solamente per 23 vittorie a 17, con 13 pareggi. L'ultima vittoria del Genoa è il 3-2 della stagione 2008/09, giocata la sera di Pasqua di quell'anno e fu protagonista Thiago Motta con una doppietta. Nel campionato scorso ebbe infatti la meglio ancora la squadra ospite, grazie a una punizione magistrale di Pirlo, dopo che Calaiò si era fatto respingere un rigore daBuffon: secondo molti quella fu la partita che valse realmente lo scudetto alla squadra allenata allora da Conte.

19.50 - Qui gli highlights della sfida del 2009:

Questi invece quelli della sfida dello scorso anno:

19.30 - Viene da un ottimo inizio di campionato la squadra di casa: solamente due sconfitte in 8 partite disputate in campionato, per giunta arrivate entrambe al Ferraris, per mano di Napoli e Sampdoria. Segnali importanti sono anche stati il pareggio contro la Fiorentina e la vittoria con la Lazio, condite però da alcuni passi falsi evitabili, come quello contro l'Empoli (1-1 in casa). In generale è curioso come la squadra di Gasperini abbia raccolto solamente 4 punti in casa, contro gli 8 in trasferta. Genoa che nelle gare lontano da casa è ancora imbattuto. L'ultima vittoria è arrivata a Verona, contro il nuovo Chievo di Maran: 2-1 in rimonta firmato da Matri e Pinilla, con tanto di rigore sbagliato dal cileno, ma arrivato dopo una prestazione convincente soprattutto nel secondo tempo, con Leandro Greco sugli scudi.

Proprio il centrocampista dovrebbe prendere il posto dell'infortunato Sturaro anche stasera: il mediano dell'under-21 ha recuperato ma non pare ancora pronto per giocare, quindi ci si affida all'ex Olympiakos. Dubbi di formazione che sono ancora da sciogliere per il Genoa: tra i pali sicuramente ci sarà Perin e il modulo sarà un 3-4-2-1, queste le certezze. Rebus abbastanza complesso da sciogliere in difesa, dove sono in cinque per tre posti: Roncaglia, Antonini, Marchese, De Maio e Burdisso. Difficile ipotizzare tre nomi. Sugli esterni invece più sicuri del posto Edenilson e Antonelli, mentre al centro, a fianco di Bertolacci, ci sarà il sopracitato Greco. Nel tridente partirà invece Matri dal primo minuto come punta centrale, mentre a sinistra dovrebbe andare Kucka e a destra Perotti, con quindi Lestienne e Iago almeno inizialmente in panchina.

Al contrario dei padroni di casa, la Juventus in trasferta sta faticando abbastanza ultimamente, sia in campionato che in Champions League: nelle ultime tre partite lontano dallo Stadium sono arrivate due sconfitte e un pareggio. Tendenza che va assolutamente invertita, anche se, osservando solo le statistiche in campionato, il bilancio dei bianconeri è di 3 vittorie e un pareggio, con 6 gol fatti e solo uno subito, 10 giorni fa a Sassuolo. La vittoria con il Palermo in casa ha ridato fiducia alla squadra di Allegri, e ha portato alcune ottime notizie: la più importante di esse è sicuramente il ritorno al gol di Llorente, il primo stagionale per il navarro, che pur giocando spesso ottime partite, non riusciva a sbloccarsi e a togliere quello "zero" dalla casella dei gol segnati.

19.15 - Stasera si riproporrà però il solito ballottaggio tutto spagnolo in avanti per affiancare Carlitos Tevez, perchè è vero che Llorente si è sbloccato, ma Morata contro l'Olympiakos ha dimostrato davvero di avere grandi colpi. Problemi di abbondanza che comunque Allegri è contento di avere, soprattutto visto che in difesa le cose vanno diversamente: ancora out Caceres e Barzagli, recuperato Marrone, ma in campo vanno ancora i soliti tre davanti a Buffon (che stasera giocherà la partita numero 500 con la maglia bianconera), ovvero Ogbonna, Bonucci e Chiellini. Sugli esterni non cambiano le abitudini, ci sono Lichtsteiner, che torna titolare, e Asamoah, vista anche l'assenza di Evra. Un turno di riposo per Andrea Pirlo, apparso non lucidissimo nelle prime uscite: ci sarà Marchisio da regista, con ai suoi lati Vidal e Pogba. Resta da risolvere l'enigma-attaccante, anche se Llorente sembra favorito. Occhio però a Giovinco, molto in forma ultimamente.

Questa l'attuale situazione di classifica delle due squadre:

19.00 - Ha parlato ieri in conferenza stampa Gianpiero Gasperini, sottolineando la gran prestazione proprio di Greco: "Aveva sempre giocato centrocampista avanzato o addirittura trequartista, ma a noi serviva che giocasse 20 metri più indietro. Una trasformazione tattica che richiedeva del tempo, ma, a Verona, Greco ha dato una risposta fantastica." Parla anche degli avversari, squadra in cui è "cresciuto" come allenatore: "E’ una sfida molto difficile, ma riuscire a tener fronte alla Juventus potrebbe regalarci una grande spinta morale per il seguito della stagione. Noi siamo pronti".

L'allenatore dei rosso-blu è uno dei tre ex di giornata dalla parte del Genoa: dal 1994 al 2003 ha infatti allenato nelle giovanili della Juventus, anche da giocatore fu nella rosa della stagione 1976/77, dove però non vinse. In campo ci sarà un altro grande ex come Alessandro Matri, a Torino dal 2011 al 2013, uno degli uomini di Allegri che l'ha avuto a Cagliari e anche a Milano; il terzo ex è invece Iago Falquè, rimasto un anno nelle giovanili dei bianconeri (2008/09). Sono due invece gli attuali bianconeri con un passato tra i liguri: Rubinho, portiere dei rossoblù dal 2006 al 2009, e Leonardo Bonucci, passato senza lasciar troppi ricordi nell'estate 2009, senza nemmeno giocare una partita.

18.45 - Parla anche Allegri, che lancia un monito importante in vista della partita: "Domani sarà molto difficile: il Genoa ha perso solo il derby nelle ultime 7 gare e aggredisce molto in casa. Dopo 2 mesi di grande intensità e ottimo calcio c'è stato un momento in cui abbiamo giocato meno bene ma i campionati non si vincono giocando tutte le partite al massimo. Certo ora dobbiamo cercare di giocare meglio rispetto al primo tempo col Palermo. Ci vuole predisposizione da parte di tutti ad nella gestione della palla e soprattutto sbagliare meno, cosa che è successa col Palermo ed è successa anche in Grecia. Paradossalmente in Grecia abbiamo fatto meglio nonostante siamo stati attaccati da tutti, perché poi alla fine il risultato come sempre e giustamente condiziona il giudizio".

L'arbitro dell'incontro sarà Paolo Mazzoleni, coadiuvato da Manganelli e Posado. Il quarto uomo sarà Galloni, mentre gli arbitri di porta saranno Rizzoli e Baracani. Il fischietto bergamasco ha diretto 12 volte la Juventus in Serie A, con un bilancio di 8 vittorie per i bianconeri, 4 pareggi e una sconfitta, più anche la Supercoppa Italiana del 2012, quando la squadra allora di Conte sconfisse il Napoli 4-2. Porta invece sfortuna al Genoa, che con lui ha ottenuto 4 pareggi e una sconfitta. Curioso come quest'ultima sia proprio quella contro la Juve dello scorso anno.